Satyrnet.it

Storia del West della Bonelli!

Brett, Pat, Bill, Ben, Brett junior e le donne che, a testa alta, li accompagnano (Sicaweja, Brenda, Belinda, Lily, Ursula) non sono figure bidimensionali e lontane, bensì umanissimi e credibili compagni di viaggio e d’avventura. Una famiglia dalle radici forti come una sequoia. Un caposaldo, nella storia del fumetto e della nostra Casa editrice. [Davide Bonelli] Nel giugno del 1967 esce il primo numero di quella che sarebbe diventata l’opera più famosa di Gino D’AntonioStoria del West. L’ambizione dell’autore era di raccontare il West in modo storicamente rigoroso, senza per questo perdere di vista l’avventura.  È così che i MacDonald diventano una delle famiglie più importanti nella storia del fumetto mondiale, ma anche nella storia della famiglia Bonelli.

In occasione dei cinquant’anni della serie, dal 28 settembre arriva in libreria e in fumetteria il volume – riccamente illustrato e curato da tre esperti dell’Ovest americano come Graziano FredianiLuca Barbieri e Luca Boschi – che racconta quella fantastica avventura editoriale durata 75 albi.

Tre generazioni di un’immaginaria famiglia di pionieri intrecciano così le proprie vite con quelle dei personaggi reali che hanno segnato l’avventurosa Conquista dell’Ovest americano. Nell’arco di un secolo, Brett MacDonald e i suoi discendenti crescono, invecchiano, muoiono, restando fedeli (per quanto possibile) ai propri ideali di lealtà, giustizia, rispetto per sé e per gli altri, mentre un’onda di violenza e prevaricazione cambia definitivamente il volto di un Paese che non è, come prometteva, l’anticamera del Paradiso. L’avvincente epopea della “Storia del West” è stata scritta da un Maestro del fumetto internazionale, Gino D’Antonio (1927-2006), che l’ha anche illustrata con l’aiuto di validissimi amici-colleghi. Un capolavoro senza tempo, dove ogni leggenda nasconde un’anti-eroica verità: “Quelli che hanno fatto il West erano esseri umani, bianchi o rossi che fossero, con qualità e difetti comuni a tutti”.

Enrico Ruocco

Enrico Ruocco

Figlio della GOLDRAKE generation, l’amore che avevo da bambino per il fumetto è stato prima stritolato dall’invasione degli ANIME, poi dall’avvento dei Blockbuster e annientato completamente dai giochi prima per PC e poi per CONSOLE.
In seguito con l’arrivo del nuovo millennio, il tanto temuto millennium bug , ha fatto riaffiorare in me una passione sopita soprattutto grazie ad INTERNET.
Era il 2000 quando finalmente in Italia internet diventava sempre più commerciale, ed io decisi di iniziare la mia avventura sul web creando il mio sito TUTTOCARTONI. Sito nato da una piccola ricerca fatta fra quello che “tirava” sul web e le mie passioni. Sappiamo bene cosa tira di più sul web … sinceramente non lo ritenni adatto a me, poi c’era lo sport, altra mia passione ma campo altamente minato. Infine c’erano i cartoon e i fumetti…beh qua mi sentivo preparato e soprattutto pensavo di trovare un mondo PACIFICO…
Man mano che passava il tempo l’interesse si spostava sempre più verso il fumetto, ed oggi, nel 2017, guardandomi indietro e senza vantarmi troppo posso considerarmi un blogger affermato e conosciuto, uno dei padri degli eventi salernitani dedicati al mondo del fumetto ma soprattutto lettore di COMICS di ogni genere.

Aggiungi commento

Invia il tuo articolo

La nostra pagina facebook

Iscriviti alla Newsletter

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti