Satyrnet.it

Magi: The Labyrinth of Magic … sta per finire

Magi: The Labyrinth of Magic di Shinobu Otaka ed edita in Italia da Star Comics, sta per concludersi. A dare la notizia è stata la stessa autrice.L’annuncio dell’autrice sul sito web di Shonen Jump è chiaro e diretto, la serie a breve terminerà, probabilmente tra 4 capitoli. Quindi, se non vi saranno interruzioni e lecito credere che per Ottobre la serie si conclude.La serie, lanciata dalla mangaka  Shinobu Otaka nel 2009 dopo aver finito Sumomomo Momomo, ha visto il suo ultimo volume uscire in Giappone questo mese, precisamente il 35°. La serie si concluderà col 36° volume che dovrebbe uscire nelle fumetterie Giapponesi ai primi di Novembre.La serie vinse lo Shogakukan Manga Awards come migliore Shonen l’anno del suo debutto.

La storia è ambientata in una versione alternativa dell’antico Vecchio Mondo, con numerose regioni e nazioni simili alle controparti reali di quel periodo. In questo mondo tutti gli esseri viventi hanno origine dal Rukh (ルフ?) e quando muoiono la loro essenza ritorna all’enorme flusso (noto come “guida”) del Rukh, che dà vita a tutti gli esseri successivi in un ciclo eterno di rinascita chiamato “fato”. Tuttavia quando una persona viene sopraffatta da tristezza, rabbia e disperazione, il suo Rukh diventa corrotto, instabile e di colore scuro, allontanandosi dalla guida principale in un processo noto come “caduta nella depravazione” (堕転 daten?). Vi sono anche diversi castelli incantati, colmi di tesori e trappole, chiamati “dungeon”, dimore di potenti esseri magici noti come djinn (ジン?). I conquistatori di dungeon (迷宮攻略者 danjon kōryakusha?) sono coloro i quali sono riusciti a superare le prove di un dungeon e a ottenere la fedeltà di un djinn, acquisendo la capacità sia di usare i suoi poteri infusi in un oggetto personale metallico chiamato “artefatto geniesco”, che di creare “artefatti del seguace” per i propri compagni. Alcune persone possono usare il Rukh presente nel loro corpo per creare energia nota come Magoi (マゴイ?), capace di potenziare le loro armi ed abilità magiche. Questo tipo di energia però deve essere usata con cautela poiché, nonostante il Magoi di un individuo possa essere ripristinato mangiando o dormendo, una volta esaurito provoca la morte. Fra coloro che possono eseguire magie col proprio Magoi vi è una categoria particolare di maghi noti come Magi (マギ?), i quali possono usare anche il Magoi del Rukh che li circonda, capacità che li rende estremamente potenti. Di solito i Magi scelgono dei conquistatori di dungeon per offrirgli guida e protezione, facendoli diventare i loro candidati al titolo di re (王の器 ō no utsuwa?), e infatti numerose sono state le nazioni nel corso della storia ad essere state fondate o a progredire grazie a tali individui.

Star Comics si aggiudicò i diritti per la distribuzione in Italia nel 2011 ed al momento ha pubblicato i primi 32 volumi della serie più gli spin-off dedicati a Sinbad, fino al volume 11. Il manga ha ispirato anche una serie animata di 25 episodi che ricopre tutto il primo arco narrativo, chiamata Magi: The Labyrinth of Magic e poi una successiva stagione Magi: The Kingdom of Magic. Ci lascia senza dubbio uno degli Shonen più frizzanti, come non se ne vedevano dalla fine di Full Metal Alchemist.

tratto da: 

Palermo Manga

Palermo Manga

Prossimo a laurearmi in scienze informatiche, per il momento mi occupo di fumetti, animazione e libri. Talvolta traduco opere interessanti non pervenute.

Aggiungi commento

Nerd Artists Collective

La nostra pagina facebook

Iscriviti alla Newsletter

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti