Satyrnet.it

Menu

The Thing – Il videogame

Il primo film di Carpenter che mi viene in mente nel periodo autunnale e invernale è sicuramente La Cosa, forse perché il fresco mi porta con l’immaginazione all’Outpost 31… Sfogliando Facebook qualche giorno fa poi questo film mi è tornato in mente anche per l’articolo di Elemicina nella sezione Videogiochi d’Elite sulla pagina Horror D’Elite, seppur breve questo testo mi ha riportato in mente un videogames fantastico. Voi cosa rispondereste alle sue domande?

The Thing (noto in Giappone come Yuusei Kara no Buutai X: Episode II) è un videogioco sparatutto in terza persona a tema survival horror e fantascientifico, sviluppato dalla Computer Atworks e distribuito nel 2002 dalla Vivendi Games per PlayStation 2, Xbox e Windows. Erano previste anche delle versioni per Game Boy Color e Game Boy Advance ma furono cancellate. Il gioco è ispirato all’omonimo film di John Carpenter, e ne funge da sequel. È stato approvato da Carpenter, definendo il seguito ufficiale del suo film. Ha ricevuto recensioni generalmente positive da parte della critica, e ha ottenuto buone vendite.

Una delle caratteristiche principali del gioco è l’inclusione di personaggi non giocanti divisi in tre classi (medico, ingegnere e soldato) a cui è possibile ordinare determinate azioni in base al gruppo cui appartengono, come la guarigione di altri compagni di squadra o il fissaggio delle apparecchiature. Il personaggio possiede due indicatori, ovvero la “paura” provata dai compagni e un “sistema di fiducia”. Nel sistema di fiducia, Blake deve appunto guadagnare la fiducia dei suoi compagni di squadra, altrimenti si rifiuteranno di eseguire i suoi ordini. Anche i compagni devono però avere fiducia in Blake, ed è utile per scoprire se uno di essi è stato infettato. Nel sistema della paura, l’indicatore reagisce spesso a seconda dell’ambiente in cui si trova, ad esempio, se una zona è coperta di sangue o dispone di un sacco di macerie, la barra aumenta. Se il livello di paura continua ad aumentare, i compagni possono attaccare Blake, suicidarsi o morire dallo spavento. Quando il giocatore è all’esterno della struttura, quindi in mezzo alla neve, è presente anche un indicatore di temperatura che indica quanto Blake può rimanere all’aperto. Se la barra arriva a zero, Blake inizierà a perdere vita e può morire per assideramento. Le armi principali sono tazer, pistola, mitragliatrice, fucile di precisione, lanciafiamme, fucili a pompa, fiamma ossidrica e lanciagranate, insieme anche a degli strumenti secondari come estintore, vari tipi di granate, razzi segnalatori, medicinali, siringhe, chiavi, torce, schede d’accesso e documenti.

Mario "Harrison" Frangi
Latest posts by Mario "Harrison" Frangi (see all)

Categories:   Gaming, Glorie Nerd Vintage

Comments

 

 

No, thanks!