0

Colin Trevorrow, regista di Jurassic World e sceneggiatore / produttore del sequel ha recentemente fatto alcune dichiarazioni al sito Jurassic Outpost  sulla nuova pellicola che da sarà girata da febbraio 2017 alle Hawaii per uscire nei cinema americani il prossimo 22 Giugno 2018. Secondo Trevorrow il secondo capitolo sarà più spaventoso e densoa di momenti thriller anche grazie alla presenza alla regia di J. A. Bayona, noto per aver diretto il film horror The Orphanage e successivamente il film campione di incassi in Spagna The Impossible. Il film, sempre secondo il produttore è stato costruito proprio in relazione alla competenze del regista spagnolo.

In Jurassic World 2, il cui titolo di produzione è Ancient Futures, saranno usati più animatroni del primo film, utili secondo Trevorrow, nel rispetto della rinata passione di Hollywood per i mostri robotici, per le inquadrature ravvicinate e i momenti sottili; ovviamente meno utili per le scene di massa e i movimenti in campi più aperti proprio come l’originale Jurassic Park di Steven Spielberg. Parlando delle Indominus, il dinosauro protagonista del primo JW: “… la mancanza di animatroni in Jurassic World è dovuta alla fisicità dell’Indominus, al modo in cui l’animale si muoveva. Era molto veloce e fluido, correva molto, doveva muovere le zampe, la coda e il collo contemporaneamente. Non era una creatura sgraziata…”.

La trama è ancora top-secret ma a quanto pare Colin Trevorrow, che ricordiamo sarà il regista dell’episodio finale della nuova saga di Star Wars, si è lasciato sfuggire che, probabilmente, vedremo i dinosauri al di fuori del parco. Secondo alcune indiscrezioni parrebbe che il sequel si concentri sull’esistenza di altre società in grado di creare dinosauri, cosa per altro già intuibile con il finale del primo film, che vedeva il dottor Henry Wu fuggire dal parco in elicottero portando con sé diversi embrioni.

Nell’attesa di maggiori informazioni sul sequel di Jurassic World, che  ha incassato più di un miliardo e 670 milioni di dollari in tutto il mondo, vi ricordiamo che Chris Pratt e Bryce Dallas Howard, protagonisti del primo episodio, dovrebbero tornare nei rispettivi ruoli.

Gianluca Falletta

Gianluca Falletta, presidente di Satyrnet e finalista di Italia's Got Talent 2019, è considerato "il papà del Cosplay Italiano". Come una delle prime realtà che hanno promosso il fenomeno made in Japan, Satyrnet, in oltre 15 anni di attività ha creato, realizzato e prodotto alcune delle più importanti manifestazioni di settore. Il portale www.satyrnet.it e la sua vastassima community online sono tutt'ora uno dei punti di riferimento per gli appassionati.Gianluca Falletta ha partecipato alla produzione del Festival del Fumetto di Romics, RomaComics & Games, Gaming e Cartoon Days e ora collabora con i principali festival italiani quali LuccaComics & Games, Milano Cartoomics e Napoli Comicon.
Dopo "l'apprendistato" presso Filmmaster Events, una delle più importanti agenzie di eventi al mondo, Gianluca si occupa di creare ride e parchi di divertimento a livello internazionale e ha participato allo start-up dei nuovissimi parchi italiani Cinecittà World e Luneur Park cercando di unire i concetti di narrazione, creatività con l'esigenza di offrire entertainment per il pubblico.
Gianluca Falletta

Latest posts by Gianluca Falletta (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *