oggi

La bandiera italiana continua a sventolare sui cieli di Nagoya! I nostri portabandiera Luca Buzzi e Manuel Capitani, pilastri del fenomeno cosplay italiano (ed eterni amici di questo portale) sono arrivati secondi al World Cosplay Summit 2015 (WCS), che si è svolto lo scorso weekend 1-2 Agosto a Nagoya, superando in creatività, interpretazione e “voglia di mettersi in gioco” le 26 agguerritissime coppie (più Canada e Svezia come “osservatrici”) venute da tutto il mondo.

Il World Cosplay Summit è un evento internazionale di cosplay che promuove gli scambi internazionali sulla cultura pop giapponese. L’evento è ospitato dalla TV Aichi e si svolge a Nagoya, Giappone. Dal 2005, durante l’evento si svolge un contest “a coppie”, il World Cosplay Championship, di cui le fasi preliminari avvengono nei paesi di origine dei partecipanti (in Italia, a Romics). L’iniziativa è patrocinata dal Ministero giapponese degli affari esteri, dal Ministero giapponese del territorio, infrastrutture e trasporti e dal Ministero giapponese dell’economia, degli scambi commerciali e dell’industria.

Luca Buzzi, già vincitore della competizione internazionale nel 2010 con Giancarlo Di Pierro, e Manuel Capitani, giovanissima promessa del cosplay internazionale, hanno conquistato il podio dietro alla straordinaria coppia proveniente dal Messico (Jose Maria Arroyo e Juan Carlos Tolento che hanno interpretato “Legend of Zelda: Majora’s Mask”) grazie agli spendidi mecha-cosplay provenienti dalla saga “Neon Genesis Evangelion” (interpretando una scena tratta dal secondo lungometraggio). Tanti anni per realizzare queste vere e proprie opere d’arte, create anche grazie al contributo di Claudio Capitani, papà di Manuel e leader del radio tematica Cosplay on Air. Il Team USA si è posizionato invece al terzo posto e si è aggiudicato il WCS Executive Committee Award per Paradise Kiss.

Ricordiamo che dalla sua nascita, i WCS si è spesso tinto con il Tricolore: nel 2005 – intepretazione singola – ricordiamo i premi per a Giorgia Vecchini, Francesca Dani e le sorellle Emilia e Elena Fata Livia; nel 2010, come abbiamo detto, primo posto per la coppia Luca Buzzi e Giancarlo Di Pierro; 2011 secondo posto per Marika Roncon e Daniela Maiorana; nel 2013, ancora sul gradino più alto con Andrea Vesnaver e Massimo Barbera e, infine nel 2014 le nostre amate NadiaSK (Nadia Baiardi) e Mogu Cosplay (Gabriella Orefice) sono state medaglia d’argento con il loro cosplay di Sora e Rosetta.

Altri premi speciali dell’edizione 2015:

Best Wig: Spain (Cyperous Award)
Best Sound Effects: Japan (JOYSOUND Award)
Best Costume: America (Brother Award)
Best Performance: China (LIVEDAM Award)
Most Thrilling and Exciting Cosplayers: Hong Kong (HIS Award)
Best “Respect Score”: Hong Kong (Mobi Book Indie Award)
Nico Audience Vote: Mexico (Niconico Award)

Gianluca Falletta

Gianluca Falletta, presidente di Satyrnet e finalista di Italia's Got Talent 2019, è considerato "il papà del Cosplay Italiano". Come una delle prime realtà che hanno promosso il fenomeno made in Japan, Satyrnet, in oltre 15 anni di attività ha creato, realizzato e prodotto alcune delle più importanti manifestazioni di settore. Il portale www.satyrnet.it e la sua vastassima community online sono tutt'ora uno dei punti di riferimento per gli appassionati.Gianluca Falletta ha partecipato alla produzione del Festival del Fumetto di Romics, RomaComics & Games, Gaming e Cartoon Days e ora collabora con i principali festival italiani quali LuccaComics & Games, Milano Cartoomics e Napoli Comicon.
Dopo "l'apprendistato" presso Filmmaster Events, una delle più importanti agenzie di eventi al mondo, Gianluca si occupa di creare ride e parchi di divertimento a livello internazionale e ha participato allo start-up dei nuovissimi parchi italiani Cinecittà World e Luneur Park cercando di unire i concetti di narrazione, creatività con l'esigenza di offrire entertainment per il pubblico.
Gianluca Falletta

Latest posts by Gianluca Falletta (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *