Tra i vari incontri che si sono tenuti nel corso dell’evento di Lucca Comics & Games 2019, abbiamo avuto il piacere di vedere l’anteprima del libro “un Aragosta al Giorno”, ultima fatica della scrittrice e fumettista Liz Climo.

Nata nella Silicon Valley classe del 1981, nota al pubblico più per i webcomics, che pubblica a cadenza regolare sul suo sito web, si occupa prevalentemente di letteratura per bambini come vediamo nella serie “Rory the Dinosaur”, si è anche occupata di alcuni episodi della serie televisiva “The Simpsons” dal 2003, alcune delle sue opere sono state tradotte in 8 lingue.

Una delle prime cose che le abbiamo chiesto, era la motivazione per cui avesse scelto come titolo per il suo libro, una frase simpatica ma alquanto singolare come appunto “Un’Aragosta al Giorno”.

La risposta di Liz è stata molto simpatica, come il suo carattere, come abbiamo potuto constatare durante l’incontro, e la motivazione di tale titolo, riguarda il semplice fatto che in lingua originale sarebbe tradotto letteralmente in “Un’Aragosta come medicina” un po’ come il nostro motto “una mela al giorno leva il medico di torno”, inteso come una sana risata può aiutare e rallegrare la vita, il sorriso è la migliore medicina.

Per quanto riguardava il contenuto di questo libro, ci ha spiegato che vi sono racchiuse in forma allegorica, utilizzando come personaggi degli animali invece che degli uomini, soggetti preferiti di Liz, temi riguardanti l’amicizia, ma non intesa solo nel senso bello del termine, quando le cose vanno bene e si è tutti felici e contenti, ma anche quando a causa di alcune incomprensioni oppure di equivoci, l’amicizia che c’è tra due o più persone (animali in questo specifico caso), rischia di essere messa a dura prova, ma con comprensione e buona volontà, tutto si risolve con un sorriso, in pratica in questo libro si parla di amicizia quella vera a 360°, dove ci sono sia i momenti belli che quelli brutti.

Le abbiamo anche chiesto quali potrebbero essere i suoi progetti futuri in campo editoriale e ci ha confidato che le piacerebbe prima o poi realizzare un libro poliziesco a tinte noir, ma in chiave allegorica, mantenendo però il suo stile e utilizzando gli animali invece degli uomini, cercando di realizzare una storia che possa essere sì, il più realistica possibile, come un fatto di cronaca nera, ma rivolta a un pubblico anche giovane, mantenendo la chiave umoristica di cui si è sempre contraddistinta, ci ha citato la serie televisiva Fargo trasmessa anche qui in Italia, come esempio, in quanto, ci ha confidato, di essere una grande appassionata di questa serie e che le piacerebbe realizzare appunto una storia similare mantenendo lo stesso equilibrio tra noir e umorismo.

Abbiamo concluso chiedendole da dove prende spunto e ispirazione per le sue opere, e, sempre con entusiasmo e simpatia, ci ha risposto lei trae principalmente ispirazione dalla quotidianità e dall’interazione della vita di tutti i giorni trasportandola all’interno dei suoi lavori, in chiave allegorica.

Avremmo voluto chiedere e sapere altro non solo sul suo libro, ma anche sulla persona stessa di Liz Climo, però ahimè il tempo era tiranno per entrambi, però quel lasso di tempo avuto a disposizione per l’incontro, una cosa l’abbiamo potuto approfondire, ed è che il suo libro “Un’Aragosta al giorno” è un libro molto interessante e divertente e, visti i temi trattati sull’amicizia dovremmo leggerlo tutti almeno una volta nella vita.

Facciamo i nostri più sinceri auguri a Liz Climo per i suoi lavori presenti e futuri e che ne possa realizzare molti altri rallegrandoci ad ogni pagina letta.

Natascia Zampella

adoro gli anime e manga fin da quando ero bambina, con gli anni ho ampliato le mie passioni come il cosplay, i comics, i film horror e la letteratura noir e horror e i videogiochi.
sono curiosa a 360 gradi e do il massimo in quello che mi appassiona
Natascia Zampella

Latest posts by Natascia Zampella (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *