Satyrnet.it

Monila: il sorriso del lato oscuro!

Monila nasce e cresce in Lombardia, tra il lago e la montagna dei Promessi Sposi del Manzoni. Chi la conosce la descrive come una creativa dall’anima naïf, ama disegnare da quando ha imparato a tenere una matita in mano e con il tempo trasferisce la sua passione sulle ceramiche che modella.  Monila non conosceva il mondo cosplay fino a qualche anno fa, quando vedeva dei cosplayer al cinema o in alcuni negozi, pensava si trattasse di attori o figuranti pagati per impersonare personaggi di film, cartoon o videogame!

In occasione di due giorni dedicati ai fan di Star Wars nel parco divertimenti Movieland, Monila si iscrive all’evento, partecipa con il suo costume di Leia e fa la conoscenza di più di 100 figuranti con la sua stessa passione: Star Wars e il costuming. Scopre che non sono persone che lavorano per il parco divertimenti e si immerge così nel mondo del cosplay! Da questa occasione, Monila incomincia a raccogliere informazioni sui costumi di Star Wars e conosce le Legioni (501 italica Garrison e Rebel che sono organizzazioni internazionali di fan riconosciute ufficialmente dalla Lucasfilm, per l’accuratezza delle repliche di costumi e armature) seguendo le linee guida movie accurate e con l’intervento della sarta, Monila prepara due costumi della principessa Leia Organa (l’iconico senatorial e il cerimoniale  Yavin 4) un costume della regina Padmè Amidala (il romantico e sensuale corset black) ma anche un costume da ufficiale imperiale con cui viene arruolata nella 501 Italica Garrison!

Monila non ama solo la saga di Star Wars, ama anche gli XMen e prepara il costume di Jean Grey, la fenice nera interpretata al cinema da Famke Janssen e la versione fumetto di Fenice Nera. Ogni costume realizzato comporta uno studio del personaggio, una ricerca di immagini e dettagli per ricercare tessuti e accessori. Anche per Jean Grey, Monila è ricorsa all’aiuto delle mani esperte di un sarto ed ne va particolarmente fiera, è quindi impaziente di portarla a qualche evento per incontrare altri mutanti!  Monila sta pensando già a nuovi costumi da realizzare.

Monila crede che riproduzioni di armature lavorate interamente a mano e costruite in foam o cartone siano opere d’arte, tanto quanto chi crea instant con quello che trova nell’armadio e sapiente uso di trucco e parrucco! È un ambiente vasto, c’è posto per tutti, per ogni età ed estrazione sociale, il comune denominatore è la voglia di divertirsi, stupirsi, sognare e giocare! Un bravo cosplayer, secondo Monila, non è riconoscibile dal numero di seguaci sui social ma da quanto catalizza l’attenzione e l’ammirazione sul suo personaggio agli eventi!  La creatività di Monila si è rivelata un aiuto nella realizzazione di alcuni props, in particolare la creazione dei piani della morte nera modellati e dipinti in ceramica.

Monila trova che se un costume è così ben fatto e l’interpretazione così vivida da venire richiesto ancora e ancora in modo continuativo è giusto che chi lo indossa venga retribuito. È una soddisfazione e un modo per ripagare il tempo che si dedica e le spese sostenute per i costumi, gli spostamenti, trasferte ecc…

Monila vorrebbe poter prendere parte a tanti eventi per tornare a divertirsi con gli amici, per vedere lo stupore e la magia negli occhi dei bambini (ma anche degli adulti), perché tornare agli eventi vorrebbe dire che siamo covid free!! Non mancherebbe al Cartoomics a Milano, al Lucca Comics and Games, alle fiere del fumetto di Novegro, ma anche agli eventi nei parchi privati come Movieland o al Sigurtà. Insomma ridateci la libertà!!

I social network hanno avuto sicuramente un impatto positivo per il cosplay. Con i social si raggiungono persone in ogni parte del mondo in un click! Si può assistere a fiere ed eventi in live, si possono seguire i work in progress di costumi e conoscere cosplayers, sarti, acconciatori, truccatori e dunque: viva i social network!

Purtroppo ci sono anche in questo ambiente persone che criticano tutto e tutti in modo gratuito e con cattiveria, persone che si lasciano accecare da invidia e gelosia perdendo il gusto del divertimento, ma ci sono “anche” queste persone, non “solamente” queste persone, quindi Monila non dà loro importanza e si concentra sulle persone positive che ha conosciuto!

Ultimamente si para molto degli original, alcuni dicono che snaturano il senso del cosplay..Monila trova che siano molto fantasiosi e siano un valore aggiunto al mondo cosplay! Benvenuta fantasia e personaggi che ampliano mondi conosciuti.

Un aneddoto simpatico, quando Monila era la principessa Leia, un signore fan della Saga Galattica le ha chiesto una foto insieme,  visibilmente emozionato mentre ammirava il costume di Leia, complimentandosi e continuando a ripetere di adorare Leia fin da quando era un ragazzino, chiese a Monila: “come ti chiami, di dove sei?” e Monila rispose “Sono la principessa di Alderaan, Leia” scoppiammo tutti a ridere! (lui un pochino meno).

Consigli per chi si avvicina al mondo cosplay? Piuttosto di spendere poco per un costume o degli accessori e poi dover ri-spendere per migliorarlo e migliorarlo ancora, affidarsi a materiale di buona qualità da subito, a mani esperte anche. Chi più spende, meglio spende! Ma come regola numero uno: divertimento! Cosplay è la fusione di due parole cos-“costume” e play-“gioco” non ha senso fare cosplay se non c’è divertimento!  Mai smettere di sognare, fare cosplay è come sognare, permette di vivere e interpretare altre vite, in altri mondi. Buon sogno a tutti!

Trovi Monila su Instagram: https://www.instagram.com/laltra_monila/?hl=it

Gianluca Falletta

Gianluca Falletta

Gianluca Falletta, creatore di Satyrnet.it, finalista nel 2019 di Italia's Got Talent, è considerato "il papà del Cosplay Italiano". Come uno dei primi sostenitori e promotori del fenomeno made in Japan in Italia, Gianluca, in 25 anni di attività ha creato, realizzato e prodotto alcune delle più importanti manifestazioni di  settore Nerd e Pop, facendo diventare Satyrnet.it un punto di riferimento per gli appassionati. Dopo "l'apprendistato" presso Filmmaster Events e la Direzione Creativa di Next Group, due delle più importanti agenzie di eventi in Europa, Gianluca si occupa di creare experience e parchi a tema a livello internazionale e ha partecipato allo start-up dei nuovissimi parchi italiani Cinecittà World, Luneur Park e LunaFarm cercando di unire i concetti di narrazione, creatività con l'esigenza di offrire entertainment per il pubblico.
Per info e contatti gianlucafalletta.com

Aggiungi commento

Nerd Artists Collective

La nostra pagina facebook

Iscriviti per: Satyrnet

* = campo richiesto!

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti

[mc4wp_form id=”119273″]