Satyrnet.it

Menu

Transformers – L’ultimo cavaliere

0000

Cosa poter dire dell’ultimo capitolo, appena uscito, dei Transformers? Stupendo! Come sempre vi fornisco il mio parere personale e di chi viene a vedere con me il film (in questo caso mia moglie) che è stata d’accordo con me nel dire che questo è un film bellissimo che si può rivedere molto volentieri anche una seconda volta, probabilmente bisseremo molto volentieri.Il film presenta pochissimi punti morti; il passaggio da una situazione ad un altra totalmente differente e così fluida da non far perdere un solo momento saliente del film, tranne se ci si distrae per motivazioni esterne.

Grazie al breve riassunto iniziale, sotto forma di monologo di Optimus Prime, che ci riassume precedente capitolo, “Transformers l’Ultimo Cavaliere” si può guardare come un film a se stante senza per forza aver visto i precedenti capitoli; ovviamente, vi consiglio però di vederli perché sono sempre un bello spettacolo specie per chi è cresciuto, come me, vedendo in televisione le serie animate: dopotutto, uno scontro tra robot è sempre un bello da vedere.

Sono passati alcuni anni da quando Optimus Prime ha lasciato il Pianeta Terra lanciandosi nello Spazio Profondo in cerca dei creatori dei Transformers; sulla Terra intanto sia gli Autobot che i Decepticon, entrambi senza un leader a guidarli; continuano a combattersi tra loro in nome della loro eterna rivalità, senza preoccuparsi dei danni collaterali. Per evitare di vedersi le proprie città vengano usate dai Transformers come un campo di battaglia, le Nazioni Unite hanno formato una Task Force multinazionale chiamata TRF specializzata nel trovare e neutralizzare con ogni mezzo possibile sia i Decepticon che gli Autobot senza alcuna distinzione.

Nel frattempo sull’intero pianeta cominciano a spuntar fuori dal terreno delle gigantesche strutture  metalliche che sembrano presagire nulla di buono. Le notizie che giungono da tutto il Mondo riguardanti queste antiche strutture mandano nel panico ogni abitante della Terra: il mondo è nel caos, tranne una remota zona della campagna Inglese, dove un Lord di una antica Casata, accompagnato dal suo maggiordomo robotico, accolgono tali notizie come se le attendessero da tempo immemore. Nelle profondità dello Spazio Optimus Prime incontra finalmente i suoi creatori e … mi spiace ma basta così, niente spoiler, il resto lo saprete andando al cinema.

Per realizzare questo film, il regista Michael Bay ha miscelato bene tra loro alcuni dei protagonisti umani dei precedenti capitoli, come se il tutto facesse parte non di due trilogie separate ma di un unica e grande saga. Mark Wahlberg riprende il suo ruolo da L’era dell’estinzione, mentre Josh Duhamel e John Turturro riprendono i loro ruoli dai primi tre film della serie. Fanno parte del cast anche Anthony Hopkins, Laura Haddock, Isabela Moner, Jerrod Carmichael, Santiago Cabrera, Liam Garrigan e Mitch Pileggi. Per quanto gli attori siano bravissimi nei loro ruoli, in questo quinto capitolo della saga, a farla da padrone sono i Transformers stessi in maniera molto più preponderante dei capitoli precedenti.

Oltre a scoprire parte delle origini dei Transformers, finalmente si risolve l’annoso dubbio per il quale il nostro pianeta sembri attirare dallo spazio tutte le forme di vita robotiche dei Transformers. La sceneggiatura dunque mescola la storia umana, i miti e le leggende che ci hanno accompagnato sin dagli albori della storia e, come recita il trailer, “la Storia Segreta dei Transformers”. Una trama fluida e piacevolmente scorrevole, piena di colpi di scena e rivelazioni, effetti speciali ben fatti, combattimenti al cardiopalma, apparizioni di vecchi personaggi che credevamo ormai “accantonati” e, per i fan della serie animata, alcune citazioni dei protagonisti del cartone.

Al 27 giugno 2017, Transformers – L’ultimo cavaliere ha incassato 82,1 milioni di dollari in Nord America e 199,2 milioni negli altri territori, totalizzando a livello mondiale 281,3 milioni di dollari, a fronte di un budget di 217 milioni

Vi posso assicurare che vale veramente la pena andare a vedere “Transformers – L’ultimo cavaliere”, specie se in compagnia di persone appassionate del genere, sia dei Transformers che di Fantascienza: vi posso assicurare che vi divertirete moltissimo e avrete voglia di rivederlo una seconda volta.Alla prossima!

by Marco Talparius Lupani

Marco Giovanni Lupani
Latest posts by Marco Giovanni Lupani (see all)

Categories:   Cinema & Tv

Comments

 

 

No, thanks!