Satyrnet.it

We Love Manga: live con Daniele Di Nicuolo e Simone Di Meo 

È un dato di fatto che negli ultimi anni le lettrici e i lettori di fumetti – specialmente i più giovani, ma non solo – si siano appassionati al manga, cioè al fumetto giapponese. Un dato che ha trovato conferma quando alla fine del 2021 il numero 98 di One Piece ha conquistato la vetta dei libri più venduti in libreria. Il significato di questo straordinario successo artistico e culturale va molto al di là di un semplice aspetto commerciale, ma affonda le proprie radici in quasi quarant’anni di diffusione di opere – anime e manga – che hanno profondamente influenzato l’immaginario, italiano, europeo e statunitense. 

Lunedì 4 aprile alle ore 17, in occasione del decimo appuntamento intitolato We Love Manga con #ComicSpeak – la rubrica live sui canali social di Scuola Internazionale di Comics di Torino – Jacopo Masini ne parlerà con due ospiti d’eccezione, che lavorano per il mercato italiano e americano, e che sono stati profondamente influenzati dal fumetto giapponese: Daniele Di Nicuolo e Simone Di Meo

Di Nicuolo e Di Meo affronteranno il cuore della questione e cioè il modo in cui il mercato orientale influenzi sempre più disegnatori che lavorano negli USA o per gli editori USA, non solo a livello stilistico ma anche narrativo. Per affrontare il tema,  i due disegnatori si soffermeranno sul modo in cui manga e anime hanno influenzato il loro percorso professionale e i motivi per cui  guardano a certi prodotti specifici, invece che ad altri. L’esperienza di entrambi, a cavallo tra l’Italia e gli USA, è un prezioso punto di riferimento. Daniele Di Nicuolo, nato a Milano, ha debuttato nel mondo del fumetto USA con Mirror′s Edge per Dark Horse,   per poi iniziare la sua lunga collaborazione con Boom! Studios, diventando il disegnatore principale della miniserie Mighty Morphin Power Rangers: Pink, del maxi-evento per il 25esimo anniversario del marchio, Shattered Grid, e per il suo seguito con la saga di Necessary Evil. Collabora con Marvel e DC Comics, ed è attualmente al lavoro su Seven Secrets, serie co-creata assieme a Tom Taylor, sempre per BOOM! Studios.

Simone Di Meo, invece, dopo il diploma alla Scuola Internazionale di Comics di Torino, inizia subito a lavorare come disegnatore e inchiostratore per editori come Sergio Bonelli EditoreDisney ItaliaDisney WorldWideTitan ComicsIDWDynamiteAspen ComicsEgmont. A partire dal 2018 ha lavorato per BOOM! Studios su Power Rangers e Power Rangers/Ninja Turtles. Nello stesso anno, ha anche iniziato la sua collaborazione con la Marvel, lavorando a The Immortal Hulk: The Best DefenceVenom Annual e Champions. Poco dopo, nel 2020, ha iniziato a lavorare con Al Ewing nella serie di proprietà del creatore Li troviamo solo quando sono morti per BOOM! Studios. Ha anche iniziato a lavorare con la DC Comics, per gli interni di Harley Quinn: Future State e continua a collaborare come cover artist per RobinSuper SonsGothamGreen Arrow e molti altri. È inoltre stato candidato con due nomination ai premi Eisner 2021 come miglior copertinista e come miglior nuova serie per We only find them when they’re dead.

We Love Manga è un appuntamento prezioso, dunque, con due importanti artisti che racconteranno come e perché il fumetto giapponese sia così importante per loro e per il mercato italiano e americano. Lunedì 4 aprile alle ore 17 sui canali social di Scuola Internazionale di Comics di Torino

Enrico Ruocco

Enrico Ruocco

Figlio della GOLDRAKE generation, l’amore che avevo da bambino per il fumetto è stato prima stritolato dall’invasione degli ANIME, poi dall’avvento dei Blockbuster e annientato completamente dai giochi prima per PC e poi per CONSOLE.
In seguito con l’arrivo del nuovo millennio, il tanto temuto millennium bug , ha fatto riaffiorare in me una passione sopita soprattutto grazie ad INTERNET.
Era il 2000 quando finalmente in Italia internet diventava sempre più commerciale, ed io decisi di iniziare la mia avventura sul web creando il mio sito TUTTOCARTONI. Sito nato da una piccola ricerca fatta fra quello che “tirava” sul web e le mie passioni. Sappiamo bene cosa tira di più sul web … sinceramente non lo ritenni adatto a me, poi c’era lo sport, altra mia passione ma campo altamente minato. Infine c’erano i cartoon e i fumetti…beh qua mi sentivo preparato e soprattutto pensavo di trovare un mondo PACIFICO…
Man mano che passava il tempo l’interesse si spostava sempre più verso il fumetto, ed oggi, nel 2017, guardandomi indietro e senza vantarmi troppo posso considerarmi un blogger affermato e conosciuto, uno dei padri degli eventi salernitani dedicati al mondo del fumetto ma soprattutto lettore di COMICS di ogni genere.

Aggiungi commento

Nerd Artists Collective

La nostra pagina facebook

Iscriviti alla Newsletter

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti