Satyrnet.it

Verory Cosplay: una passione che va coltivata ogni giorno

Veronica è una ragazza solare, emotiva, empatica e tenace di 21 anni sempre stata attratta dal mondo fantastico in ogni suo ambito, dove più cresceva e più il suo richiamo si faceva forte. Nel nostro viaggio nel talento italiano dedicato al Cosplay siamo rimasti affascinati dalla sua scintilla creativa che l’ha sempre sostenuta fin da bambina. Quando Veronica ha scoperto l’esistenza del Cosplay ha potuto finalmente realizzare il suo sogno di portare nella realtà i personaggi a cui più si sente legata,per cercare di trasmettere alla gente la propria essenza e passione. Cosplayer e cosmaker,cerca di dare il massimo nei lavori che fa in modo preciso e dettagliato. Veronica ha scelto il nickname cercando di rimanere nella parte più realistica di se stessa, ovvero con la combinazione dei due soprannomi “Vero” e “Very” ricavati dal suo nome Veronica.

 

Verory ha sempre avuto interesse e passione per il cosplay, dalla prima volta quando ha partecipato per caso alla sua primissima fiera nel lontano 2014 come spettatrice ha subito pensato che fosse il suo mondo. È sempre stata molto creativa e ogni tanto aveva qualche nuova idea per qualche costume di personaggi diversi,ma il vero e primo cosplay è stato realizzato nel 2017 all’età di 16 anni quando ne aveva finalmente la possibilità. Per il momento ha realizzato un totale di soli 3 cosplay con 2 originali creati da lei,ha sempre preferito pochi ma buoni e soprattutto dettagliati!!  Il cosplay a cui è più legata è assolutamente la Dea Elizabeth dai Sette Peccati Capitali (o Nanatsu no Taizai) perché era un suo dream cosplay che è riuscita a realizzare,oltre per tutto il lavoro e pazienza nel cuore di attaccare una ad una tutte le piume di quelle enormi ali!! Anche se Starfire (o Stella Rubia) dai Teen Titans ha un posto molto speciale perché ci si rivede molto nella personalità!

Costumi ed accessori Veronica preferisce realizzarli da sola perché non c’è sensazione migliore nel vedere il frutto del proprio lavoro,anche se a volte capita che in un cosplay ci sia una parte sartoriale o di accessorio magari difficile che venga acquistata,ma solo dopo aver valutato se non riesce a realizzarla effettivamente! Secondo lei si diventa dei bravi cosplayer guardando assolutamente i dettagli. Sono la chiave di ogni cosplay,fanno la differenza! Dal costume, alla parrucca, perfino il trucco o i colori dei materiali…se si fanno dei paragoni non c’è storia che tenga! Dei grandi cosplayer a cui si è ispirata sono senza dubbio Gaia Giselle, Kinpatsu Cosplay, Alyson Tabbitha e Raineemery.

A suo parere gli original sono un argomento delicato, il cosplay come origine nasce dal cercare di ricreare alla perfezione un personaggio già esistente ed è una priorità indiscutibile,ma nulla togliere a quelle persone bravissime nel creare costumi elaborati o addirittura personaggi incantevoli, sono comunque dei lavori molto impegnativi e meritano di essere riconosciuti!! Solitamente cerca di partecipare a più eventi possibili svolti nella sua zona,ma piano piano sta provando anche ad allargare gli orizzonti!!

Senza dubbio la sua fiera preferita è il Magico Mondo del Cosplay, che si tiene al Parco Giardino Sigurtá a inizio settembre, una giornata immersa nella natura interamente dedicata alla propria passione!! L’aneddoto più bello che si sente di raccontare è la sorpresa nei volti dei bambini/ragazzini quando alle fiere si trovano davanti il loro personaggio preferito: è un’emozione impagabile, è sicuramente un motivo principale che la spinge nel continuare i cosplay! Nella sua carriera è capitato di essere stata criticata, per fortuna non in modo eccessivo, ma tante persone pensano che sia un carnevale tutto l’anno,oppure una perdita di tempo…poi però quando scoprono il lavoro che c’è dietro e il successo che tutt’ora le fiere stanno avendo espandendosi… Beh a voi le conclusioni!

I social sono come in trampolino di lancio, sono praticamente essenziali al giorno d’oggi per far conoscere i propri lavori! Purtroppo negli ultimi anni il cosplay sembra stia diventando una moda, nel lato positivo lo può conoscere più gente ma nel lato negativo si trascura un po’ l’ambito riguardante la propria arte. Al giorno d’oggi si può riuscire a guadagnare in moltissimi modi e se c’è la possibilità di farlo con la propria passione…perché no? Sarebbe il sogno di chiunque, in più si riesce a trasmettere speranza anche agli altri per poterlo fare!quindi è molto favorevole!

La sua creatività nel cosplay si connette in vari modi,anche se pochi, nella vita quotidiana si può pensare al rapporto con persone esterne,come il lavoro, facendo l’estetista ha un lato artistico nel realizzare nail art o trucchi artistici,secondo lei è un pregio meraviglioso che permette di vivere la vita un po più a colori!  Oltre al cosplay esprime se stessa nella danza,in particolar modo quella classica,ma anche in arte come il disegno e la musica non deve mai mancare!

Un consiglio molto importante che si sente di dare è di non arrendersi. Se ci si sente di provare,è giusto farlo!non bisogna ascoltare le critiche,nessuno deve fermare la creatività! E per chi è alle prime armi non mollate!! Migliorerete sempre di più,parola da cosmaker!! Se è una vostra passione coltivatela,perché anche negli alti e bassi frutterà sempre se è fatta con il cuore,ve lo può garantire!

Per scoprire il talento di Veronica vi invitiamo a visitare il suo profilo ufficiale all’indirizzo: instagram.com/verory.cosplay/.

Gianluca Falletta

Gianluca Falletta

Gianluca Falletta, creatore di Satyrnet, noto per aver partecipato all'edizione 2019 di Italia's Got Talent, è considerato "il papà del Cosplay
Italiano".

Come una delle prime realtà che hanno promosso il fenomeno made in Japan, Satyrnet, in oltre 23 anni di attività ha creato, realizzato e prodotto alcune delle più importanti manifestazioni di settore. Satyrnet.it e la sua community sono dei punti di riferimento per gli appassionati. Gianluca Falletta ha partecipato alla produzione del Festival del Fumetto di Romics, RomaComics & Games, Gaming e Cartoon Days e ha collaboratoro con i principali festival italiani quali LuccaComics & Games, Milano Cartoomics, La Festa dell'Unicorno e Napoli Comicon.
Dopo "l'apprendistato" presso Filmmaster Events e la Direzione Creativa di Next Group, due delle più importanti agenzie di eventi al mondo, Gianluca si occupa di creare ride e parchi di divertimento a livello internazionale e ha partecipato allo start-up dei nuovissimi parchi italiani Cinecittà World, Luneur Park e LunaFarm cercando di unire i concetti di narrazione, creatività con l'esigenza di offrire entertainment per il pubblico, lavorando come freelance per le più importanti aziende entertainment globali.
Per info e contatti
gianlucafalletta.com

Aggiungi commento

Invia il tuo articolo

La nostra pagina facebook

Iscriviti alla Newsletter

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti