0

La RedRay è una giovane azienda produttrice di sistemi di simulazione di guerra tramite sistema LaserTag. Volevamo presentarvi una delle loro prime armi da combattimento ad infrarossi dedicate al mondo di Star Wars. Il mitico blaster E11 (link) supporta il cambio caricatore reale, ha selettore di fuoco e leva di armamento funzionanti. Oltre alla classica vibrazione allo sparo, ha un flash di sparo laser, effetti audio e display per il controllo dei punti vita e dei proiettili ancora a disposizione. Ha sensori Wireless, Dot per il puntamento ed è compatibile con tutti gli altri sistemi lasertag. L’emettitore infrarosso consente gittate di ingaggio di oltre i 150 metri.

Per chi non lo sapesse, il Blaster Rifle E11 è l’arma blaster più utilizzata nella galassia creata da George Lucas. Questo fucile è l’arma d’ordinanza degli Stormtrooper imperiali e appare per la prima volta nell’episodio “Una nuova Speranza”. Nella grande trama stellare, questo blaster venne prodotto dalla Blastech Industries  subito dopo le Guerre dei Cloni come versione migliorata del DC15s. Sparando raffiche controllate con una cadenza di tiro regolata tramite l’apposita leva, si dimostrò letale a distanza ravvicinata (ricordiamo gli zii di Luke) anche se, come tutti i fan sanno, era praticamente inutile a distanza. In Episodio V, “L’Impero Colpisce ancora”, questo blaster venne usato anche dall’alleanza Ribelle che preferiva comunque il blaster standard l’ A280c.

La sua linea, come quella di molte armi e armature presenti nella saga originale di Guerre Stellari, è ricavata, con minime modifiche estetiche, dal mitra Sterling, arma progettata durante la Seconda guerra mondiale.

I ragazzi della RedRay hanno creato questa replica funzionante per gli amanti del combattimento corpo a corpo, light saber lasertag. Per maggiori info date un’occhiata a questi video:https://www.facebook.com/RedRaySrl/videos

Gianluca Falletta
Latest posts by Gianluca Falletta (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *