Satyrnet.it

Menu

Musica e Videogiochi: Orizzonte Giapponese

In Giappone il settore della musica per videogiochi é uno dei più vitali ed é sempre un autentico fermento di idee e nuovi stili. Una nuova generazione di compositori sta da qualche anno percorrendo le tracce dei loro illustri predecessori, quali Yuzo Koshiro, Yoko Shimomura, Koji Kondo tanto per fare degli esempi e sta tracciando nuovi percorsi innovativi ed entusiasmanti. Proprio per questo oggi parliamo dei membri di Basiscape, societá fondata dal maestro Hitoshi Sakimoto, leggendario compositore giapponese.

Mitsuhiro Kaneda

Nasce a Tokyo nel 1974 e si è laureato presso il dipartimento di ingegneria del Tokyo Institute of Technology. Sviluppa sin da giovanissimo l’interesse per i videogiochi, dapprima come programmatore,scegliendo poi successivamente la strada della composizione che lo porterà al successo., Il suo stile comprende una vasta gamma di stili dall’orchestrale, all’acustica e al canto alla musica elettronica, ma è sempre entusiasta di aggiungere nuove intuizioni e sviluppi al suo lavoro. Tra le sue influenze menziona spesso Ennio Morricone ed il pianista jazz Enrico Pieranunzi, il suo motto é: “Facciamolo accadere, in ogni modo, in qualsiasi lavoro”.

Rikako Watanabe

Nativa di Tokyo classe 1992, si è laureata al Tokyo College of Music, dipartimento di composizione, corso di musica per trasmissioni cinematografiche. La sua passione per i videogiochi inizia sin da quando era  studentessa, impressionata dalla musica folk che si poteva ascoltare in alcuni di essi, ciò la porta ad iniziare a studiare composizione. Dopo il diploma universitario, ha lavorato come musicista freelance per circa un anno, componendo musica per teatri, videogiochi e artisti indipendenti. Entra in Basiscape nel 2017, portando con se il suo stile musicale armonioso ed elegante. Rikako é un’appassionata collezionista di articoli da cartoleria, specialmente penne stilografiche italiane che ama per via del design.

Consolle da videogiochi giapponese

Yukinori Kikuchi

Nato a Tokyo, in Giappone, è stato attratto dalla musica classica ed inizia a comporre fin dall’adolescenza. Dopo aver creato la musica per un gioco MSX da lui stesso programmato, è entrato nel mondo di DTM e DAW. Dopo aver lavorato per una società di produzione di animazione, una società di produzione di giochi e un produttore di suoni DAW, è entrato a far parte di Basiscape come compositore, arrangiatore, sound designer e ingegnere di mastering e missaggio. Il suo stile é contraddistinto da un mix tra melodia e groove molto personale e riconoscibile, anche lui ha una passione per l’Italia, avendo vissuto a Ravenna grazie al lavoro di interprete svolto dalla madre.

Masaaki Kaneko

Nato a Toyama, in Giappone, nel 1974, Masaaki si è laureato al Kyushu Institute of Design. Questo lo porta a specializzarsi in tutti gli aspetti della composizione musicale, dagli effetti sonori al MA, manipolazione, missaggio e mastering. Il suo stile é molto fresco, come le atmosfere che caratterizzano le sue musiche. Ama trarre ispirazione dalla notte e lavorare di notte, per via delle atmosfere che infondono in lui la giusta tranquillità.

Colonne sonore giapponesi

Il Giappone ci ha regalato molti compositori giapponesi di grandissimo livello

Yoshimi Kudo

Classe 1983 é originario di Saitama, compositore ed arrangiatore lavora con Basiscape dal 2007, impegnato soprattutto nella composizione di musiche per videogiochi. Si esprime al meglio nelle composizioni e arrangiamenti per orchestre ed ensemble numerosi. Nel contempo combina questi generi con rock progressivo, musica elettronica e molti altri elementi. Descrive la sua adolescenza come quella di un chitarrista scapestrato, amante della band italiana Rhapsody on Fire. I suoi modelli sono sicuramente l’ex membro Basiscape, leggendario compositore Manabu Namiki ed il suo fondatore ed altrettanto grande compositore Hitoshi Sakimoto.

Per approfondire:

Gianluca Falletta

Categories:   Gaming, Music, Oriente

Comments

 

 

No, thanks!