Satyrnet.it

Menu

Maido: a Roma l’Okonomiyaki a suon di anime!

Maido, il locale di street-food giapponese, dopo il successo di Milano e Torino, sbarca anche a Roma in Via Urbana 122. L’opening del 12 Giugno è molto atteso da tutto il popolo degli otaku capitolini, che non vedo l’ora di gustare le prelibatezze da “strada” di Osaka ascoltando i brani e le sigle dei propri anime preferiti!

Ma cosa è l’Okonomiyaki? Vi ricordate di Marrabbio, il papà di Licia nell’omonimo anime “Kiss me Licia”? Il cuoco era il titolare di un piccolo ristorante di Okonomiyaki a Osaka (manga) o Tokyo (anime) di cui il Gatto Giuliano andava ghiotto. Si tratta di una frittella di grano salata, piatto tipico, appunto, di Osaka, preparata sulla piastra teppan e “gestita” tramite le icone spatole kote che ricorda, nella forma, il pancake americano. Vi sono diverse varianti di questa pietanza, fra le quali si è distinta quella cucinata nella regione del Kansai, tanto che frequentemente l’okonomiyaki viene chiamato la “pizza di Osaka” proprio come in Kiss me Licia! L’okonomiyaki è dunque un elemento della cultura giapponese; oltre che nella serie diventata famosa in Italia per la trasposizione “live action” con Cristina D’avena, questa specialità appare spesso in tante altre manga e anime giapponesi. Citiamo ad esempio Ranma ½, dove Ukyo Kuonji, spasimante del protagonista, è un’abile cuoca di tale cibo, tanto da girare sempre con un enorme spatola, ed essere proprietaria di un piccolo locale dove cucina tale piatto. Anche in Smile Pretty Cure!, una delle protagoniste (Akane Hino) proviene da Osaka ed i suoi gestiscono un Okonomiyaki-ya. Nana, i genitori di Misato Uehara hanno un ristorante di okonomiyaki ad Osaka che vanta di essere uno dei migliori della città.

Questa leccornia, nata a quanto pare negli anni ’30 e divenuta estremamente popolare durante il secondo conflitto mondiale, è un piatto povero e nutriente, utile “base” su cui appoggiare altri cibi: il nome, infatti, può essere tradotto proprio con il concetto “come ti piace” (お好み焼き O-konomi-yaki?, letteralmente okonomi = ciò che vuoi, yaki = alla griglia)!  E proprio seguendo questa filosofia, il brand Maido, condisce l’okonomiyaki con la deliziosa, omonima, maionese giapponese, alghe verdi e scaglie di bonito (katsuobushi) che, con il calore, sembrano muoversi nel piatto.

Ovviamente da Maido si troveranno anche tutte quelle preparazioni che tutti noi conosciamo grazie proprio ai cartoni giapponesi: dai classici Onigiri in varie forme e condimenti, ai deliziosi Takoyaki (le leggendarie polpette di polpo fritte), il Katsu Sandwich, il panino ripieno di maiale fritto, il Sakana, il trancio di salmone  salsa teriyaki, la Bowl con di riso o soba croccante e, ovviamente, il “re” Ramen in tantissime versioni differenti, anche vegane. E per concludere satolli il pasto come non gustare i Mochi (dolci di pasta di riso colorati) e i Doroyaki in puro stile Doreamon?

Per info: facebook.com/maidomilano

Gianluca Falletta
Seguimi

Categories:   AULAMANGA, Oriente

Comments

 

 

No, thanks!