Oggi vi parliamo di una simpatica cosplayer romana, la ventisettenne  Francesca Fenty in arte “Yuki Howaito”. La nostra amica ha sempre avuto passione una grande passione per gli anime (ha iniziato da piccola guardando la mitica MTv)  e ha creato il suo primo cosplay all’età di 18 anni. Numero di cosplay realizzati, lasciamo direttamente che siano le sue parole a dircelo: “Non troppi ma nemmeno pochi, elencarli tutti è comunque lunga!“. Il suo nickname è “Yuki” (neve), una naming che l’ha attratta guardando l’anime Toradora, nella canzone natalizia dicevano “Howaito” per indicare bianco e quindi ha pensato che poteva funzionare come una sorta di cognome, inoltre appunto, unendoli veniva fuori “Biancaneve” ma non con il classico nome usato dai giapponesi ossia Shiroyuki, quindi le sembrava originale.

Il cosplay che ha realizzato al quale è più legata è sicuramente Kaori Miyazono di Your Lie in April, perchè è il suo anime preferito e adora il personaggio trovandola molto simile a lei stessa per certi punti di vista! Molto eclettica per quanto riguarda la composizione dei suoi costumi preferisce, non sapendo cucire, acquistare “la base” per poi arricchire il tutto con la sua creatività! -Non ispirandosi a nessuna icona di questo settore, come lei stessa ci ha confidato, per diventare bravi cosplayer i passi sono semplici: “Beh ovviamente imparando a realizzare le cose da soli e ottimizzandosi piano piano, chiedendo consigli agli altri e aiutandoci quando si può senza essere sempre in competizione“.

Fortunatamente Francesca non trova stressante l’imbattersi in persone che la criticano per il modo in cui esprime il suo essere Cosplay, non le importa tantissimo del giudizio degli altri perchè il suo obiettivo primario è divertirsi! Comunque stima le critiche costruttive perché sono sempre fonte di crescita personale; come lei stessa ci ha detto “…non ho mai ricevuto grosse critiche se non un paio di commentini, se poi altre persone lo fanno alle mie spalle pazienza”.

Secondo la nostra amica non esiste una vera è propria “Industria” legata ai Cosplay,  anche se effettivamente non è più un hobby di nicchia e sempre più persone lo fanno. Francesca spera che comunque le persone continuino a fare cosplay per passione e non solo per fare soldi, il cosplay è, dopotutto, anche e soprattutto divertimento.

Per quanto riguarda il concetto di “Original”, ovvero costumi creati secondo la fantasia del cosplayer e non relativi a “personaggi” esistenti, Francesca non pensa che abbiano in qualche modo snaturato il senso stesso del Cosplay: “… alla fine creare un personaggio è un pò come quando un mangaka crea un’ opera quindi perchè dovrebbe essere diverso?“.

Francesca, tende a separare quanto più possibile la sua creatività Cosplay nella sua vita sociale, privata e professionale, anche se, ovviamente, molti suoi legami affettivi sono appassionati di questa arte ed è dunque normale creare link di condivisione proattiva! I social network hanno, secondo la nostra cosplayer, un impatto notevole soprattutto per quanto riguarda la diffusione dei propri lavori, sfruttando la “potenza virale” della diffusione digitale rispetto a quella “reale”.  Dopotutto, Yuki Howaito, non partecipa a moltissimi eventi di settore, ma spera di poterne esplorare di nuovi in futuro: essendo di Roma, la manifestazione a cui è più legata “perchè vicino casa” è, ovviamente, Romics!.

Il suo unico consiglio che vuole dare ai suoi “giovani colleghi” cosplayer è molto semplice quanto efficace: “Se è qualcosa che vi piacete fatelo e fregatevene degli altri!”.

Se volete conoscere meglio Francesca “Yuki Howaito” Fenty vi invitiamo a scoprire le sue creatività sul suo profilo Instagram all’indirizzo:  instagram.com/yuki_howaito.

Gianluca Falletta
Latest posts by Gianluca Falletta (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *