Il prossimo 14 giugno arriva in fumetteria e libreria il quarto volume della mini serie de Il Corvo: Memento Mori nato dalla collaborazione tra Edizioni BD e IDW Publishing, pubblicato in contemporanea in Italia e negli Stati Uniti. Sabato 16 giugno a Milano un evento a Milano con Werther dell’Edera e Roberto Recchioni e gli autori delle short story

 

Il prossimo 14 giugno arriva in fumetteria e libreria il quarto volume della mini serie de

Il Corvo: Memento Mori nato dalla collaborazione tra Edizioni BD e IDW Publishing, pubblicato in contemporanea in Italia e negli Stati Uniti.

Nel primo volume siamo stati catapultati nella città eterna, una Roma uggiosa e grigia che viene colpita da un attentato dove David muore e poi da morto reclama vendetta; nel secondo gli autori fanno un passo indietro nel tempo e ci raccontano da vicino l’infanzia da chierichetto di David, la sua quotidianità e il primo incontro con Sarah, protagonista femminile della miniserie.

Fino ad arrivare agli anni dell’adolescenza di David e al suo amore per Sarah ostacolato o protetto da padre Raphel, altro personaggio emblematico di tutto il racconto. Nel terzo volume, in una Tor Pignattara (quartiere romano ndr) dei giorni nostri, David inizia con la violenza a mettere in pratica la sua vendetta fino ad arrivare all’incontro faccia a faccia con il mandante dell’attentato terroristico… Cosa succederà nel quarto albo? David riuscirà a portare a termine il suo folle piano di vendetta? Nell’ultima puntata de Il Corvo: Memento Mori tutti i punti di vista vengono sconvolti e quello che sembrava essere scontato, quasi ovvio, non lo è per niente…

Ogni albo include una breve short story a opera di talenti italiani che espandono la mitologia del Corvo al femminile con un tributo di ambientazione sempre diversa.

Dopo le mini “Virtù sepolta,(di Matteo Scalera, Albo 1), “Nevermore” (di Davide Furnò, Albo 3), “A Murder of Crows” di Daniel de Filippis, Emanuele Ercolani, Albo 3), è ora di “The Most Beautiful Suicide” di Micol Beltramini e Daniele Serra. La storia si ispira ad una fotografia scattata a New York nel 1947. Il primo maggio di quell’anno una ragazza di ventitré anni, Evelyn McHale salì fino all’ultimo piano dell’Empire State Bulding e si gettò di sotto, sfondando il tetto di una limousine ma rimanendo intatta. Di lei e della sua famiglia si sa pochissimo. Tornerà dalla morte, ma questa volta per amore o per vendetta?

Per festeggiare la fine della serie sabato 16 giugno è prevista una serata insieme a tutti gli autori: Micol Beltramini, Werther Dell’Edera, Emanuele Ercolani, Davide Furnò, Roberto Recchioni e Daniele Serra.

L’appuntamento è dalle 18:30 sul Nibbio, il barcone ormeggiato sul Naviglio Grande. I posti sono limitati e i biglietti sono in vendita presso Super Gulp Milano. I partecipanti riceveranno anche una gift bag contenete Il Corvo: Memento Mori 4 e un plate celebrativo realizzato esclusivamente per l’evento, oltre a un drink a scelta durante la serata e tutti gli autografi che desiderate!

A questo LINK l’evento sulla nostra pagina Facebook

Enrico Ruocco

Figlio della GOLDRAKE generation, l’amore che avevo da bambino per il fumetto è stato prima stritolato dall’invasione degli ANIME, poi dall’avvento dei Blockbuster e annientato completamente dai giochi prima per PC e poi per CONSOLE.
In seguito con l’arrivo del nuovo millennio, il tanto temuto millennium bug , ha fatto riaffiorare in me una passione sopita soprattutto grazie ad INTERNET.
Era il 2000 quando finalmente in Italia internet diventava sempre più commerciale, ed io decisi di iniziare la mia avventura sul web creando il mio sito TUTTOCARTONI.Sito nato da una piccola ricerca fatta fra quello che “tirava” sul web e le mie passioni. Sappiamo bene cosa tira di più sul web … sinceramente non lo ritenni adatto a me, poi c’era lo sport, altra mia passione ma campo altamente minato. Infine c’erano i cartoon e i fumetti…beh qua mi sentivo preparato e soprattutto pensavo di trovare un mondo PACIFICO…
Man mano che passava il tempo l’interesse si spostava sempre più verso il fumetto, ed oggi, nel 2017, guardandomi indietro e senza vantarmi troppo posso considerarmi un blogger affermato e conosciuto, uno dei padri degli eventi salernitani dedicati al mondo del fumetto ma soprattutto lettore di COMICS di ogni genere.
Enrico Ruocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *