Satyrnet.it

Menu

Raccontiamo la Salute con 3 A

160616

Lunedì 6 giugno, con l’arrivo di oltre 150 alunni e una trentina di insegnanti da tutte le province del Veneto, al Teatro Sant’Anna si è festeggiato il momento conclusivo del progetto “Raccontiamo la salute con 3 A – Ambiente, Agricoltura, Alimentazione”. Pochi mesi fa le Scuole Primarie del Veneto erano state coinvolte nella prima edizione di questa interessante iniziativa di Regione del Veneto e ULSS 12 Veneziana, in collaborazione con il progetto regionale Fattorie Didattiche e il programma europeo Frutta e Verdura nelle Scuole. Gruppo Alcuni ha collaborato al progetto mettendo la propria creatività e professionalità al servizio dei bambini e degli insegnanti, ideando il “format” del progetto e realizzando i 7 brevi cartoon tratti dai loro disegni che sono stati presentati e premiati alla presenza di rappresentanti della Regione del Veneto e della ULSS 12 Veneziana, insieme a Sergio e Francesco Manfio.

L’iniziativa è rivolta a promuovere la salute – intesa come adozione di stili di vita corretti – a partire dal mondo della scuola e verrà replicata anche il prossimo anno scolastico per tutte le Scuole primarie della regione. Non è stato facile, per la commissione incaricata di valutare più di 70 elaborati inviati da 29 scuole primarie di tutto il Veneto, decidere quali fossero gli storyboard più interessanti e maggiormente aderenti alle tematiche che si volevano portare alla luce, e sceglierli quindi per la realizzazione.

ECCO LE CLASSI CHE SONO STATE SELEZIONATE E PREMIATE:
– Classe I della scuola primaria “R. Sorio” di Mussoi, BELLUNO, “IL SUPERPOTERE”: Cilindro e Senzanome sconfiggono la cattivissima Maga Cornacchia che vuole distruggere la frutta, e lo fanno proprio grazie al potere delle vitamine in essa contenute.

– Classe III della scuola “A. Manzoni” di Bergantino, ROVIGO, “UN PO DI PULITO IN PIU’”: il cartoon prende ispirazione dal grande fiume Po sulle cui rive vivono e amano trascorrere le giornate estive i bambini. Il fiume non è stato rispettato e le sue acque sono state inquinate: la storia ideata dagli alunni di Bergantino immagina i MiniCuccioli che “pescano” solo immondizia e concludono con la riflessione che “La natura restituisce sempre ciò che l’uomo butta”.

– Classe I A della scuola “G. Mazzini” di Maserà, PADOVA, “LE VERDURE CHE BELLEZZA”: i MiniCuccioli decidono di regalare a Diva per il suo compleanno un cesto di verdura fresca. La papera non sa cosa farsene e la taglia a fettine per farne braccialetti e collane variopinte. Dopo aver parlato con i propri amici Cuccioli, però, la trasformerà in uno squisito minestrone e una torta di carote per far festa con loro!

– Classi II A e II B della scuola “G. B. Piranesi” di Mogliano, TREVISO, “CAMPANON”: i MiniCuccioli stanno giocando a Campanon ma si rendono conto che non riescono a farlo bene perché uno di loro la sera prima ha mangiato troppi pop-corn e gelati, gli altri troppi panini al cioccolato, e ora hanno i pancioni gonfi. Che possono fare? L’airone Giosuè li accoglie nel suo orto e spiega loro che se vogliono tornare sani e forti “… è ovvia la soluzione, devono mangiare verdura di stagione!”.

– Classi IV A e V A della scuola “A. Manzoni” di Ballò di Mirano, VENEZIA, “SEGUI LE STAGIONI”: il tema della stagionalità della frutta e della verdura è affrontato grazie a una divertente storia dove si cerca di capire perché un melone mangiato in inverno non ha lo stesso sapore di quello mangiato in estate. Il cartoon si conclude con un insegnamento prezioso: “Se frutta e verdura buona vuoi mangiare, la stagione devi rispettare”.

– Classe V del Patronato Leone XIII di VICENZA, “I MINICUCCIOLI IN GITA ALLA FATTORIA DIDATTICA”: i MiniCuccioli vanno in gita in un posto speciale: una fattoria didattica. Qui imparano cose nuove e interessanti come mungere le mucche, raccogliere le verdure di stagione, ricavare il formaggio dal latte appena munto… e quando la fame si fa sentire vengono invitati a provare la bontà dei prodotti della fattoria. Ecco cos’hanno imparato al termine della giornata: “Se alle fattorie didattiche vai ambiente, agricoltura e sana alimentazione conoscerai”.

– Classi III A e III B della scuola “Alunni d’Europa” di Pescantina, VERONA, “SUPERMIX”: al parco giochi i MiniCuccioli si divertono con indovinelli in rima che hanno come tema la verdura… riuscite a indovinare anche voi? Ed ecco l’ultimo indovinello per il coniglietto Portatile: “Il minestrone sai cos’è? Un “supermix” preparato da te…”.

– Alle classi partecipanti all’evento sono stati consegnati i DVD con i 7 cartoon realizzati per questa edizione del progetto, insieme al volume di oltre 300 pagine che raccoglie tutti i disegni dei bambini e ai diplomi che testimoniano la partecipazione al progetto dei giovanissimi disegnatori. Ogni classe ha ricevuto in dono anche il kit per realizzare un “Orto in classe” offerto dal programma europeo Frutta e Verdura nelle Scuole.

– La pubblicazione con i disegni dei bambini, insieme al DVD con i 7 cartoni animati, sarà inviata a tutte le scuole della regione che hanno preso parte al progetto. Sarà inoltre assicurata la più ampia diffusione ai bellissimi lavori in animazione dei giovani studenti.

– Tutti gli insegnanti che avevano confermato la propria adesione a questa iniziativa entro il 22 febbraio scorso hanno visto premiato il loro impegno con un viaggio gratuito in pullman in una Fattoria Didattica iscritta all’elenco regionale, da svolgersi entro la fine dell’anno scolastico o in autunno.

– Un ringraziamento al Consorzio di Tutela del Formaggio Piave, che ha allietato la giornata con un assaggio delicato e gustoso per piccoli e grandi.

“Raccontiamo la Salute con 3 A – Ambiente, Agricoltura, Alimentazione”

Una iniziativa di Regione del Veneto e ULSS 12 Veneziana, in collaborazione con il progetto regionale Fattorie Didattiche e il programma europeo Frutta e Verdura nelle Scuole. Gruppo Alcuni ha contribuito a ideare il “format” del progetto e ha realizzato i cartoni animati con le scuole. Come si legge nel sito della Regione del Veneto, la finalità della proposta è “… la tutela della salute e del benessere dell’individuo in armonia con il suo ambiente di vita per favorire la nascita di una generazione di cittadini futuri sensibili ai temi della salute, dei corretti stili di vita e dell’equità sociale. L’iniziativa porta a far riflettere i bambini sull’importanza del custodire la biodiversità ambientale come risorsa preziosa, coltivare prodotti tipici e di qualità e mangiare sano nel rispetto della stagionalità”. Grazie ai brevi cartoni animati prodotti sulla scorta dei vivaci disegni dei bambini queste importanti tematiche potranno avere un’ampia diffusione: e i giovanissimi autori delle storie potranno con soddisfazione affermare che questo verrà fatto anche grazie a loro.

Gianluca Falletta
Seguimi
Latest posts by Gianluca Falletta (see all)

Categories:   Articoli, AULAMANGA

Comments

 

 

No, thanks!