Satyrnet.it

Menu

Mirko’s Scribbles per la prima volta a Milano Cartoomics

Mirko’s Scribbles, programmatore e aggiustatore di cose, tipo siti internet e queste cose che tutti si improvvisano a fare, salvo poi chiamare chi lo sa fare davvero e lamentandosi per il costo eccessivo del lavoro: “che poteva farmelo mio cugino per 30 euro“, per la prima volta sarà presente, questa volta in veste di fumettista o meglio, come grande scriblettista a una delle maggiori fiere del fumetto italiane.

Mirko disegna scribbles perché la via del fumetto gli costava troppa fatica e perché in realtà non sa disegnare (non è vero, sa disegnare, ma resta sempre troppo pigro per farlo). Lo troverete in un angoletto poco precisato della fiera milanese Cartoomics, con un banchetto di cartone e lo riconoscerete per la vaga somiglianza con Hugh Jackman e Batman, dal 9 all’11 marzo presso Fiera Milano Rho. Potrete quindi conoscere dal vivo il vostro idolo, che porterà ovviamente con sé i suoi albi. Già imitato da molti, anche plagiato, come le migliori canzoni di Sanremo, Mirko si distingue per dei racconti ricchi di ironia e spensieratezza e vignette sulla vita quotidiana.

Pagando amici e parenti e vendendo il nipote, Mirko riesce a farsi strada in maniera del tutto naturale nella difficile via del mondo del fumetto, dove tutti ti considerano un nullafacente e un fallito. In breve tempo ha raggiunto quasi 5000 follower su Facebook, ma il più grande successo è sicuramente quello riscontrato su Instagram dove ha 10,2k follower (non so a che corrisponde ma sembra tanto). Comunque sia, dopo aver annunciato la sua presenza in fiera, è già stato richiesto dai fan sparsi per tutta Italia.

Qui trovate il link alla sua pagina Facebook: Mirko’s Scribbles.
Su Instagram lo trovate cercando il suo nome @mirkoscribbles che è uguale pure per Twitter.
Ha anche un sito internet https://mirkoscribbles.it/.

Mirko’s Scribbles nasce nel 2015. Ancor prima Mirko, nasce nel 1986 a Roma. Per 28 anni si alterna a cartoni animati, videogiochi, film, serie tv e disegni, crescendo poi a pane e fumetti. Mantiene le sue dispendiose passioni con un impiego da programmatore, fino al momento in cui decide di acquistare una tavoletta grafica, strumento che gli consentirà di dar voce al suo modo di essere e a quello che è sempre voluto diventare, un vignettista. Apre ingenuamente la pagina di Facebook, poi di Instagram, raccogliendo l’attenzione di innumerevoli fan che lo seguono e lo sostengono nel suo stile ironico e inconfondibile. A fine 2015 viene ricoverato perché inizia a parlare di sé in terza persona.
Maria Merola
Latest posts by Maria Merola (see all)

Categories:   AULAMANGA, Eventi

Comments

 

 

No, thanks!