Nella mia continua ricerca di serie televisive, film, libri, fumetti e così via, volevo rispolverare con voi quella che considero una vera chicca per intenditori, una serie animata che molti appassionati di fantascienza probabilmente conoscono già, ma che è sempre un piacere ricordare. Parlo di Star Trek, ma non la serie classica dal vivo con William “Kirk” Shatner e Leonard “Mr Spock” Nimoy, ma la sua versione a cartoni animati.  Star Trek, la serie animata, venne realizzata tra il 1973 e 1974, per un totale di 22 episodi e viene collocata cronologicamente tra la serie classica e il film Star Trek The Motion Picture. Star Trek venne alla luce grazie anche alla Paramout che all’epoca ne deteneva i diritti, avrebbero voluto realizzare una nuova serie, ma visti gli alti costi di produzione che una serie di fantascienza di tale comporta per realizzare un telefilm con attori in carne e ossa, venne invece realizzata una serie animata a opera dello studio Filmation la stessa casa di produzione di opere come He Man, Bravestarr e Ghost Buster animated series. Su espressa richiesta del suo creatore originale Gene Roddenberry, la serie animata di Star Trek doveva essere incentrata ancora sulle avventure di Kirk e soci. Infatti, per realizzare la serie, venne radunato tutto il cast per il doppiaggio dei personaggi omonimi, tranne che per Waller Koenig, l’attore che impersonava Pavel Chekov, che, probabilmente per motivi di budget o altri impegni, non figura nella serie e venne sostituito da un altro personaggio creato apposta per la serie animata, anche la versione italiana della serie mantiene i doppiatori storici della serie originale. Grazie alla scelta di creare una seria animata, i costi per la produzione erano molto minori, così gli sceneggiatori e gli scrittori di ogni singolo episodio potevano dar libero sfogo alla loro fantasia, potendo così realizzare grazie anche all’ausilio di bravi disegnatori, nuove razze aliene e ambientazioni spaziali che con i mezzi dell’epoca erano troppo costose o impossibili da realizzare.

La trama di questa serie ripercorre l’ultimo anno della missione quinquennale dell’equipaggio dell’astronave spaziale Enterprise e del capitano James T. Kirk, Mr Spock, il Dr. Leonard “Bones” McCoy, di Montgomery “Scotty” Scott e di tutti gli altri membri della banda di Kirk. Possiamo riassumerla con la frase di inizio di ogni episodio che tutti noi conosciamo:

 

“Spazio ultima frontiera,

eccovi i viaggi dell’astronave Enterprise

durante la sua missione quinquennale

diretta all’esplorazione di nuovi mondi

alla ricerca di nuove forme di vita e di civiltà

fino ad arrivare dove nessun uomo è mai giunto prima!”

 

Penso che non ci sia niente altro da aggiungere, Star Trek come Star Wars e il signore degli Anelli sono tra le saghe che negli anni sono entrate a far parte dell’immaginario collettivo di molti fan e, nonostante Star Trek abbia avuto molte evoluzioni durante i decenni, con Star Trek TNG, star Trek DS9 e Voyager, le avventure, per citare un famoso episodio di TNG; della NCC-1701 Enterprise senza A, B, C e dannata D, sono sempre le più belle da rivedere più e più volte.

Marco Giovanni Lupani

grande appassionato di cinema di fantascienza, fantasy, horror e Trash. Interessato anche ai fumetti di ogni genere dai comics ai manga a quelli d'autore. Cosplayer della vecchia guardia dagli anni 90
intrigato da ogni cosa che possa stimolare la sua curiosità
Marco Giovanni Lupani

Latest posts by Marco Giovanni Lupani (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *