Moltissime sono le serie animate che sono state realizzate negli ultimi decenni, e molte sono anche le case di produzione che hanno partecipato a tale realizzazione, alcune di esse hanno continuato la loro attività, altre invece hanno chiuso o perché fallite, oppure assorbite da altre major o semplicemente han cessato l’attività; però possiamo dire che se non tutte, la maggior parte di esse sono rimaste nel ricordo di ognuno di noi, in quanto con le loro opere ci hanno lasciato un piacevole ricordo indelebile della nostra infanzia.

Una delle serie di cui vorrei parlare oggi, è quella di Bravestarr, serie animata della Filmation prodotta verso la fine degli anni 80, in un’unica stagione comprendente un film d’animazione pilota e 65 episodi. Questa serie era una miscellanea di fantascienza e western, infatti tutte le avventure si svolgono non sulla Terra, ma su una colonia mineraria denominata New Texas. Contemporaneamente al successo della serie, venne creata tutta una serie di action figure raffiguranti i personaggi della serie.

Come ogni serie della filmation, alla fine di ogni puntata, era presente un messaggio morale, dove alcuni dei protagonisti si rivolgono al pubblico ricordando il tema principale della puntata facendo riflettere il giovane spettatore, temi come il non litigare tra amici con idee differenti dalle proprie, la collaborazione reciproca, ascoltare i propri genitori anche se essi sembrano troppo severi, questi solo per fare alcuni esempi, ma in particolare in alcuni casi hanno accennato anche a problemi di natura molto serie e attuale, infatti uno degli episodi intitolato “The Price”, in Italia  intitolato come “Il Prezzo”, parla del problema della droga dilagante tra i giovani, infatti nell’episodio due ragazzi vengono spinti da un losco figuro a provare una droga chiamata Spin, mentre uno dei due riesce a rifiutare i falsi paradisi che genera lo Spin, il secondo ne diviene totalmente dipendente e alla fine nonostante l’intervento di Bravestarr, il ragazzo muore di overdose e infatti l’episodio si chiude con Sciaman che guarda il tramonto in lacrime, senza sigla e finale in completo silenzio.

 

Siamo nel XXIII secolo, l’umanità si è spinta a esplorare lo spazio e durante questo periodo ha incontrato nuove razze con cui vivere in armonia e nuovi mondi da colonizzare. Infatti la nostra storia si svolge a più di 600 parsec di distanza dalla Terra e più precisamente sul pianeta New Texas, come dice il nome stesso, esso e la nuova frontiera del genere umano, infatti nonostante New Texas sia quasi completamente desertico, tanto da ricordare il nostrano Nevada, esso è ricco di Kerium, un singolare minerale che, grazie alle sue proprietà, può essere utilizzato per moltissimi scopi, come fonte energetica oppure per usi commerciali e militari.Però tale minerale ha attirato non solo i minatori e i coloni in cerca di una nuova vita, ma anche fuorilegge e bande di malfattori pronti a tutto per depredare tali ricchezze, infatti su questo mondo di frontiera si vive coma una specie di nuovo far west, con tanto di cow boy, diligenze e risse nel Saloon locale dell’unica grande città battezzata Fort Kerium. Tra questi criminali il più pericoloso è Tex Hex un terrestre dalle fattezze di Zombie al soldo di un antico spirito malvagio chiamato Stampede. A difesa degli onesti abitanti di Fort Kerium contro Tex Hex e la sua banda, vi è un tutore della legge, un Marshal chiamato Bravestarr, un terrestre di origine nativoamericana che grazie agli insegnamenti del suo maestro Sciaman ha imparato a usare i poteri dei suoi totem sciamanici che gli conferiscono incredibili poteri semplicemente invocandoli ed essi sono:

  • L’udito del Lupo, che conferisce a Bravestarr un udito eccellente
  • La velocità del Puma con essa Bravestarr ottiene la velocità del suono
  • La vista del Falco con essa Bravestar ha una visuale dall’alto per un raggio di chilometri
  • La forza dell’Orso Bravestarr con questo potere ottiene una forza sovrumana

Ma ad aiutarlo nella lotto contro i malvagi, Bravestarr può anche contare sull’aiuto dei suoi amici primo tra Trenta Trenta ultimo esponente della razza degli equestroidi, una sorta di cavallo antropomorfo che all’occorrenza diventa la cavalcatura di Bravestarr, e armato del suo fucile Sarah-Jane aiuta Bravestarr nella sua lotto contro le malefatte di Tex Hes, e grazie alla loro affiatata amicizia riusciranno sempre ad avere la meglio sui malvagi e a far rispettare la legge su Fort Kerium e tutto New Texas.

Divertente, piena di azione e avventura, Bravestarr è una serie che ad ogni episodio riempie la giornata di allegria, specie con la mescolanza di cowboy armati di laser e diligenze volanti, il miscuglio tra fantascienza e Western è così ben riuscito da rendere ogni episodio unico nel suo genere, con una ricca dose di battute umoristiche e anche di momenti seri.

 

 

 

Natascia Zampella
Latest posts by Natascia Zampella (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *