Satyrnet.it

I Supereroi nei Telefilms Vintage

Decadi prima del MCU e del DC Extended Universe, i supereroi erano già in voga nel piccolo schermo, ben prima dei moderni canali di streaming. Noi, ragazzi cresciuti tra gli anni ’80 e anni ’90, li abbiamo conosciuti e amati, sopratutto nelle mattinate “a casa” quando stavamo male (più o meno fintamente) e ci concedevamo maratone televisive ante litteram sui canali “privati”.

L’incredibile Hulk

Il dottor Bruce Banner è un brillante scienziato, impegnato nello studio delle radiazioni e dei raggi gamma. Un giorno, Banner rimane vittima di un’esplosione, che lo trasforma in un gigante verde, Hulk. E ogni volta che si arrabbia, il dottor Banner subisce di nuovo la trasformazione, ridiventando il mostro verde che porta distruzione. E l’esercito ha deciso che deve catturarlo, per usarlo a fini di ricerca… Uno dei più tormentati personaggi dei fumetti diventa telefilm, ottenendo grande popolarità, soprattutto dal lato mostro (Lou Ferrigno, campione di body building). Che fine hanno fatto? Lou Ferrigno, più volte mister Universo di body-building, é un esempio per chi come lui é affetto da sordità, anche se parziale nel suo caso: il suo handicap non gli ha impedito di costruirsi una solida carriera nel mondo del cinema. In uscita un nuovo film nel 2004. Bill Bixby, il dottor Banner, un ex mago professionista, ci ha purtroppo lasciato nel 1993 a soli 59 anni a causa di un male incurabile alla prostata.


Batman

Il più divertente, delirante telefilm sulla storia dell’uomo pipistrello: Adam West è Batman versione “imborghesita” (pochissimi muscoli, leggera pancetta), alle prese con i cattivi di turno, fra inquadrature storte, riprese ruotate di 90 gradi per dare l’impressione di ardite scalate mai effettuate, scritte onomatopeiche a sottolineare le scazzottate. Mitico, come gli straordinari cattivi della serie (tra cui Cesar Romero nei panni del Joker e Burgess Meredith in quelli del Pinguino), fedelissimi alle loro controparti del fumetto. La bat-mobile é una Lincoln Futura del 1955 modificata. Che fine hanno fatto? Il mitico Adam West é ancora sulla breccia a 76 anni: lo sentiremo caratterizzare la voce del sindaco di Gotham city nella serie animata The Batman, in uscita in autunno. Burt Ward, il fido Robin, ha invece abbandonato le scene, e insieme alla moglie gestisce nella sua tenuta in campagna un grandissimo rifugio per cani abbandonati: i due coniugi Ward hanno salvato da morte quasi sicura oltre 3.000 animali. I due si sono ritrovati nel 2003 per una divertente storia che li ha visti interpretare loro stessi in “Return to the batcave”, in cui si prendono brillantemente in giro…

Wonder Woman

La splendida Lynda Carter (Miss Universo, mica ridere…) è Diana, principessa delle amazzoni, sulla cui isola precipita, nel corso della seconda guerra mondiale, un aereo guidato da un maggiore dell’aeronautica americana. Venuta a conoscenza della guerra in corso, Diana decide di abbandonare l’isola e di unirsi al soldato per aiutare gli Alleati con i suoi straordinari poteri: i bracciali antiproiettili, la corona che può essere usata come boomerang e il mitico lazo psichico, che costringe la persona catturata a dire tutta la verità. Cadranno vittima delle sue armi e della sua bellezza non solo nazisti, ma anche delinquenti comuni. Che fine hanno fatto? La bellissima Lynda é oggi una 50enne ritirata dalle scene, ma non dal mondo dello spettacolo: dirige la società di produzione Potomac Productions. É inoltre molto impegnata nella lotta contro l’IBS, la sindrome dell’intestino irritabile, malattia che le ha portato via la madre.


L’uomo da sei milioni di dollari

Il colonnello dell’aeronautica Steve Austin rischia di morire in un incidente aereo: perde l’uso delle gambe, il braccio destro, e l’occhio sinistro. Per sua fortuna, viene scelto per un ardito esperimento di ricostruzione bionica: gli vengono impiantati gambe, braccio e occhio bionico. Ora Steve può correre più veloce di un automobile, vedere a chilometri di distanza e spaccare muri con il braccio. Le sue straordinarie abilità saranno al servizio della solita agenzia governativa americana che lotta contro il crimine. Che fine hanno fatto? Lee Majors é ancora oggi sulle scene, anche se non in ruoli di grande rilievo. Anche per lui, film in uscita nel 2004.


La donna bionica

Jamie Sommers è invece una campionessa di tennis, coinvolta in un incidente durante un lancio in paracadute, che le costa l’uso delle gambe, la perdita di un braccio ed un orecchio. Sulla scia dell’uomo bionico, la solita agenzia governativa la fà diventare la prima donna bionica, agente speciale che nasconde la sua identità sotto le vesti di insegnante. Che fine hanno fatto? Lindsay Wagner, abbandonate le scene, é diventata una paladina della lotta alla dislessia, malattia di cui ha sofferto fin da piccola, e che é riuscita a superare con grande forza di volontà.


Ralph super maxi eroe

Ralph Hanley, insegnante in una scuola per giovani disadattati e fidanzato con la giovane avvocatessa Pam, si imbatte nel deserto in un’astronave aliena. Gli alieni, sondata la sua mente e riconosciuta la sua bontà d’animo, gli fanno dono di una tuta da supereroe, che può trasformare chi la indossa in un superman invincibile. Peccato che Ralph perda subito il libretto di istruzioni, iniziando così un lungo periodo di tirocinio con il suo nuovo costume, tra botte contro i muri, cadute dai palazzi e figuracce con i criminali.. Che fine hanno fatto? William Katt ha avuto una discreta carriera televisiva (visto anche come aiutante di Perry Mason), anche se il suo più grande successo rimane certamente Ralph.


L’uomo di Atlantide

Le avventure de L’uomo di Atlantide, Mark Harris, l’ultimo sopravvissuto del mitico continente sommerso: può respirare sottacqua, ha mani palmate e soffre la luce solare. Portato a riva da una tempesta, è salvato dalla dottoressa Merrill, che lo accoglie nel centro di ricerche sottomarine dove lavora. A bordo del sottomarino dell’istituto, nel corso dei 17 episodi della serie, Mark e i suoi amici compiono straordinari viaggi, incontando strane creature e combattendo Schubert, un milionario pazzo che vuole sciogliere le calotte polari.

Redazione

Redazione

C'è un mondo intero, c'è cultura, c'è Sapere, ci sono decine di migliaia di appassionati che, come noi, vogliono crescere senza però abbandonare il
sorriso e la capacità di sognare.

Satyrnet.it vuole aiutare tutti gli appassionati che si definiscono "NERD"
a comunicare le proprie iniziative e i propri eventi: se volete inviare il
vostro contenuto per una pronta condivisione sul nostro network, l'indirizzo è press@satyrnet.it !
Aspettiamo le vostre idee!

Aggiungi commento

Invia il tuo articolo

La nostra pagina facebook

Iscriviti alla Newsletter

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti