Taiyo Matsumoto è uno degli autori più interessanti del fumetto d’autore giapponese contemporaneo. Lontano dagli usuali stilemi manga, Matsumoto trae ispirazione soprattutto dal fumetto europeo, in netto contrasto con la spiccata tendenza all’isolazionismo culturale tipica del Giappone. Matsumoto parte dal punk urbano di “Tekkonkinkreet”, la sua prima opera importante a essere tradotta in Italia e che verrà pubblicato da J-POP Manga per Lucca 2017, e arriva all’intimismo realista di “Sunny”, serie per cui ha vinto il Gran Guinigi nel 2015 e il Premio Micheluzzi (Miglior Serie Straniera) nel 2017. “Sunny” è la storia, parzialmente autobiografica, di un gruppo di bambini con situazioni familiari difficili che vive in una casa famiglia. Per quanto descriva una realtà difficile, lo sguardo di Matsumoto è tutt’altro che impietoso: anzi, è capace di toccare vette sorprendenti di calore e umanità, confermando l’autore fra i migliori cantori dell’infanzia mai espressi dal fumetto mondiale.
La mostra  presso il Palazzo Ducale dal 14 Ottobre fino al 5 Novembre 2017 dedica al Maestro, che sarà ospite durante Lucca Comics & Games 2017, ripercorre tutta la sua carriera, proponendo tavole originali provenienti anche dai suoi ultimi lavori, ancora inediti nel nostro Paese.
Enrico Ruocco