Biancaneve e il cacciatoreL’uscita nelle sale di Biancaneve e il Cacciatore è prevista per l’undici luglio. Il film della regia di Rupert Sanders e prodotto da Joe Roth e Sam Mercer, riprende e modifica la storia della bella Biancaneve (Kristen Stewart) che questa volta non sarà più innocente e dolce vittima della strega cattiva (Charlize Theron) ma sarà una guerriera allenata all’arte della guerra proprio da colui che era stato mandato per ucciderla: il cacciatore (Chris Hemsworth).

Ciò che resta invariato è il tema della bellezza che genera una sorta di “competizione” tra colei che credeva di essere l’unica donna più bella del mondo e la dolce fanciulla che viene strappata dalla sua tranquilla vita quotidiana… Il tutto verrà plasmato dalle abili mani di Sanders che oltre a reinventare una storia già conosciuta la renderà fruibile anche al pubblico maschile, non troppo avvezzo alle favole da donnicciola. Sanders lascia spazio alla morale della favola enucleandola dalla fantasia e collegandola ad aspetti in grado di suscitare un’emozione. Non solo impatto visivo dunque. Nonostante il cast ridotto al minimo indispensabile, gli effetti speciali sono stati in grado di suscitare l’interesse che ha portato alla produzione del film. E questi ultimi sono stati anch’essi ridotti all’osso. Si è preferito, infatti girare sui set (realizzati da Dominic Watkins), limitando l’uso del green screen e cercare escamotages per quanto riguarda i nani e le loro altezze e lo Specchio. Lo Specchio assumerà una vera e propria connotazione fisica, frutto dell’evoluzione nel tempo data dal contatto con i sentimenti e il subconscio che dominano la regina, fino a divenire un vero e proprio Uomo Specchio, ques’ultimo realizzato con l’aiuto della grafica computerizzata. Circa le due donne protagoniste, esse rappresentano l’antitesi vita/morte. La giovane eroina avrà il compito di assumere il governo del regno lasciatole dal padre, la matrigna invece è volta ad ottenere la bellezza eterna seminando la morte e la malvagità nel regno. La scelta della Theron nel ruolo di Regina è data non solo dalla sua indiscutibile bellezza, ma anche dalla bravura e dalla forza che è in grado di trasmettere, dal canto suo Charlize è colpita dalla complessità del personaggio e dal suo dramma sociale. Per Biancaneve è stata fatta la scelta di lasciare alcuni tratti peculiari del personaggio originale, rendendola però più combattiva, non rassegnata, volta a incarnare le difficoltà che la donna si trova ad affrontare nel mondo contemporaneo. Dura ma dolce, dunque, doveva essere questa nuova Biancaneve. Il cacciatore, Eric, sarà colui che dopo essere diventato un mercenario senza cuore, verrà salvato dalla fanciulla, nella quale incarnerà la speranza di veder porre fine al regno di oscurità e malvagità inaugurato dalla regina Ravenna. Sulla pellicola saranno mostrati i piccoli drammi della vita e le piccole vittorie conquistate con la lotta e il sacrificio. Non poteva mancare il ruolo del principe, William, come ogni racconto che si rispetti. Questa volta il personaggio sarà rappresentato come un ribelle che disobbedirà al padre e si porrà alla ricerca della sua bella. Il suo compito sarà quello di rendere il mondo un posto migliore e si impegnerà a far sì che questo sogno diventi concreto assieme alla sua amica di infanzia, Biancaneve. Per quanto riguarda i nani si è voluto che fossero come una banda di fratelli, che facessero tutto insieme e che fossero uniti. Sincerità, forza, gran cuore e ilarità completano le caratteristiche disegnate per questi piccoli (non poi così tanto) protagonisti. Protagonisti perché lotteranno al fianco di Biancaneve supportandola in tutte le sue azioni. Tutto è stato studiato fino al minimo dettaglio, costumi, scenografie, set per rendere memorabile questa rivisitazione della fiaba dei fratelli Grimm.

Il Trailer

admin
Latest posts by admin (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *