Satyrnet.it

The Sign 2.0: entra nella locanda di The Witcher

Nella nostra ricerca di locali a tema “nerd” in giro per l’Italia, oggi vi portiamo a Pomigliano d’Arco per conoscere le affascinanti atmosfere del pub The Sign 2.0: un locale fantasy  a tema ispirato a “il Trono di Spade”, “Il Signore degli Anelli” e The Witcher” con le scenografie a cura di Visual Sacs e della talentuosa Gabriella Orefice / GOdesign con il contributo creativo di tutti i decoratori dell’azienda.

We cannot display this gallery

Il locale, sito via Indipendenza 17-19,  ha aperto già nel 2019 grazie alla visione creativa dei proprietari, i fratelli Franciosi, dopo il successo del loro locale steampunk a Pozzuoli. Anche in questa occasione, i gestori hanno puntato su qualcosa di straordinario nel panorama dei locali di Pomigliano d’Arco prendendo ispirazione dalla letteratura, dalle serie e dalle saghe che tutti noi amiamo, almeno da quando abbiamo tirato il nostro primo d20 giocando a  Dungeons & Dragons. Gargoyle dall’aspetto di draghi, armature medievali, candelabri e anche una piccola biblioteca dove sono esposti diversi volumi di romanzi fantastici editi da Librerie Raffaello. 

Marco Fanciosi, il titolare di the Sign, ha commentato la scelta del tema con le seguenti parole al blog Napoli Today;

Dopo lo Steampunk di Pozzuoli ho scelto il Fantasy Medievale perché è la mia passione da sempre  sin da quando mio padre mi regalò i primi due libri. […]. Fino a 10 anni fa la passione per questo genere di cose “da nerd” veniva quasi nascosta e seppellita […]. Chi leggeva o chi giocava di ruolo era uno sfigato. E noi stessi, lo ammetto, ci sentivamo sfigati. Adesso il nerd è quasi di moda. Per cui ho deciso di azzardare di nuovo e fare uscire la mia fantasia allo scoperto. E quando vedo gli occhi emozionati di chi mi viene a trovare, quando guardo i miei ospiti guardare in alto, attorno e sorridere, mi viene la pelle d’oca per l’emozione…”.

We cannot display this gallery

Un po’ Harry Potter un po’ Game of Thrones un po’ tutta l’ alchimia che ci accompagna nelle storie fantasy. L’ingresso del The Sign è la sala dell’alchimista che, almeno inizialmente doveva essere ispirata all’ordinata biblioteca nella Cittadella dove Sam, in Game of Thrones, va a studiare, ma di quel concept si è mantenuto solo il giroscopio , il lampadario centrale. Tutto il resto è stato stravolto e reso “incasinato” come un vero e proprio studio di un mago! È stato più complicato per GOdesign disegnare le librerie storte tenute su solo dalle corde piuttosto che delle armadiature normali! 

We cannot display this gallery
In onore delle avventure di Geralt di Rivia su Netflix, la designer Gabriella Orefice ha realizzato numerosi ambienti “speciali” che ricordano moltissimo i set originali. Ad esempio, tra la Sala delle Pozioni e la Taverna c’è un piccolo spazio che concettualmente ricorda un esterno di un villaggio ispirato alla saga videoludica di CD Projekt RED. La designer ha dichiarato:
“… è stato immediato voler riproporre un’ambientazione simile e la ricerca delle reference è stata davvero interessante, scoprendo il dietro le quinte delle immagini stesse usate dai designer del videogioco. Ho ricreato i layout di tutti i prospetti delle pareti che per questa zona sono serviti agli scenografi per ricreare i colori, l’invecchiamento del muro, le macchie, insomma tutto ciò rendesse un ristorante alla stregua di un set cinematografico”.
 
We cannot display this gallery
 
Tra la Sala dell’Alchimista e il villaggio di The Witcher, c’è anche un piccolo corridoio con alcune stanze di servizio che la designer ha trasformato in un vicolo con archi rampanti e torce. Originariamente doveva essere un vicolo boscoso, pieno di piante e rampicanti, ma avendo posizionato alcuni tavoli per i clienti si è optato per qualcosa di più facilmente salificabile.
 
Per entrare nel magico mondo di The Witcher, prendere una birra come hobbit o provare una leccornia passeggiando nello studio di un’Alchimista l’appuntamento è in via Indipendenza 17-19 a Pomigliano d’Arco, intanto vi consigliamo di visitare i canali web ufficiali agli indirizzi: facebook.com/TheSign2.0 e thesign.pub.
Gianluca Falletta

Gianluca Falletta

Gianluca Falletta, creatore di Satyrnet, noto per aver partecipato all'edizione 2019 di Italia's Got Talent, è considerato "il papà del Cosplay
Italiano".

Come una delle prime realtà che hanno promosso il fenomeno made in Japan, Satyrnet, in oltre 23 anni di attività ha creato, realizzato e prodotto alcune delle più importanti manifestazioni di settore. Satyrnet.it e la sua community sono dei punti di riferimento per gli appassionati. Gianluca Falletta ha partecipato alla produzione del Festival del Fumetto di Romics, RomaComics & Games, Gaming e Cartoon Days e ha collaboratoro con i principali festival italiani quali LuccaComics & Games, Milano Cartoomics, La Festa dell'Unicorno e Napoli Comicon.
Dopo "l'apprendistato" presso Filmmaster Events e la Direzione Creativa di Next Group, due delle più importanti agenzie di eventi al mondo, Gianluca si occupa di creare ride e parchi di divertimento a livello internazionale e ha partecipato allo start-up dei nuovissimi parchi italiani Cinecittà World, Luneur Park e LunaFarm cercando di unire i concetti di narrazione, creatività con l'esigenza di offrire entertainment per il pubblico, lavorando come freelance per le più importanti aziende entertainment globali.
Per info e contatti
gianlucafalletta.com

Aggiungi commento

Invia il tuo articolo

La nostra pagina facebook

Iscriviti alla Newsletter

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti