image1 (1)
“Shinso, Applicazione di protesi in lattice tramite Pros-Aide. Emanuele Davide, make-up di Giulia Stronati, foto di Andriy Monastyrskyy”

Ciao a tutti, lettori di Satyrnet, e bentornati a MUA Cosplay, la rubrica dedicata al make-up. Quello di questa settimana è un tema che ho visto venir fuori molto spesso sui gruppi cosplay di Facebook, ed è quello delle colle epidermiche. In sintesi, come potete evincere facilmente dal titolo, vorrei rispondere alla tipica domanda: “Come mi incollo questo/a naso/barba/posticcio/unicorno sulla pelle? E come posso rimuoverlo/a?” Premetto che l’argomento sarebbe molto vasto, perché in campo cinematografico si sono resi indispensabili diversi tipi di adesivi per rispondere a diverse esigenze. Tuttavia in questa sede ho pensato che sia più ragionevole trattare solo i materiali reperibili da tutti senza ipotecare casa e famiglia. Dunque ho escluso a piè pari il Pros-Aide ed il Telesis, nonostante la loro diffusione tra i truccatori e soprattutto la loro qualità.

La colla epidermica di cui tutti i cosplayer hanno sentito parlare almeno un volta è il mastice: si tratta di resina naturale sciolta in alcol isopropilico, motivo per cui il nome internazionale del prodotto è spirit gum. Viene utilizzato spesso in teatro per posticci in tulle, per le barbe o per quelle applicazioni leggere che non necessitano di un incollaggio particolarmente forte. Il mastice può essere facilmente applicato con un pennello da trucco sulla superficie epidermica su cui vogliamo incollare l’applicazione, anche se spesso le confezioni stesse sono dotate di un pennellino adatto all’uso (come lo smalto per unghie). Il momento giusto per far aderire l’applicazione è quando, picchiettando sopra il mastice, si noterà che esso forma dei filamenti. Per la rimozione del mastice, come di qualsiasi altra colla epidermica, esiste un remover specifico; tuttavia, può essere rimosso anche con l’alcol, essendo uno dei suoi componenti. Tra le note dolenti del mastice troviamo la resa estetica, ovvero il fatto che questa resina tende per sua natura a formare delle croste lucide e gialline, molto sgradevoli. Inoltre, alcune persone potrebbero essere allergiche per via dell’alcol. Esiste anche un mastice idrosolubile, l’Hydro Spirit Gum, che si rimuove con acqua e sapone, è opaco e trasparente, ma risulta meno forte del normale mastice ed ha tempi di asciugatura più lunghi.In ogni caso, il mastice è facilmente reperibile in tutti i negozi di articoli per teatro o per carnevale, a cifre abbordabili.

image2 (1)
“Confezioni di mastice di Kryolan”

In alternativa, Internet giunge sempre in nostro aiuto sul suo cyber-cavallo bianco, fornendoci diversi brand più o meno economici; al solito, Kryolan rimane una certezza.L’altra colla compatibile con la pelle che è facile reperire è la colla per ciglia finte. Esiste in due colorazioni, bianca o nera, ed il suo utilizzo è semplicissimo: basta applicarne una quantità esigua, non ne occorre troppa, ed aspettare che asciughi leggermente prima dell’incollaggio; se si applica una piccola protesi, può essere utile stendere della colla anche sul retro dell’applicazione. Ne esistono moltissimi marchi, più o meno costosi in diretta proporzionalità con la qualità del prodotto; in particolare, il brand universalmente riconosciuto come uno dei migliori è quello della colla Duo. La rimozione normalmente è abbastanza semplice, bastano acqua e sapone, oppure dei comuni prodotti struccanti. Tuttavia esistono molte persone allergiche alle colle per ciglia finte, in quanto gli ingredienti che la compongono sono spesso pericolosi: vi si annoverano infatti la formaldeide e dei derivati del ciano-acrilato.

Infine, mi sento in dovere di sfatare un mito: il vinavil non fa bene sulla pelle. In nessun caso. In nessun modo. Tantomeno, come sempre, vicino agli occhi. Ed anche se su internet si trovano migliaia di video e tutorial di persone che lo utilizzano, questo non lo rende comunque un prodotto compatibile con la pelle. Utilizzato troppo spesso può portare a brutti disturbi della pelle, e considerando il prezzo esiguo del mastice non mi sembra che valga la pena. Qualche anno fa la stessa Clio Make-Up realizzò un video-tutorial per un trucco zombie in cui utilizzava il vinavil sul viso, come si farebbe normalmente con il lattice (che a meno di allergie conclamate è dermocompatibile), e non furono poche nei commenti le polemiche e le testimonianze di arrossamenti ed eruzioni cutanee sorte dopo tentativi con la colla vinilica.Anche per questa settimana concludo ringraziandovi per l’attenzione, sperando di essere stata d’aiuto a qualcuno. Se avete qualche domanda personale o richiesta particolare per i prossimi articoli, scrivetemi senza nessunissimo problema, mi farà piacere rispondervi ed aiutarvi quanto possibile.

Seguitemi alla mia pagina Facebook

https://www.facebook.com/stronatigiuliamua
E sul mio account Instagram: JulietMUA https://instagram.com/julietmua/

Giulia Stronati

Gianluca Falletta
Latest posts by Gianluca Falletta (see all)

Comments

  1. Ciao: articolo rapido ed esauriente. Grazie mille.
    Avrei però una domanda, dato che è la prima volta che faccio cosplay che richiedono l’uso della colla. La domanda è: hai parlato dei vantaggi di queste due colle sulla pelle, ma la resistenza? Ovvero: durano un intero giorno? E che “peso” riescono a sostenere? Vanno bene se applicate su qualsiasi parte del corpo? Grazie!

  2. Ciao, grazie per questo articolo!
    Ma quando parli di alcol per la rimozione, intendi l’alcol etilico denaturato?
    Perché ho letto che non deve essere ingerito, non deve venire a contatto della pelle o con gli occhi e deve essere usato in ambienti ben ventilati.. sai aiutarmi? Grazie!!

  3. ciao! grazie per l’articolo! Molto esaustivo!

    Avrei una domanda, è possibile incollare il mastice per barba e baffi finti su barba e baffi veri?

    O, esiste un sistema per incollare barba finta su barba vera?
    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *