Satyrnet.it

Menu

Scrivere per l’animazione di Mario Bellina

Per creare un buon progetto di animazione non basta sapere come ideare una storia avvincente e come scrivere una buona sceneggiatura. Bisogna conoscere le tecniche d’animazione. Essere addentro alle logiche di mercato. Avere chiare le differenze di pipeline tra un prodotto animato e uno in live action. Saper progettare un prodotto dedicato a target o a piattaforme differenti sfruttando al meglio le potenzialità che l’animazione può esprimere.

L’animazione è di per sé una tecnica, o meglio un insieme di tecniche, con le proprie regole, estetiche e capacità espressive. Per fare sì che il mondo che ha in mente prenda vita nella maniera più efficace possibile, lo sceneggiatore deve conoscerle e saperle applicare. Questo manuale delinea un percorso progettuale per portare gli aspiranti sceneggiatori alla costruzione di un prodotto capace di sfruttare al meglio le specificità tecniche, linguistiche e di mercato dell’animazione, con un’attenzione particolare a quella per l’infanzia.

Dall’ideazione del concept alla realizzazione della “bibbia”, dallo sviluppo delle sceneggiature al pitch ai broadcaster e alle case di produzione. Il testo offre un percorso rivolto a chi voglia progettare un prodotto di animazione seriale (e non solo) con le carte in regola per fare il suo debutto sul mercato.

Mario Bellina è autore e sceneggiatore televisivo specializzato in programmi per l’infanzia e cartoni animati (Albero Azzurro, Spike Team, Selfie Show). Consulente dei maggiori festival italiani di animazione tra i quali Cartoons on the Bay, insegna sceneggiatura per l’animazione a Bottega Finzioni e collabora con lo IED di Roma. Tra le sue pubblicazioni libri umoristici, per l’infanzia, e saggi su cinema e animazione.

Enrico Ruocco
Latest posts by Enrico Ruocco (see all)

Categories:   Books + Comics

Comments

 

 

No, thanks!