La miniserie televisiva Good Omens, basata sul romanzo di Terry Pratchett e Neil Gaiman del 1990 Buona Apocalisse a tutti!  Ha avuto sicuramente un discreto successo, tant’è che hanno iniziato a proliferare post, vignette, fan art e molto altro. Questo è dovuto sia alla presenza di attori del calibro di David Tennant e Micheal Sheen, rispettivamente Crowley e Aziraphale, ma anche per la cura e la maestria con cui la serie è stata realizzata. Anche la sigla di apertura sia a livello musicale che visivo ti porta a ignorare bellamente la possibilità che Amazon Prime Video lascia all’utente di “saltarla”.

Prima di passare ai riferimenti ci tengo a sottolineare che non vedo alcun riferimento ad una presunta liaison tra i due protagonisti, perché bisogna sempre cercare un aspetto amoroso in tutto? Per me sono solo due grandi amici.

Nella serie ci sono vari riferimenti al Doctor Who, per il quale Gaiman ha scritto un episodio: La moglie del Dottore, in cui Sheen ha doppiato il “personaggio” Casa. Per quanto riguarda Douglass Mackinnon, il regista di Good Omens, sappiamo che ha collaborato insieme a Tennant per gli episodi: Lo stratagemma dei Sontaran e Il cielo avvelenato.

Per chi non fosse a conoscenza di tutte queste informazioni più tecniche, diciamo, ci sono dei riferimenti visibili e più riconoscibili anche dai fan meno accaniti del Dottore, tratti ironici a parte che caratterizzano la serie, andiamo a vedere quali sono.

Partiamo dalla sigla, dove apparentemente troviamo tra i vari personaggi che sfilano, quello che sembra un piccolo Dalek verde che cade poi giù da un altopiano. In realtà, guardando meglio si nota che questa presunta figura familiare ha dei piedini, quindi come amanti del Dottore fingeremo sia un Dalek ma in realtà è solo una figurina stilizzata verde, anche perché Tennant in una dichiarazione aveva parlato di riferimenti negando, però, la presenza di Dalek, più o meno… Poi vedrete il perché.

Il primo riferimento che ho notato immediatamente è quello della cravatta che Newton Pulsifer indossa, questo è un chiarissimo riferimento alla sciarpa del Dottore interpretato da Tom Baker senza altro da aggiungere.

Un riferimento che trovo piuttosto casuale, ma che effettivamente un parallelo ce lo fa fare, è quello tra War e Amy Pond, la compagna dell’Undicesimo Dottore, effettivamente le due donne si presentano entrambe coi capelli rossi e un abbigliamento simile: giacca di pelle, sciarpina attorno al collo.

Torniamo poi ai Dalek, perché seppur non presenti fisicamente, tornano in una citazione fatta da un amico di Adam, Brian, che come frase a effetto per spaventare gli umani, farebbe dire agli alieni: Exterminate!

Concludiamo poi con SIDRAT la targa dell’automobile del padre di Adam, cosa si può dire di più? Il riferimento è semplicemente lampante.

 

Maria Merola

Laureata in Beni Culturali, lavora nel campo del marketing e degli eventi. Ama Star Wars, il cosplay etutto ciò che riguarda il mondo del fantastico, come rifugio dalla realtà quotidiana. In particolare è l'autrice del blog "La Terra in Mezzo" dedicato ai miti e alle leggende del suo Molise.
Maria Merola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *