Satyrnet.it

Menu

Narnia Terror Night 2016

0

Il Narnia Terror Night é una rassegna cinematografica dedicata ai film horror indipendenti italiani che si svolge ogni anno al cinema Mario Monicelli di Narni, in provincia di Terni. Quest’anno avrà un edizione speciale dedicata a Dylan Dog ed è attesa per sabato 23 luglio all’Arena via delle Rose di Narni Scalo. Verranno proiettati tre fan film dedicati all’indagatore dell’incubo: Vittima degli eventi (2014) del romano Claudio Di Biagio, Il trillo del diavolo (2012) del pugliese Roberto D’antona e Freddy vs Dylan (2015) del veneto Denis Frison. Non mancheranno all’interno dell’arena durante la serata bancarelle di fumetti e spazi per fumettisti.

Vittima degli eventi è un fan film del 2014 diretto da Claudio Di Biagio e basato sul fumetto italiano Dylan Dog. Adele sta passeggiando con suo fratello su Ponte Sant’Angelo, quando è vittima di un’agghiacciante apparizione. La ragazza deciderà di rivolgersi a Dylan Dog, l’indagatore dell’incubo, e al suo assistente Groucho, per cercare una spiegazione alle sue ricorrenti visioni. Il film è un mediometraggio finanziato tramite un’operazione di crowdfunding lanciata su Indiegogo da Claudio Di Biagio e Luca Vecchi, in collaborazione con “The Jackal”. Il 24 ottobre 2014 è stato presentato in anteprima al MAXXI, in occasione di Wired Next Cinema, all’interno del Festival internazionale del film di Roma.Successivamente è stato proiettato a Cinecittà World, a Lucca Comics & Games, a I 400 Corti Film Fest e, esclusivamente per i donatori, a Roma, Napoli e Milano.Il film è disponibile sul YouTube dei “The Jackal” dal 2 novembre 2014. Il curatore di Dylan Dog Roberto Recchioni ha assistito alla prima e, mantenendo le dovute distanze (i diritti cinematografici non appartengono alla Bonelli, che non è legata al film) ha detto di essersi divertito e di aver apprezzato il rispetto per il personaggio e l’attenzione per i dettagli. Il creatore di Dylan Dog Tiziano Sclavi, venuto a conoscenza del progetto quando ancora stava muovendo i suoi primi passi, aveva contattato Claudio Di Biagio e Luca Vecchi inviando loro una mail, ma i due, credendo si trattasse di uno scherzo, cestinarono la mail.

Dylan Dog è un personaggio che è stato negli ultimi anni fonte di ispirazione per molti registi, che con la loro voglia di fare hanno deciso di portare finalmente il loro eroe di carta e china sullo schermo. Dylan Dog: Il trillo del diavolo; questo il nome del sequel, o se vogliamo reboot, scritto e diretto da Roberto D’Antona, già regista del precedente Dylan Dog: L’inizio. Dylan ha lasciato da poco Scotland Yard, è vedovo, e affoga nel whisky i suoi tormenti esistenziali. Con estrema fedeltà alla precedente pellicola, Dylan Dog – L’Inizio, il regista sceglie di rappresentare un detective giovane e tormentato. Si torna dunque alle origini, con l’icona del bello e maledetto che tanto ha fatto presa sui lettori, trascinando in fumetteria anche il pubblico femminile spesso allergico alle ‘nuvole parlanti’. Il Dylan Dog interpretato da D’Antona è molto fedele all’immagine creata nei primi cinquanta albi. È un uomo alla ricerca di sé stesso, come il protagonista della canzone Le Vie dei Colori, trasposizione in fumetto realizzata da Claudio Villa come omaggio a Claudio Baglioni.

Freddy vs Dylan è un fan film sperimentale senza fini di lucro che omaggia i due miti degli anni 80 Freddy Krueger e Dylan Dog. Il film è scritto e diretto da Denis Frison  con la partecipazione speciale al Make Up di Manuel Beccaro e Cristian Bertocco  e al Doppiaggio di Franco Zucca e Edoardo Fainello. Queste le parole del regista: “rano passati pochi anni ma mi sentivo un po come Ray Stanz degli Acchiappafantasmi nel secondo film…così aprii l’armadio e vidi le camicie rosse di Dylan… ne presi una e la indossai… il mio viso era più vecchio… i miei capelli non più nerissimi, tendevano al brizzolato…pensai che Dylan non invecchia ma poi mi venne in mente che anche lui sta cambiando… che Bloch andrà in pensione… allora… ricordai che l’idea di fare il primo film nacque per dare vita al mio eroe di quando ero piccolo… ma allora perché non dare vita anche all’incubo per eccellenza del mio passato?… Troppe domande. Mi tolsi la camicia e tornai in studio… verso mezzanotte chiusi tutto, mi versai un bicchiere di vino rosso e cominciai a scrivere un nuovo film: Dylan Dog contro Freddy Krueger.”

Gianluca Falletta
Latest posts by Gianluca Falletta (see all)

Categories:   Articoli, AULAMANGA, Books + Comics, Cinema & Tv, Eventi, Fanstuff, Parchi Divertimento, Storia & Misteri

Comments

 

 

No, thanks!