Image

Arma costituita da una lunga lama affilata e appuntita fissata a un'elsa (un'impugnatura provvista di guardia protettiva nel punto di giunzione con la lama).


       In senso generale, il termine si riferisce a qualsiasi arma usata per tagliare o trapassare e si applica a una varietà di forme, come lo stocco, la sciabola, la spada da lato, la scimitarra o lo spadone. Le spade usate nei tempi più antichi erano di pietra, osso o legno; le prime armi bronzee furono probabilmente realizzate dagli egizi intorno al 2000 a.C. Le più resistenti spade in ferro, apparse molto tempo dopo in diverse parti del mondo, si dimostrarono subito assai più efficaci e rimasero in uso fino a tempi piuttosto recenti, quando fu perfezionata la lavorazione dell'acciaio. La spada è sempre stata un'arma con connotazioni personali, associata a un'idea di distinzione. Per questo motivo, si usava fregiare con ricche decorazioni e talvolta ornare con gioielli le else delle spade di capi politici e militari, di nobili e di guerrieri dal valore eccezionale, e le stesse lame erano intarsiate con oro e argento, o forgiate in modo da produrre un effetto marezzato, secondo l'uso di Damasco. Alla spada, inoltre, veniva spesso attribuita un'importanza simbolica. Nella mitologia e nella letteratura, le spade di eroi o grandi guerrieri sono sovente dotate di poteri magici. I giuramenti di fedeltà erano normalmente proferiti sulla spada e i sovrani conferivano il grado di cavaliere o altre investiture toccando la spalla con una spada. Per chi si arrendeva in combattimento, l'offerta della propria spada era segno di sottomissione, e per degradare un ufficiale si usava spezzare la spada in sua dotazione.

Le spade si dividono, a seconda del modo di utilizzo e alla conformazione in classi ben distinte. Troviamo fra di esse la spada ad una mano, così chiamata perchè viene utilizzata usando una sola mano mentre l'altra solitamente è impegnata da uno scudo; questo per le sue doti di leggerezza e agilità,   sacrificando  la lunghezza della lama che solitamente non supera di molto il   metro. Un secondo tipo è la spada ad una mano e mezza, così chiamata perchè viene usata una mano per il reale utilizzo e l'altra come supporto. Questo tipo di spada è costituita da una lama che molto spesso supera il metro e può raggiungere il metro e mezzo. Per le sue eccezionali caratteristiche è conosciuta come la tipologia di spada più facile da utilizzare e soprattutto come spada utilissima per l'apprendimento delle tecniche di combattimento. L'ultima grande classe di spade è costituita dal cosiddetto spadone o meglio spada a due mani. E' una spada estrememente lunga e pesante che richiede grande forza e controllo per poterne sfruttare al massimo le qualità. Per il suo utilizzo è necessario grande pratica e allenamento. Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche la lama può arrivare ai due metri, e il peso varia molto da esemplare ad esemplare ma si può stimare una media di 10 Kg. Nonostante possa sembrare un peso irrisorio posso garantire personalmente il fatto che sia estremamente difficile controllare un oggetto di simile peso con l' agilità necessaria per sopravvivere in combattimento.

admin

C'è un mondo intero, c'è cultura, c'è Sapere, ci sono decine di migliaia di appassionati che come noi vogliono crescere senza però abbandonare il sorriso e la capacità di sognare.
admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *