Satyrnet.it

Menu

Trenta candelline per Grosso guaio a Chinatown

010716

In un periodo di creatività cinematografica, sopratutto statunitense, in cui siamo dominati da prequel, sequel, remake e reboot o si va a cercare leggende fumettistiche del passato per riempire le sale, oggi vogliamo festeggiare i 30 anni di un capolavoro indiscusso: Grosso guaio a Chinatown. Un film cult che uscì proprio il due luglio del 1986, diretto da John Carpenter e interpretato da Kurt Russell e Kim Cattrall una pellicola che mescola elementi da commedia con quelli dei film di arti marziali e che sarà da ispirazione per tutta la produzione successiva di blockbuster.

Nell’idea originale di Gary Goldman e David Z. Weinstein, John Carpenter avrebbe dovuto ambientare il suo film nel West con un protagonista senza passato e dalla pistola facile conto uno stregone cinese malvagio Lo Pan. La sceneggiatura poi passò di mano a W. D. Richter, storico sceneggiatore Warner, e fu invece ambientato ai giorni nostri, ai giorni nostri di trent’anni fa cercando un successo che non arrivò. Grosso guaio a Chinatown fu un vero flop: il primo week end incassò la somma di 2,7 milioni di dollari su di un totale di 11,1 milioni guadagnati nel solo Nord America. Ciò andò contro le previsioni iniziali che prevedevano incassi di 25 milioni di dollari. Il vero successo arrivò dopo: diventando, grazie al nascente home-video, un vero e proprio cult trans-generazionale. “Sono nato pronto!”: è la frase più memorabile di tutto il film che è diventata un vero e proprio “luogo comune” nel linguaggio moderno.

Boom! Studio, per celebrare il trentesimo compleanno del film, pubblicherà da quest’estate due volumi firmati da Tara Bennett e Paul Terry, che attraverso materiale inedito e di repertorio sveleranno ai fan curiosità e aneddoti sul film. I volumi sono già prenotabili su  Amazon. Nel primo “The Official Making of Big Trouble in Little China” racconterà il bakstage del film,  attraverso centinaia di foto inedite e interviste esclusive ai membri del cast e della troupe. “The Art Of Big Trouble In Little China”, il secondo volume in uscita a Novembre, ci porterà a conoscere le fasi iniziali di lavorazione della pellicola, quindi artwork dei costumi del premio Oscar April Ferry, le scenografie originali di John J. Lloyd, gli storyboard di George Jensen , e tutto il materiale merchandising, come poster, action figure e magliette.

Ma torniamo al temibile concetto di remake! anche Grosso guaio a Chinatown avrà la sua rinascita cinematografica. Dwayne “the Rock” Johnson interpreterà Jack Burton, il protagonista interpretato a suo tempo dal leggendario Kurt Russell. Gli sceneggiatori Ashley Miller e Zack Stentz sono già all’opera per l’adattamento dello script originale. Alla produzione del progetto, tra gli altri, lo stesso Johnson, che da sempre annovera Grosso guaio a Chinatown tra i suoi film preferiti… e come smentirlo?

Gianluca Falletta

Categories:   Articoli, Cinema & Tv

Comments

 

 

No, thanks!