Trieste Science+Fiction Festival annuncia che sarà il concerto di Stefano Bollani a illuminare la notte della cerimonia dei Méliès d’Or al Trieste Science+Fiction Festival, il 3 novembre al Politeama Rossetti. Dal 31 ottobre al 5 novembre Trieste ritornerà a essere nuovamente la capitale europea del cinema fantastico, con la 21° Golden Méliès Ceremony, cerimonia di consegna del premio Méliès d’Or della European Fantastic Film Festivals Federation per il migliore lungometraggio e cortometraggio. Un appuntamento d’eccezione che gli organizzatori della Cappella Underground hanno voluto rendere ancora più prezioso con il concerto di Stefano Bollani. «Trieste – dice Daniele Terzoli, direttore del festival – è città della scienza e della fantascienza: Trieste Capitale europea della scienza 2020 e Trieste capitale della fantascienza 2017 con il ritorno della cerimonia di consegna del premio Méliès d’Or, vero e proprio Oscar del cinema fantastico europeo. Per festeggiare l’evento – prosegue – sarà con noi un artista simbolo dell’eccellenza italiana come Stefano Bollani, tra i più importanti pianisti jazz del mondo. Nelle opere di Bollani, grande appassionato di fantascienza, il tema degli alieni è ricorrente, dall’album “Arrivano gli alieni” al recente libro “Dialogo sugli alieni”. Da qui è nata l’idea di chiedergli di sonorizzare dal vivo un programma di film del cinema delle origini, tra classici, sorprese e simboli del cinema fantastico italiano ed europeo. Siamo veramente onorati che abbia raccolto la nostra sfida».

Trieste Science+Fiction Festival presenterà in anteprima italiana il thriller fantascientifico americano Beyond Skyline, diretto da Liam O’Donnell, con Frank Grillo (“Capitan America”, “The Shield”, “Prison Break”) nei panni del detective Mark Corley alla ricerca del figlio rapito da una nave da guerra aliena. E il colossal russo Salyut-7 (2017) di Klim Shipenko, appassionante cronaca spaziale della missione più avventurosa dell’intera storia dell’esplorazione spaziale (di prossima distribuzione italiana con Blue Swan Entertainment). Trieste ospiterà la prima italiana di due film francesi molto attesi: il postapocalittico Hostile, diretto da Mathieu Turi e prodotto da Xavier Gens (“Frontiers”, “The Divide”), che verrà distribuito in Italia da Twelve Entertainment, e Seuls – Alone del regista di “Them” David Moreau, che adatta la celebre serie a fumetti su un gruppo di adolescenti risvegliatisi soli in un mondo deserto (distribuirà nei cinema italiani Draka). Sempre in anteprima nazionale, il thriller fantamedico Replace, girato in Canada dal tedesco Norbert Keil, scritto da Richard Stanley e interpretato da Barbara Crampton (“Omicidio a luci rosse“, “Re-Animator“, “Le streghe di Salem“) e Rebecca Forsythe nei panni di una giovane senza memoria la cui pelle inizia ad invecchiare troppo rapidamente; l’avvolgente thriller sui paradossi spazio-temporali Hurok – Loop dell’ungherese Isti Madarász, già apprezzato nei migliori festival di genere; e la parabola africana sulla vita e la morte Kati Kati del regista keniota Mbithi Masya.

Sci-Fi Classix, la sezione che riporta su grande schermo i grandi classici del cinema di genere, anticipa due titoli imperdibili. La proiezione vintage in pellicola 35mm di On the Beach (L’ultima spiaggia) di Stanley Kramer, interpretato da un incredibile cast di stelle tra cui Gregory Peck, Ava Gardner, Fred Astaire, Anthony Perkins. E il restauro in 4K di Close Encounters of the Third Kind (Incontri ravvicinati del terzo tipo), il capolavoro di Steven Spielberg con Richard Dreyfuss, François Truffaut, e Teri Garr, nel 40° anniversario della sua produzione. La selezione ufficiale del festival presenta anteprime mondiali, internazionali e nazionali, con tre sezioni competitive che ospitano filmmaker e cineasti da tutto il mondo: il Premio Asteroide, concorso internazionale per il miglior film di science fiction di registi emergenti, e i due Premi Méliès d’argento in collaborazione con la European Fantastic Film Festivals Federation per il miglior lungometraggio e cortometraggio di genere fantastico europeo. Immancabile, infine, la consegna del premio alla carriera Urania d’argento (organizzato con l’omonima testata letteraria) ad un maestro del fantastico. Fondato a Trieste nell’anno 2000, Trieste Science+Fiction Festival, che raccoglie l’eredità dello storico Festival Internazionale della Fantascienza di Trieste (1963-1982), è il più importante evento italiano dedicato ai mondi della fantascienza e del fantasy nei settori del cinema, della televisione e dei new media; letteratura, workshop, forum, fumetti, musica, arti visive e performative completano il programma.

La vendita degli accrediti per il festival sarà disponibile online sul sito del festival a partire da oggi, lunedì 2 ottobre. I biglietti per il concerto di Stefano Bollani al Politeama Rossetti saranno
disponibili a partire dal 9 ottobre. Per informazioni: www.sciencefictionfestival.org

Trieste Science+Fiction Festival è organizzato dal Centro Ricerche e Sperimentazioni Cinematografiche e Audiovisive La Cappella Underground con la collaborazione e il sostegno di: MiBACT – Direzione Generale Cinema, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Assessorato alla Cultura, Sport e Solidarietà, PromoTurismo FVG, Comune di Trieste – Assessorato alla Cultura, Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, Fondazione Teatro Lirico “Giuseppe Verdi”, Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali, Università degli Studi di Trieste, ARPA FVG – LaREA.

Gianluca Falletta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *