Il Decreto Rilancio, approvato in questi giorni dal Presidente della Repubblica e pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ha interessato anche l’industria videoludica con una serie di misure di sostegno all’interno di un più ampio piano di incentivi e aiuto alle startup. In particolare descrive il First Playable Fund prevede l’erogazione a fondo perduto  di quattro milioni di euro per il 2020 finalizzato al finanziamento dello sviluppo di prototipi di videogiochi in Italia. Il fondo ha l’obiettivo di sostenere le fasi di design e pre-produzine di giochi misura del 50 % delle spese ammissibili e per un importo compreso da 10mila a 200mila euro per singolo prototipo.

Prima di scatenare l’interesse di chi si vuole addentrare in questo settore si vuole ricordare che si tratta di un Decreto Legge, il testo andrà a decadere tra 60 giorni, a meno che il Parlamento non lo approvi convertendo il disposto in legge. Inoltre vi consigliamo di leggere attentamente il testo completo del decreto in Gazzetta Ufficiale: https://lnkd.in/gZr2W7s

L’industria videoludica italiana, rappresentata da IIDEA (ex Aesvi), ha già espresso pareri positivi rispetto a questo fondo: un “primo passo” per la tutela di un’importante settore del made in ITtaly “costituito da piccole e micro imprese scarsamente capitalizzate”, ma “che operano in un mercato internazionale molto competitivo”.

Per meglio approfondire il testo, gli obiettivi e il target a cui è rivolto il First Playable Fund vi invitiamo a leggere l’articolo sul Sole 24 ore con un testo molto chiaro ed esaustivo di di Luca Tremolada.

 

Gianluca Falletta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *