0a5b4ecbd8a45956f282eb3daa7b8df9

Anche quest’anno gli aspiranti autori di giochi potranno mettersi alla prova grazie al concorso Gioco Inedito 2017/2018 organizzato da Lucca Comics & Games e dV Giochi. La giuria del Gioco Inedito, il contest per i game designer emergenti giunto ormai alla trentesima edizione, selezionerà il miglior gioco tra i prototipi pervenuti e lo ricompenserà con la pubblicazione in formato professionale e di alta qualità, curata direttamente da dV Giochi.

Il concorso intende selezionare il miglior gioco tra i prototipi pervenuti e ricompensarlo con la pubblicazione in formato professionale e di alta qualità, curata direttamente da dV Giochi. Come sempre il concorso intende anche valorizzare talenti grafici e artistici emergenti con il “Premio per il Miglior Artwork”. Il concorso è aperto ad autori italiani e stranieri, e i prototipi potranno essere consegnati in lingua italiana o inglese. I prototipi inviati dovranno rispondere alle caratteristiche tecniche e stilistiche indicate in questo bando, pena l’esclusione dalla valutazione. La giuria selezionerà in modo insindacabile i migliori giochi ricevuti alla scadenza del bando (i prototipi dovranno essere consegnati entro il 30 maggio 2017) per presentarli al pubblico in occasione del Festival di Lucca Comics & Games 2017. In tale occasione saranno anche decretati i vincitori dei due premi del concorso. La valutazione dei giochi per il “Premio per il Miglior Artwork” che sarà basata sulla qualità delle illustrazioni e sulla presentazione artistica del prodotto, sarà condotta dalla giuria del concorso e da professionisti dell’editoria di dV Giochi.

La valutazione dei giochi per il “Gioco Inedito 2017/2018” sarà basata sull’originalità, la giocabilità, l’espandibilità del gioco, la pubblicabilità, la valenza artistica, tecnica e culturale (non necessariamente in questo ordine). La grafica del prodotto, dunque, non costituirà elemento di valutazione per questo premio. Gli autori dovranno semplicemente avere cura che gli eventuali disegni risultino distinguibili, e che l’eventuale testo sia di agevole lettura. Saranno invece considerati sfavorevolmente tutti gli elementi che potrebbero penalizzare la redazione di una edizione internazionale del gioco; si consiglia pertanto di limitare o di escludere il testo scritto sulle carte, e di utilizzare, ove possibile, espressioni internazionali, simboli, e disegni (questo non è comunque vincolante per la partecipazione al concorso). Anche la durata media di una partita sarà oggetto di valutazione da parte della giuria. Sebbene anche in questo caso non ci siano vincoli, si consiglia di progettare prototipi per i quali una partita abbia una durata di circa 15-30 minuti. Il tema ispiratore del gioco per questo anno 2017 è: “Orrore!” Il bando può essere scaricato qui. 

Gianluca Falletta
Latest posts by Gianluca Falletta (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *