Satyrnet.it

PokémonBait the new vogue

f21a233ce6840a32d685a5984a413c49

Quando si lavora per note riviste online e non si sa cosa scrivere per sbarcare il lunario, che si può fare di intelligente? Ci sono due possibili strade, sfruttare il sensazionalismo oppure la moda del momento. Lasciamo stare ,per ora, il sensazionalismo e passiamo alla moda del momento. Tutti ne parlano, bene o male, ma che sia radio, tv, giornali, internet, non se ne può fare a meno, il fenomeno dell’età contemporanea è ora Pokémon Go. Tralasciando il fatto che sia positivo/negativo, che ci piaccia o meno, e per carità non parliamo di complottismo e di spie (tanto al giorno d’oggi tutti siamo spiati e oggetti di marketing), non mi interessa nemmeno starvi a parlare di Pokémon (capro) espiatorio, perché ogni anno ce ne sarà sempre uno, al massimo vi posso dire giocate responsabilmente ,poi del resto sono problemi vostri. Passiamo quindi al nucleo dell’articolo che sto scrivendo, ossia al clickbaiting, ho avuto il (dis)piacere di leggere un articolo su una nota rivista di moda, che non riporto perché non voglio pubblicizzarla o offendere l’autore del testo in oggetto. In sostanza si parla di moda influenzata dai nostri piccoli amici tascabili, i nostri immancabili Pokémon di quartiere. Per curiosità ho guardato le foto, e ho sbagliato perché gli ho dato la visibilità che gli serviva, ma nel frattempo ho avuto anche l’idea di mettermi ad analizzare il fenomeno della cavolata che diventa tanto importante, da avere articoli dedicati, anche falsati e forzati. Perché vi dico questo? Perché alcuni di quei vestiti potevano casualmente ricordare i nostri cari amici, ma uno in particolare ha colpito la mia attenzione…. e cavoli, non ricordavo assolutamente che ci fosse un Pokémon somigliante a … Hannibal Lecter con tanto di maschera!

o2l7EPmwyaSq

Insomma qua pur di avere visualizzazioni in più ci si inventa anche i draghi, quindi prossimamente vi parlerò del mio gatto, che di notte si trasforma in Satana, e voglio tante visualizzazioni, altrimenti ve lo spedisco a casa e potrete ascoltare voi stessi…

Maria Merola

Maria Merola

Laureata in Beni Culturali, lavora nel campo del marketing e degli eventi. Ama Star Wars, il cosplay e tutto ciò che riguarda il mondo del fantastico, come rifugio dalla realtà quotidiana. In particolare è l'autrice del blog "La Terra in Mezzo" dedicato ai miti e alle leggende del suo Molise.

Aggiungi commento

Invia il tuo articolo

La nostra pagina facebook

Iscriviti alla Newsletter

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti