“Captain Piave”, è il  supereroe che difende il formaggio Piave Dop delle Dolomiti bellunesi e tutte le produzioni a marchio di tutela da abusi e contraffazioni.

L’animazione ci ha davvero colpito  e quindi abbiamo chiesto a Lorenzo Garbuglia di parlarci del progetto

 

L’Agenzia Blancdenoir www.blancdenoir.it/
Ha contattato lo studio del mio collega Simone Marulli (Marulli Studio) specializzato in rendering forotrealistico, lighting e gestore di una delle renderfarm più attrezzate a grandi d’Italia, perchè dovevano presentare un progetto alla comunità Europea per pubblicizzare il Piave DOP e la salvaguardia del marchio DOP.

Studio Marulli mi ha quindi contattato in quanto ho già ideato e realizzato format di questo tipo ed occupandomi di character animation.

Nel progetto hanno inglobato il nostro lavoro “Power Nando”.
Vista la qualità del progetto stesso ed anche grazie al livello di animazione e resa visiva del video di “Power Nando” l’Agenzia ha vinto il Bando arrivando prima su qualche centinaio di progetti provenienti da tutta la UE

Ad aprile abbiamo iniziato a studiare il format utilizzando le linee guida dell’agenzia.

Una delle poche cose da tenere a conto era il fatto che servisse un Super Eroe che salvasse il marchio DOP, quindi mi sono inventato la storia del cattivo Dr Fake (nome di mia invenzine) che cattura la mucca migliore delle dolomiti per scoprire il segreto del suo latte, ma esportandola dai suoi territori ( che sono il vero segreto del latte e del formaggio Piave DOP ) la mucca mangiando schifezze nel bel mezzo di una metropoli, produce solo latte orribile.
Interviene quindi Captain Piave, che nella vita di tutti i giorni è un allevatore, non che il padrone della mucca, che la riporta ai suoi verdi pascoli, questo farà sì che il latte che produce, mangiando i fiori e l’erba fresca delle dolomiti bellunesi, ritorna ad essere profumato ed unico.

Come prima cosa abbiamo individuato la storia ed i personaggi, poi ho contattato il mio amico e grande professionista nel settore video game ed illustrazioni fantasy, Claudio Tolomei, che ha disegnato uno degli scenari ed i 3 personaggi.

Siamo quindi passati a modellare scenari e personaggi, per poi passare all’animazione shading, lighting e rendering

Tutto il processo dall’idea al video finito, abbiamo impiegato 5 mesi, nel frattempo un altro studio si è preoccupato di creare un videogame in stile Ninja Fruit che, come il video, creasse attenzione al discorso alimentare nei ragazzini e bambini.

Dimenticavo di dire che il format è stato ideato proprio per unn target di ragazzini di 8/10 anni circa

Enrico Ruocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *