Satyrnet.it

La recensione di Scooby!

Speravamo di potercelo gustare al cinema invece lo abbiamo visto comodamente dal divano di casa. Sorprese, colpi di scena e personaggi straordinari non sono mancati. Se per gli spettatori più piccoli l’incontro con alcuni di loro è stato il primo, per quelli un po’ più…ehm…grandicelli è stato ritrovarli. Infatti protagonisti del film, alla squadra investigativa Misteri & Affini della quale assistiamo alla sua fondazione a seguito dell’inusuale primo incontro dei ragazzi, compaiono alcuni dei personaggi, più amati dal pubblico, disegnati dal Hanna & Barbera: Dick Dastardkly, Muttley e Capitan Caveman del tutto simile ai fratelli Slag – clava inclusa (alcuni dei protagonisti della serie Wacky Races), il figlio di Blu Falcon ed il suo compagno d’avventure, il cane robot Dynomutt.

La prima avventura d’animazione di Scooby-Doo per il grande schermo, è il racconto inedito delle origini di Scooby-Doo e del più grande mistero nella carriera della Mystery Inc. ” Scooby!” ci svela come gli amici di sempre Scooby e Shaggy si siano incontrati e, in seguito, uniti ai giovani investigatori Fred, Velma e Daphne per formare la famosa Mystery Inc.. Con centinaia di casi risolti e avventure condivise, Scooby e la banda ora dovranno affrontare il loro mistero più grande e impegnativo di sempre: sventare un piano volto a sguinzagliare il cane fantasma Cerberus nel mondo. Mentre si apprestano a fermare questa “can-apocalisse globale”, i membri della banda scoprono che Scooby ha un retaggio segreto e un destino epico più grande di quanto potessero immaginare.

Nella versione originale di “Scooby!” fanno parte del cast di doppiatori Kiersey Clemons (“Cattivi vicini 2”; la serie TV “Angie Tribeca”) nei panni di Dee Dee; Zac Efron (“The Greatest Showman”; la saga “Cattivi vicini”) in quelli di Fred; Will Forte (“La rivincita delle sfigate”; la serie TV “The Last Man on Earth”) è la voce del migliore amico di Scooby-Doo, Shaggy; Jason Isaacs (i film di “Harry Potter”; “The OA” in TV) è la voce del famigerato Dick Dastardly; Ken Jeong (“Crazy & Rich”; la trilogia di “Una notte da leoni”) nel ruolo di Dynomutt; Tracy Morgan (“What Men Want”; “30 Rock” in TV) nel ruolo di Captain Caveman; Gina Rodriguez (“Deepwater: Inferno sull’Oceano”; la serie TV “Jane the Virgin”) è la voce di Velma; Amanda Seyfried (i film “Mamma Mia!”; “Ted 2”) è Daphne; l’attore due volte candidato all’Oscar Mark Wahlberg (“The fighter”; “The Departed – Il bene e il male”) è Blue Falcon, mentre Frank Welker (il franchise di “Transformers”) presta la voce a Scooby-Doo. “Scooby!” è diretto da Tony Cervone, candidato all’Annie Award per il film “Space Jam”, e due volte candidato agli Emmy per il suo lavoro su “Duck Dodgers”.

Una chicca è la presenza di Simon Cowel (che interpreta se stesso) con tanto di esibizione estemporanea di Shaggy e Scooby sulle note di Shallow. Abbiamo vissuto ad una bellissima avventura, che ci ha fatto vedere come è nata la profonda e duratura amicizia tra Scooby e Shaggy, la nascita del nome Scooby Dooby Doo, e l’incontro con Fred, Daphne e Velma che non poteva avvenire che ad Halloween. La regia di Tony Cervone ci propone una sorta di prequel, la prima avventura della squadra investigativa Misteri & Affini e il primo caso che vede un nemico terreno ed uno ultraterreno molto più pericoloso, a differenza dei “soliti” finti fantasmi e/o spettri da smascherare.

Viene considerato un reboot della serie di film su Scooby-Doo e sarà probabilmente destinato a essere il primo episodio di una serie di film che nei quali potremo vedere la condivisione di altri personaggi di Hanna & Barbera. Se si presta attenzione ai titoli di coda si potrà notare la crescita della popolarità della Misteri & Affini, i ragazzi vengono visti consultare il dottor Benton Quest (padre di Jonny Quest) al quale hanno lasciato alle sue cure i Rotten (robottini creati da Dastardly che mi ricordano tanto il Decepticon del primo Transformers). Blue Falcon e Dynomutt formano la Falcon Force con dei nuovi membri: Capitan Caveman, lo squalo Jabber Jaw, Atom Ant e Grape Ape. E colpo di scena … Muttley riesce a fare evadere Dick Dastardly di prigione.

Nato nel 1969 dalla creatività di Hanna & Barbera, Scooby Doo è un personaggio che è riuscito a conquistare un grandissimo pubblico di ragazzini, che con lui è cresciuto attraverso ben più di 15 serie animate, 31 film in home-video, vari speciali per la tv e tre lungometraggi cinematografici di cui due in live-action. Non ci resta che vedere se il gradimento del pubblico porterà veramente alla produzione di altre avventure.

Ps. Se poi cercate easter egg a tutti i costi mio figlio mi ha detto che secondo lui c’è un po’ de “Il grande Lebowski” nella scena nella quale Scooby gioca a Bowling, secondo voi ha ragione?

Giovanna Mariani

Giovanna Mariani

Mi chiamo Giovanna, sono sposata ed ho procreato due strani individui, Matteo e Giulia. Ho moltissimi interessi che – fortunatamente per loro!! - condivido con i miei figli, animazione, cinema, manga, fumetti, serie tv, giochi in scatola e games; queste passioni ci hanno portato ad incontrare il magico mondo del cosplay, che unito alla passione per l’epica saga di Star Wars mi ha fatto ritrovare in casa due copie formato ridotto di Anakin Skywarker e Rey.
Vedremo quanto durerà questa condivisione di interessi, mia figlia una volta mi ha spiegato che ci sono più tipi di madri: le "oppressivo-perfettine, le "fai quello che vuoi basta che non mi rompi le scatole", le "normo-mamme" poi ci sono io. Chissà cosa voleva dire? Forse che non rientro in nessuna di queste fattispecie...

Aggiungi commento

Invia il tuo articolo

La nostra pagina facebook

Iscriviti alla Newsletter

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti