Alessia Dionisi, conosciuta sul web come “A-D Cosplay” è una giovane ragazza romana che ha fatto i suoi primi passi nelle fiere del fumetto dal 2013 ma ha iniziato a partecipare più attivamente a partire dall’ottobre del 2017. La sua passione per il cosplay inizia un po’ per caso e un po’ per gioco tra i banchi di scuola con un semplice passa-parola. Alessia fin da piccola è sempre stata affascinata dalla cultura giapponese ed in particolare dai manga dagli anime ed è proprio da questa passione per l’animazione nipponica che nasce il suo legame con i personaggi che realizza ed interpreta; ogni soggetto femminile a cui è legata presenta una sfaccettatura del suo essere, dandogli modo di far emergere anche quei lati del suo carattere che tiene più nascosti, negli ultimi tempi però possiamo notare anche un avvicinamento al mondo Marvel, Dc comics e Disney, con una crescente qualità di realizzazione.

Per quanto riguarda invece il livello delle performance interpretative purtroppo non abbiamo un metro di giudizio, visto che la nostra cosplayre, nonostante frequenti attivamente un corso di teatro, non è mai intervenuta in un contest, non si escludono però future partecipazioni. Infatti Alessia ha sinceramente espresso la sua volontà di provare a mettersi in gioco con esibizioni di coppia o in gruppo; attenzione però perché la ragazza in questione è una perfezionista e non transige sull’interpretazione fedele di un personaggio. Per quanto riguarda la fattura dei costumi invece possiamo notare una particolarità comune a quasi tutti i suoi cosplay, ovvero l’attenzione per alcuni dettagli che personalizzano il soggetto da lei scelto secondo le sue attitudini, anziché rispettare alla lettera l’immagine originale.

[guarda tutta la gallery]

Non avendo una formazione di tipo sartoriale e subendo purtroppo delle limitazioni fisiche, a causa di un grave problema di vista che ha dalla nascita, Alessia studia e ricerca per proprio conto nuovi metodi più appropriati alla sua problematica servendosi di svariati ausili per ipovedenti. Per i costumi e gli accessori utilizza diversi materiali, come ad esempio il foam o il worbla e diversi tipi di stoffa (principalmente tessuti elastici) a seconda del personaggio da realizzare, sperimentando e dando libero spazio alla creatività, senza preoccuparsi troppo del basso o elevato valore monetario del costume ma concentrandosi sul prodotto finale come opera autentica ed originale.

All’interno della community cosplay cerca di approcciarsi tenendo conto delle diverse realtà con cui viene a contatto, mettendo in pratica anche le nozioni di comunicazione derivanti dai suoi studi universitari; in questo ambito non ci sono distinzioni di origini, sesso o età, questo inizialmente può spaesare ma basta aprirsi un po’ e cercare di capire chi si ha davanti per rasserenarsi e godersi le fiere a pieno, stringendo nuove amicizie. Per Alessia il cosplay però non è solo un semplice hobby ma un’esperienza di vita reale che mette a fuoco le effettive capacità di una persona. “Se non si comprende a fondo l’importanza della natura sociale di questo mondo così eclettico non si può pretendere di viverlo a pieno” ed è proprio per comprendere a pieno questo fenomeno che Alessia spera di continuare il più a lungo possibile quest’avventura cercando di migliorarsi sempre di più.

In fiera si può liberare la mente e vivere momenti di ilarità, questo mondo però è anche professionalità e cura nella scelta del personaggio da presentare al pubblico (non si direbbe ma è più complicato di ciò che sembra). Il personaggio che la nostra cosplayer preferisce interpretare è Harley Quinn, nonostante abbia cosplay molto più articolati e scenografici preferisce anteporre l’energia della folle biondina all’appariscente fascino di un’armatura ricca di dettagli. Per alcuni suoi amici e i suoi genitori non è stato immediato comprendere le motivazioni che l’hanno spinta ad intraprendere questo percorso così stravagante ma grazie alla sua tenacia è riuscita a convincere tutti della potenzialità di questa arte, facilmente accostabile ad alcuni ambiti lavorativi che intende intraprendere (come ad esempio il settore pubblicitario nell’ambito della moda).

Oltre i vari percorsi formativi per il suo futuro e alla passione per il cosplay ci sono altre attività a cui si dedica nel tempo libero, come il teatro o il disegno e conduce anche una frequente attività sportiva. Come detto inizialmente la nostra cosplayer sul web o più precisamente sui social, è conosciuta come “A-D Cosplay” nome utilizzato per la sua pagina facebook dove condivide giornalmente contenuti inerenti alle sue passioni, come ad esempio progetti di design, work in progress dei suoi costumi, foto, informazioni utili e molto altro, rimanendo sempre aperta al dialogo con i suoi follower accettando anche critiche costruttive.

Per conoscere Alessia e i suoi lavori vi consigliamo di visitare i seguenti profili:

Gianluca Falletta

Gianluca Falletta

Gianluca Falletta, presidente di Satyrnet, è considerato "il papà del Cosplay Italiano". Come una delle prime realtà che hanno promosso il fenomeno made in Japan, Satyrnet, in oltre 15 anni di attività ha creato, realizzato e prodotto alcune delle più importanti manifestazioni di settore. Il portale www.satyrnet.it e la sua vastassima community online sono tutt'ora uno dei punti di riferimento per gli appassionati.
Gianluca Falletta ha partecipato alla produzione del Festival del Fumetto di Romics, RomaComics & Games, Gaming e Cartoon Days e ora collabora con i principali festival italiani quali LuccaComics & Games, Milano Cartoomics e Napoli Comicon.
Dopo "l'apprendistato" presso Filmmaster Events, una delle più importanti agenzie di eventi al mondo, Gianluca si occupa di creare ride e parchi di divertimento a livello internazionale e ha participato allo start-up dei nuovissimi parchi italiani Cinecittà World e Luneur Park cercando di unire i concetti di narrazione, creatività con l'esigenza di offrire entertainment per il pubblico.
Gianluca Falletta

Latest posts by Gianluca Falletta (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *