Torino ospiterà dal 18 al 20 settembre una tre giorni dedicata alle culture legate al fantastico presso il Mufant, Museo del fantastico e della fantascienza, in via Reiss Romoli 49 bis, con la prima edizione di Loving the alien, un omaggio ad un’icona come David Bowie. Il Mufant vuole ribadire con questo evento il suo ruolo di luogo di cultura e confronto, ma vuole anche proporre un momento di incontro di nuovo insieme dopo mesi, all’interno di un progetto di rigenerazione urbana e turistica in una zona periferica, da dove si può partire per immaginare un futuro fantastico.

Per l’occasione, nello spazio antistante al Museo dove sorge il Parco del Fantastico e che diventerà il piazzale dedicato allo studioso e traduttore Riccardo Valla, verranno inaugurate due nuove statue, dedicate rispettivamente a Wonder Woman, nella giornata di sabato, e Alien domenica.

Il primo giorno, venerdì 18, il festival si svolgerà on line, a partire dalle 20 e 30, nella pagina Facebook del Mufant, con una serata tutta letteraria prima con Valerio Evangelisti e poi con una tavola rotonda su Ballard. Lo scrittore Valerio Evangelisti parteciperà invece a un incontro online dal titolo «L’incontro con l’Altro fra letteratura fantastica e mondo reale»  in diretta sulla pagina Facebook del Mufant. Un dialogo su fiction e politica insieme allo studioso Nico Gallo. Conduce Silvia Casolari, co-direttrice del Mufant.

Sabato ci si sposta in via Reiss Romoli, con dalle 10 vari appuntamenti. Oltre all’inaugurazione della statua di Wonder Woman, inizia anche la mostra dedicata ai venticinque anni in Italia di Sailor Moon, curata da Leone Locatelli e con vario materiale raro tra gadget, bambole, riviste, figurine, art book. In parallelo, negli spazi del Parco del Fantastico, si parlerà di argomenti come Donne e fantastico, con le saggiste Giuliana Misserville e Eleonora Federici, autrici di due studi in tema, la fantascienza italiana con Franco Forte, l’universo di Mondo9 di Dario Tonani insieme all’illustratore di Urania Franco Brambilla, il film di Pupi Oggiano Ancora pochi passi e le novità della collana Oscar Draghi. Sailor Moon sarà anche protagonista con Elisabetta Spinelli, la doppiatrice italiana di Sailor Moon che alle ore 18 parteciperà dell’incontro «Silenzio, parla Sailor». Racconterà al pubblico la sua esperienza come voce storica di Sailor Moon. Alle 20,30 parteciperà invece all’appuntamento «Sailor Moon e le altre»: fino alle 22 Cascina Fossata ospiterà una performance dedicata al manga e all’anime con letture e doppiaggio dal vivo. Insieme a lei ci saranno altri doppiatori italiani. A cura di Piccolo Teatro d’Arte con la regia di Claudio Ottavi Fabbrianesi. La band «I Cavalieri di Zara» si esibiranno con le più belle sigle dei cartoni animati degli anni ’80 e ’90 sabato alle 18,45.

Domenica si tornerà al Mufant, con conferenze sulle tematiche omosessuali nel fantastico con l’assessore Marco Alessandro Giusta e lo scrittore Giorgio Ghibaudo, sulla Torino futura narrata nell’Ottocento da Agostino della Sala Spada, sulle opere di  Ron Hubbard, sulla Granata Press, che propose i manga finalmente in versione per adulti negli anni Novanta, sull’originalità di Leiji Matsumoto, sugli sceneggiati gotici RAI degli anni Settanta. Sempre domenica alle 12,15 c’è la presentazione della riedizione del romanzo «Nel 2073. Sogno d’uno stravagante» di Agostino della Sala Spada (TAB Edizioni) ambientata in una Torino del futuro. Domenica alle 13,15 si parla di rigenerazione urbana e cultura con (tra gli altri) l’assessore all’ambiente della città Alberto Unia, e due ore dopo alle 15,15 il tema è il cambio di identità sessuale. All’appuntamento partecipano Mary Nicotra, psicoanalista (Scuola Lacaniana di Psicoanalisi), Amar Bensaad, direttore Area Minori Altra Mente, neuropsichiatra infantile Antonella Anichini (DH Oirm) e dott.ssa Chiara Baietto (Oirm). Il  maestro Vince Tempera, compositore delle sigle di Goldrake, Capitan Harlock, Mork & Mindy e Kill Bill di Quentin Tarantino, sarà al Mufant domenica 20 alle 14,15. Farà un’intervista e un’esibizione dal vivo di alcuni brani che hanno fatto la storia degli anni ‘70 e ‘80, con la partecipazione del paroliere Luigi Albertelli. A cura dell’Associazione Culturale Leiji Matsumoto con Claudio Gusman.

Accanto agli spazi incontri ci saranno vari stand di associazioni e aziende culturali oltre a cosplayer e appassionati:

Doctor Who Italian Fan Club,
Star Trek TO,
Gaigun,
Bist,
Terra di Goblin,
Rebel Legion Italian Base,
Associazione Culturale Leiji Matsumoto,
La Dimora – Associazione Ludica Culturale,
Centro giovani La Valle della luna,
Museo Piemontese dell’Informatica – MuPIn,
Collettivo autori fantastici,
Zona 42,
Studio83 – Servizi Letterari,
NORA Book & Coffee,

Sartoria e Laboratorio di scenografia,

Loving the Alien,
LILA – Lega Italiana per la Lotta contro l’Aids,
Arcigay Torino “Ottavio Mai”

+

Agedo Torino
Lavazza
Distretto 9
Rock Burger

Il programma completo, con orari e norme di sicurezza, nonché con le modalità per prenotare la visita guidata alla mostra su Sailor Moon è nel sito ufficiale del Mufant.

 

 

 

 

 

 

 

Elena Romanello
Latest posts by Elena Romanello (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *