18 febbraio 1920. Posa della prima pietra. Nasce la Garbatella. 100 anni raccontati attraverso le storie dei protagonisti che hanno reso famoso a livello internazionale questo popolare quartiere di Roma

Un viaggio nel tempo all’interno di questo quartiere operaio sorto a ridosso di un porto mai realizzato. Dagli anni Venti, attraversando tutto il  Ventesimo secolo, fino ad arrivare ai giorni nostri, in questo ricco  almanacco scritto a più mani, si potranno trovare approfondimenti, curiosità, personaggi, leggende popolari, fatti storici, documenti originali e foto inedite, per raccontare la bellezza di questo quartiere che rappresenta un’esperienza sociale e urbanistica unica nella città di Roma.

Partendo dal 18 febbraio 1920 (giorno della fondazione), il libro è  suddiviso in decenni e corredato da schede di approfondimento tra le  quali quella sulla verità del toponimo Garbatella, verità che sfata tutte le  precedenti ipotesi, dando una risposta, testimoniata da inedite ricerche d’archivio, a una questione che ha incuriosito migliaia di appassionati del vecchio quartiere popolare.

Perché si chiama Garbatella. Il sogno di Paolo Orlando. La città giardino. L’edilizia. Le piazze della Garbatella. Gli anni del fascismo. Il dopoguerra. Gli anni Settanta. Garbatella set naturale di film e fiction. Le donne della Garbatella. Garbatella tra storia e leggenda. Un viaggio nel tempo all’interno di questo quartiere operaio sorto a ridosso di un porto mai realizzato.

Dagli anni Venti, attraversando tutto il Ventesimo secolo, fino ad arrivare ai giorni nostri, in questo ricco almanacco, scritto a più mani, troverete: approfondimenti, curiosità, personaggi, leggende popolari, fatti storici, documenti originali e foto inedite, per raccontare la bellezza di questo quartiere che rappresenta un’esperienza sociale e urbanistica unica nella città di Roma. Partendo dal 18 febbraio 1920 (giorno della fondazione), il libro è suddiviso in decenni e corredato da schede di approfondimento tra le quali quella sulla verità del toponimo Garbatella, verità che sfata tutte le precedenti ipotesi, dando una risposta, testimoniata da inedite ricerche d’archivio, a una questione che ha incuriosito migliaia di appassionati del vecchio quartiere popolare.

Gianni Rivolta, è nato ad Abbiategrasso (MI) nel 1950. Da più di quarant’anni abita a Roma. Giornalista freelance ha collaborato con la cronaca romana de Il Messaggero e de La Repubblica e con programmi Rai. È stato direttore responsabile della Gazzetta dell’Undicesima, mensile dell’XI Municipio di Roma. È autore di numerose ricerche storiche a livello locale e di pubblicazioni, tra cui Garbatella mia (2003), I Ribelli di Testaccio, Ostiense e Garbatella (2006) e per iacobellieditore “Dalla Villetta ai Gazometri” (2012), insieme a Sandra Girolami, de “Le ragazze del ’58” (2011) e “La Tenuta delle Tre Fontane” dal medioevo agli orti urbani (2015).  Nel 2017 è uscito in libreria il suo primo romanzo “Spettri rossi“. Cura inoltre il coordinamento redazionale dei Quaderni di Moby Dick.

  • Altezza : 21
  • Larghezza : 28
  • Pagine : 352
  • Data di pubblicazione : Dicembre 2019
  • Isbn : 9788862524780
  • ACQUISTA ON LINE
Enrico Ruocco
Latest posts by Enrico Ruocco (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *