Giovedì 1 novembre, dalle 17.45 alle 19, presso la Sala “Giovanni Ingellis” di Lucca Games, si è svolta la premiazione del XXIV Trofeo RiLL per il Miglior Racconto Fantastico, bandito dall’associazione RiLL – Riflessi di Luce Lunare. Il Trofeo RiLL è uno dei più importanti premi letterari italiani per racconti fantastici: la partecipazione è aperta a storie fantasy, horror, di fantascienza e, in generale, a qualunque racconto sia (per trama e/o personaggi) “al di là del reale”. I racconti partecipanti sono oltre 250 all’anno (348 nel 2018, la terza edizione di sempre per numero di iscritti, inviati soprattutto dall’Italia, ma anche da Australia, Brasile, Cina, USA, Inghilterra, Malta, Olanda e Spagna). L’associazione RiLL è attiva dal 1992 e cerca di scoprire (e valorizzare) nuovi autori che scrivono letteratura fantastica e dell’immaginario. La cerimonia finale del Trofeo RiLL ha luogo da sempre a Lucca Games, che dal 2006 ospita anche la premiazione di Sfida, altro concorso letterario organizzato da RiLL.

L’antologia 2018, sedicesima antologia della collana Mondi Incantati, si intitola “Ana nel Campo dei Morti e altri racconti dal Trofeo RiLL e dintorni” (ed. Wild Boar) e propone tredici racconti: i primi cinque classificati del XXIV Trofeo RiLL, i quattro vincitori di Sfida 2018 e quattro racconti premiati nei concorsi letterari esteri (europei e non) con cui il Trofeo RiLL è gemellato.

  • Vincitore del XXIV Trofeo RiLL: Ana nel Campo dei Morti, di Maurizio Ferrero (Vercelli): Un racconto post-apocalittico, teso e coinvolgente. Ben delineata la figura della protagonista, che deve scegliere fra la protezione che il suo piccolo mondo le offre e l’Ignoto, che fa paura ma contemporaneamente la attrae. E il racconto di questo dilemma fa della storia una parabola sulla crescita e il distacco, in cui è facile immedesimarsi.
  • Secondo Classificato: Mil, di Diego Gnesi Bartolani (Osimo – Ancona): Un racconto post-apocalittico che contiene qualcosa di magico e indeterminato, un mistero che ruota intorno al personaggio che dà il titolo alla storia e che non si risolve; piuttosto, si scioglie in un ricordo affettuoso, capace di suscitare l’emozione del lettore, se non addirittura commozione per il modo in cui viene rievocato un amore.
  • Terzo Classificato: F.lli marziani, dal 1947, di Nicola Catellani (Modena): Un racconto fantastico che… potrebbe anche non esserlo. Scritto con originalità, stile personale e la giusta dose di suspense, ha la magia antica dei racconti rurali, che costruiscono il Mito intorno a una normalità disarmante e disincantata.
  • Quarto Classificato: Uno, di Riccardo Angelini (Los Angeles – USA): Un fantasy classico, ben scritto e ironico, un’ironia che evita il senso di deja vu e, anzi, genera una piacevole sensazione di complice familiarità, specie per i lettori avvezzi ai giochi di ruolo di impianto tradizionalmente fantasy.
  • Quinto Classificato: Madonnina, di Cristiano Montanari (Modena): Una storia fredda e spietata come la coscienza di un killer, senza alcuna indulgenza verso i personaggi o il lettore. Impianto stilistico asciutto e senza fronzoli, per un racconto livido e originale, che accomuna con lucida coerenza vittime e carnefici.

Ad aprire il volume sono i racconti premiati nel XXIV Trofeo RiLL (la terza edizione di sempre per numero di iscritti, con 348 racconti partecipanti), mentre la terza e ultima sezione del libro è formata dai racconti vincitori di Sfida 2018 (il concorso parallelo al Trofeo RiLL, riservato agli autori giunti una o più volte in finale). Nel mezzo, ecco i quattro racconti del RiLL World Tour, premiati in alcuni concorsi esteri: l’Aeon Award Contest (Irlanda), il James White Award (Regno Unito), il premio Visiones (Spagna), e la Nova Short-Story Competition (Sud Africa).

Sempre nel corso della cerimonia, Gabriele Cenni, dello staff di Lucca Comics & Games, ha consegnato il premio speciale Lucca Comics & Games per SFIDA 2018, il concorso che RiLL riserva agli autori giunti una o più volte in finale al Trofeo RiLL. Il concorso prende il nome dalla SFIDA lanciata da RiLL agli autori: scrivere un racconto fantastico che rispetti uno (o più) vincoli, che cambiano ogni anno.  Per il 2018 RiLL ha fatto proprio il tema generale del festival di Lucca, cioè MADE IN ITALY. La SFIDA consisteva quindi nello scrivere un racconto fantastico ambientato in Italia e che ruotasse intorno a un inventore (realmente esistito o creato dalla fantasia dei partecipanti) e/o alle sue invenzioni. La Direzione del festival ha assegnato il premio speciale Lucca Comics & Games a Oltre la Valle, di Laura Silvestri: un racconto dalla trama coinvolgente e dalla forma linguistica particolarmente apprezzabile, che contiene inoltre un messaggio di grande attualità, legato al dibattito sulla ricerca scientifica.

L’antologia è pubblicata dalla Wild Boar Edizioni, patrocinata da Lucca Comics & Games, e curata da RiLL. L’illustrazione di copertina è liberamente ispirata al racconto di Maurizio Ferrero che ha vinto il XXIV Trofeo RiLL e che dà il titolo al libro, ed èa firmata da Valeria De Caterini (come del resto tutte le copertine della collana Mondi Incantati).

Per ulteriori informazioni si rimanda al sito dell’associazione RiLL Riflessi di Luce Lunare, che ha curato il libro: www.rill.it

Maria Merola

Maria Merola

Laureata in Beni Culturali, lavora nel campo del marketing e degli eventi. Ama Star Wars, il cosplay etutto ciò che riguarda il mondo del fantastico, come rifugio dalla realtà quotidiana. In particolare è l'autrice del blog "La Terra in Mezzo" dedicato ai miti e alle leggende del suo Molise.
Maria Merola

Latest posts by Maria Merola (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *