Immaginate che Theodor Roosevelt abbia una doppia vita e che, di notte, bardato di tutto punto e sfruttando tecnologie molto avanzate per la sua epoca, si occupi di vegliare sulla città. Immaginate che un gruppo di facoltosi signori dell’establishment gli affidino il compito di sventare una minaccia che rischia di far soccombere gli USA e, forse, il mondo intero. Ora immaginate che Roosevelt assoldi una serie di persone dalle caratteristiche molto speciali e molto specifiche per risolvere la situazione. Per la precisione, immaginate che assoldi Harry HoudiniAnnie OakleyThomas EdisonJack Johnson e Monk Eastman.

Fatto? Bene, avete appena immaginato Rough Riders nuova serie AfterShock, uscita in Italia venerdì 26 gennaio grazie a saldaPress. Il primo volume, intitolato Scatenate L’Inferno (pagg. 168, euro 15.90), scaraventa il lettore in una distopia steampunk, in cui i grandi personaggi storici elencati sopra si trovano alle prese con una missione molto rischiosa. Anzi, quasi suicida. Una missione legata a sua volta a un evento storico realmente accaduto nel 1898.

Nel 1898, durante la guerra ispano-americana, il 1st United States Volunteer Cavalry, fu l’unico reggimento a entrare in azione a Cuba. Quel reggimento passò alla storia col nome di Rough Riders e a guidare fu davvero Roosevelt. Nel caso della serie scritta da Adam Glass – produttore esecutivo di serie come Supernatural Cold Case, e autore di fumetti per Marvel DC Comics – e disegnata da Patrick Olliffe, gli uomini e la donna della squadra avranno a che fare con una minaccia molto più temibile e fantascientifica. E, per questo, si serviranno di armi e risorse che nel 1898 potevano solo sognarsi.

Enrico Ruocco

Figlio della GOLDRAKE generation, l’amore che avevo da bambino per il fumetto è stato prima stritolato dall’invasione degli ANIME, poi dall’avvento dei Blockbuster e annientato completamente dai giochi prima per PC e poi per CONSOLE.
In seguito con l’arrivo del nuovo millennio, il tanto temuto millennium bug , ha fatto riaffiorare in me una passione sopita soprattutto grazie ad INTERNET.
Era il 2000 quando finalmente in Italia internet diventava sempre più commerciale, ed io decisi di iniziare la mia avventura sul web creando il mio sito TUTTOCARTONI.Sito nato da una piccola ricerca fatta fra quello che “tirava” sul web e le mie passioni. Sappiamo bene cosa tira di più sul web … sinceramente non lo ritenni adatto a me, poi c’era lo sport, altra mia passione ma campo altamente minato. Infine c’erano i cartoon e i fumetti…beh qua mi sentivo preparato e soprattutto pensavo di trovare un mondo PACIFICO…
Man mano che passava il tempo l’interesse si spostava sempre più verso il fumetto, ed oggi, nel 2017, guardandomi indietro e senza vantarmi troppo posso considerarmi un blogger affermato e conosciuto, uno dei padri degli eventi salernitani dedicati al mondo del fumetto ma soprattutto lettore di COMICS di ogni genere.
Enrico Ruocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *