Una compagnia privata ha condiviso dei video in cui venivano mostrati fenomeni non identificati, questi video sono ora ufficialmente rilasciati dal Pentagono ha ufficialmente e mostrano un oggetto non identificato in rapido movimento registrato tramite camera a infrarossi. Due dei video mostrano lo stupore derivato dall’aver avvistato un oggetto in così rapido movimento, che alcuni hanno ipotizzato essere un drone. La Marina aveva già riconosciuto la veridicità dei video nel settembre dello scorso anno. Ma i video sono stati ufficialmente rilasciati ora, “al fine di chiarire eventuali idee sbagliate da parte del pubblico sul fatto che il filmato che circola fosse o meno reale, o se ci sia o meno altro nei video”, secondo il portavoce del Pentagono Sue Gough. “Dopo un’attenta revisione, il dipartimento ha stabilito che il rilascio autorizzato di questi video non classificati non rivela alcuna capacità o sistema sensibile”, ha dichiarato Gough in una nota, “e non ostacola le successive indagini su incursioni nello spazio aereo militare da parte di non identificati fenomeni aerei “. La marina ha inoltre rilasciato delle linee guida per i propri piloti su come fare rapporto quando credono di aver visto dei possibili UFO. I video della marina erano già stati rilasciati tra dicembre 2017 3 marzo 2018 da To The Stars Academy of Arts & Sciences, una compagnia co-fondata da Tom DeLonge dei Blink-182, che studia riguardo fenomeni non identificati. Nel 2017 uno dei piloti, David Fravor, rilascia alla CNN una dichiarazione circa un avvistamento del 2004 in cui rivela come questo oggetto si muovesse in maniera non consueta, tanto da non saperlo spiegare. Queste le sue parole: “Mentre mi avvicinavo…  Ha accelerato rapidamente verso sud ed è scomparso in meno di due secondi”. “È stato estremamente brusco, come una pallina da ping pong, che rimbalza contro un muro…”

https://www.youtube.com/watch?v=78quNMKIT0M

Il Pentagono ha precedentemente studiato le registrazioni di incontri aerei con oggetti sconosciuti nell’ambito di un programma classificato, lanciato per volere dell’ex senatore Harry Reid del Nevada. Il programma è stato lanciato nel 2007 e si è concluso nel 2012, perché hanno valutato che c’erano priorità più elevate che avevano bisogno di finanziamenti. Tuttavia, Luis Elizondo, ex capo del programma classificato, nel 2017 ha dichiarato alla CNN di ritenere personalmente “ci sono prove molto convincenti che potremmo non essere soli”. “Questi velivoli – li chiameremo velivoli – mostrano caratteristiche che non sono attualmente nell’inventario degli Stati Uniti né in alcun inventario straniero di cui siamo a conoscenza”, ha detto Elizondo. Dice di essersi dimesso dal Dipartimento della Difesa nel 2017 per protestare contro il segreto che circonda il programma e l’opposizione interna al finanziamento.

Reid ha twittato di essere “contento” che il Pentagono abbia pubblicato ufficialmente i video, ma che “graffia solo la superficie della ricerca e dei materiali disponibili. Gli Stati Uniti devono dare uno sguardo serio e scientifico a questa e alle eventuali implicazioni per la sicurezza nazionale”. E alcuni membri del Congresso sono ancora interessati alla questione, con i senatori che hanno ricevuto un briefing riservato da funzionari della Marina su aerei non identificati la scorsa estate. “Se i piloti di Oceana o altro stanno segnalando rischi di volo che interferiscono con l’addestramento o li mettono a rischio, il senatore Warner vuole risposte. Non importa se sono palloncini meteorologici, ometti verdi o qualcos’altro – non possiamo chiedere ai nostri piloti di mettere a repentaglio le loro vite inutilmente “, ha detto alla CNN Rachel Cohen, portavoce del senatore democratico Virginia Mark Warner.

Maria Merola
Latest posts by Maria Merola (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *