Bianca e Bernie nella terra dei canguri (The Rescuers Down Under) è un film del 1990 diretto da Hendel Butoy e Mike Gabriel. È il 29º Classico Disney e il sequel de Le avventure di Bianca e Bernie (1977). Il film è incentrato su Bianca e Bernie che si recano in Australia per salvare un ragazzino di nome Cody da un bracconiere alla ricerca di un’aquila in via d’estinzione. Fu distribuito negli Stati Uniti dalla Buena Vista Pictures Distribution il 16 novembre 1990.

Si tratta del primo Classico Disney a essere un sequel ed è il secondo film distribuito durante il periodo chiamato Rinascimento Disney, iniziato l’anno precedente con La sirenetta, ebbe però un successo nettamente inferiore alle altre produzioni di tale periodo.

Nell’outback australiano, Cody salva e fa amicizia con una rara aquila dorata di nome Marahute, che gli mostra il suo nido e le uova. Il ragazzo finisce in una trappola per animali preparata da Percival C. McLeach, un bracconiere locale ricercato dai rangers australiani.  McLeach troverà una delle penne d’aquila sullo zaino del ragazzo e inizia a fare sogni di gloria e ricchezza ricordando di aver già ucciso, in passato, il compagno di Marahute. McLeach dopo aver gettato lo zaino del ragazzo a un branco di coccodrilli, per far credere ai rangers che Cody sia morto, lo rapisce nel tentativo di farsi rivelare dove si trova il nido di Marahute. Il topo che faceva l’esca nella trappola riesce a  scappare e ad avvisare la Società Internazionale di Salvataggio. A New York  Bernie e Miss Bianca, agenti di campo d’elite della SIS, vengono assegnati alla missione, interrompendo il tentativo di Bernie di chiedere a Bianca di sposarlo. I due si recano da Orville ma troveranno solo suo fratello Wilbur che convinceranno a volare in Australia per salvare Cody. In Australia incontrano  un topo saltatore che è l’operativo locale della SIS, Jake, che si innamora di Bianca e li accompagna durante la ricerca del ragazzo. Nel frattempo, Wilbur, che era rimasto provvisoriamente bloccato con la schiena, ripresosi, parte alla ricerca dei suoi amici. Al ranch di McLeach, Cody, intanto, è stato messo in una gabbia con diversi animali catturati da McLeach dopo aver rifiutato di rivelare il luogo in cui si trovava il nido di Marahute. Il ragazzo cercherà anche di liberare sé stesso e gli animali, ma il suo piano fallisce ostacolato da Joanna, il varano domestico di McLeach. McLeach inganna Cody, facendogli credere che l’aquila era stata uccisa e facendosi condurre così al nido. Bernie, Bianca e Jake, sapendo che Cody è in grande pericolo, saltano sul semicingolato di McLeach per seguirlo e cercare di avvisare Cody. Purtroppo McLeach riuscirà a catturare Marahute insieme a Cody, Jake e Bianca. Su ordine di McLeach, Joanna cerca di mangiare le uova di Marahute, ma sono solo pietre a forma di uovo e le butta in acqua. Quando Wilbur arriva al nido, Bernie lo convince a sedersi sulle uova dell’aquila per poter seguire McLeach che aveva portato Cody e Marahute alle Cascate del Coccodrillo, dove tenta di dare il ragazzo in pasto ai coccodrilli. Ma Bernie, a cavallo di un cinghiale segue e spegne il veicolo di McLeach. Per salvare Cody, Bernie fa in modo che Joanna si scontri con McLeach, facendo cadere entrambi in acqua. McLeach precipita giù dalla cascata, morendo, mentre Joanna si salva. Bernie si tuffa in acqua per salvare Cody, che era caduto dopo la rottura della corda, ma fallisce, nel frattempo, però Jake e Bianca liberano Marahute, che salva sia Cody che Bernie. Bernie, chiede finalmente a Bianca di sposarlo, cosa che lei accetta con entusiasmo e felicità, mentre Jake lo saluta con un nuovo rispetto. Tutti partono per la casa di Cody, mentre Wilbur, di cui tutti si sono dimenticati, cova le uova fino alla schiusa.

Da piccola avevo la videocassetta e l’ho guardato fino a consumarla, nonostante non abbia avuto molto successo a me piaceva molto, vuoi per l’avventura, vuoi perché ero contro il bracconiere e facevo ogni volta il tifo per i topini e Marahute. Da qui ho iniziato a pensare che le aquile fossero davvero giganti!

Maria Merola
Latest posts by Maria Merola (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *