Satyrnet.it

Menu

L’umorismo di Alfredo Accatino

 Alfredo Accatino: Creativo da sempre ha firmato importanti Show: Cerimonie XX Olimpiade Invernale Torino 2006, IX Giochi Paralimpici Torino 2006, Flag Handover Olimpiadi Salt Lake City, Accensione Fiamma Paralimpica, lancio Nuova Fiat 500, Dubai World Cup, Giochi del Mediterraneo 2009. Direttore creativo di K-Events – FilmMaster Group è stato autore di eventi corporate, eventi istituzionali, spettacoli dal vivo, progetti multimediali, programmi televisivi  . Nel 2009 ha realizzato ONE, il maggiore event show corporate mai realizzato in Italia. Docente di Comunicazione è autore  dei volumi Giuro che dico il falso (Comix) e Gli insulti hanno fatto la storia (Piemme).
 

Frasi Celebri

  • Non so se ridere o piangere. Nell'incertezza, rido.
  • I comici sono diversi da qualsiasi altro individuo. Vedi me: per una buona battuta darei mia moglie in pasto ai lombrichi. Beh, anche per una battuta cosi' cosi'.
  • Credo nell'uguaglianza dei sessi. Peccato però, io ce l'ho veramente grosso.
  • Ho baciato Berlusconi. Sapeva di tappo.
  • Quando una balena non sta più a galla anche le sardine la prendono a calci in culo.
  • Ho una nuova fidanzata. Si chiama Michelle, è francese e lavora in una centrale nucleare. Sa fare certe cose con le branchie…
  • E come disse Confucio: l'uomo è sempre alla ricerca di qualcosa. A volte anche in affitto.
  • "…e fu così che il boscaiolo trovò un vitello magico che faceva le uova d'oro…". "Nonno, ma il vitello non fa le uova". "Cazzo! …ti ho appena detto che era magico!".
  • Ogni casa ha il suo odore inconfondibile. Qualcosa che ti eccita e ti spaventa. Come quando torni a casa dalle vacanze e rimani sul ballatoio, con la porta aperta e le valigie a terra. Indeciso se profanare quella strana penombra.
  • "Che silenzio….". "No, è che applaudono con una mano sola".  
  • Il popolo freme, sussurra, si accalca, brontola, strepita, acclama, fischia, deride, dileggia, minaccia, ondeggia, schiamazza, si indigna, avanza. E poi torna a casa per cena.
  • Le idee sono come vicini in visita di cortesia che bussano alla nostra testa. Qualche volta non c'è nessuno. Altre volte ci sorprendono quando siamo in mutande e non avremmo nessuna voglia di aprire.
  • Pascal una volta ha scritto: "L'uomo è solo una canna. La più fragile della natura, ma una canna che pensa". Magari citatelo quando vi arresteranno.
  • A volte la vita mi sembra una foresta ricolma di segni impossibili da decifrare. Altri giorni mi sveglio, e vado a giocare a golf.
  • Era una donna tutta di un pezzo. Poi fuggì con un prestigiatore, che la segò in due.  
  • Affronta ogni giorno come fosse l'ultimo, ma vivilo come fosse il primo.
  • "Ieri mi sono esibito in una casa di riposo". "E che cosa hai fatto?". "Le scale a due a due".
  • La vita è come un film. Ci sono i protagonisti, i generici e le comparse. E c’è anche il produttore. Solo che si fa chiamare con due o tre pseudonimi diversi.  
  • Finché non mi daranno la prova che Dio ha creato gli uomini, continuerò ad affermare che sono stati gli uomini ad aver creato Dio.
  • Vedi e commenta!
  • APPROCCIO N.26: Adoro la natura e vorrei esplorare la tua zona umida.
  • Ognuno ha la faccia che gli ha dato Dio, ma l'espressione che si merita.
  • La parola è d'oro. Il silenzio è d'argento. Ma è la faccia che si aggiudica il bronzo.  
  • Il fumo uccide. Ma la vita mica scherza.
  • Ci siamo comprati un gatto delle nevi. Gli diamo Kitekat ghiacciato.  
  • Gli amici dei miei amici sono amici loro.
  • Istambul, arrestato un chiromante. Non solo leggeva le mani, le faceva anche rilegare.  
  • Perché i giovani sono sempre incazzati? Perché hanno ragione.
  • Come agente segreto non era granché. Gli avevano rilasciato soltanto la licenza di uccidersi.
  • La vita è come un film. Ci sono i protagonisti i generici e le comparse. E c'è anche il produttore. Solo che si fa chiamare con due o tre pseudonimi diversi.
  • Una volta ho avuto il verme solitario. Così solitario, ma così solitario, che soffriva di depressione.  
  • Ho iniziato un corso di karate per corrispondenza. Il mio postino è pieno di lividi.
  • Alcuni giorni mi sembra che la vita non sia altro che una foresta di simboli impossibili da decifrare. Gli altri giorni mi sveglio e vado a giocare a golf.  
  • San Pietro: "Chi è lei?". "Sono un contribuente italiano". "Ed è religioso?". "Direi di sì, ho certe madonne!".  
  • Per un periodo feci anche l'uomo-sandwich, ma andò male. Mica è facile trovare fette di pane così grandi.  
  • "Ieri a mia moglie è caduta una busta di lenticchie sul pavimento". "E tu cosa hai fatto?". "Ho osservato un minuto di raccoglimento".  
  • Il sesso fa bene sempre, e lo intendo fare anche durante la terza età. L'unico problema sarà trovare adolescenti consenzienti.  
  • Ho appena scritto una biografia di Bill Gates. Non è autorizzata. Forse perché inizia con la frase: “Ora vi racconterò la storia di un grosso figlio di puttana…”.  
  • Era una strana ragazza. Ho letto la sua scheda personale. Alla voce hobby ha scritto "autopsie".
  • Lo dico e lo ribadisco: la più grande invenzione della storia non è stata la ruota, ma il Latte di Mandorle. Dite di no? …provateci voi a mungerle.  
  • C’è un tempo per fare e un tempo per riposare. Che colpa ho se perdo sempre il primo tempo?  
  • A forza di insistere mia moglie mi ha convinto ad iscrivermi ad una Banca del Seme. Quello che ora mi preoccupa è sapere come pagheranno gli interessi.
  • E’ difficile discutere pacatamente con un triangolo. Soprattutto se è ottuso.  
  • "Hai mai fatto un atto contro natura?". "Sì, una volta mi sono inculato un ambientalista".
  • "Che tipo di preliminari prediligi?". "Contrattare sul prezzo".  
  • La Mattel sta lanciando una nuova Barbie. La fanno in Albania. Costerà 75 dollari. Però con altri 5 te la porti a letto.
  • E=MC2. Einstein sarà un genio, non lo discuto. La sua formula è rivoluzionaria. OK. Ma ora spiegatemi perché l’euro dovrebbe essere uguale a Macerata al quadrato.  
  • Ultime notizie: Arrestato un criminale incallito. Dal podologo.   
  • "Ho inventato il Salice Ridente". "E fa molta ombra?". "No. Però conosce certe storielle…".  
  • Oggi il mare era liscio come olio. Bella giornata per le alici.
  • "Le avevo chiesto di tatuarmi una sirena". "Sì… e allora?". "Non lampeggia".  
  • Scoperta la formula della violenza:  T-   
  • Al mio DNA gli girano le eliche.  
  • Dio ha creato il mondo. Prima o poi ci riproverà.
  • Se non nasci camembert sappi morire da pecorino.  
  • La bellezza delle gambe delle donne è sempre inversamente proporzionale alla loro capacità di divaricarsi.
  • L’esercito farà di te un uomo. E poi si farà tua sorella.
  • Lotto con la stupidità. Ad armi dispari.
  • Sono bella dentro. Rivoltami…  
  • La vita assomiglia ad una promozione di quelle che si vedono al supermarket: Ogni cinque giorni di merda un week-end in omaggio.
  • Signore! Davanti a te sono l'ultimo e il più spregevole dei vermi. Ti prego però, non andare a vantartene subito in giro.  
  • Il mio primo film si chiamava "Chiuso per ferie". Uscì ad Agosto. Andò malissimo.
  • Adoro la natura e vorrei esplorare la tua zona umida.  
  • "Cosa intendevi con l’espressione reperto ragguardevole ma poco verosimile?". "La dichiarazione IVA di Marco Polo".  
  • "Ehi, ragazzi, mi piace la vostra musica". "Veramente stavamo installando l'antifurto…".  
  • Ogni tanto facevo anche dei sogni erotici. Ma non ero bravo, sognavo di farmi una pippa.  
  • Vendo libro "TUTTO SULL'OZIO". Astenersi perditempo.  
  • Leggi qui, stanno sperimentando sui topi una lozione contro la caduta dei capelli". "Che cazzate…hai mai visto un topo calvo?". 

Da "L’adorabile Posta del Dottor Narciso"

  • "Caro Dottor Narciso, come vede le ho inviato una mia fotografia. Trova che io sia ancora una bella donna, non è vero?". "Ha ragione lei, non è vero".
  • "Gentilissimo Dottor Narciso, sono veramente disperata, mio marito si è appena suicidato con un colpo di pistola alla tempia. Secondo lei cosa può essergli passato per la testa?". "Del piombo".
  • "Caro Dottor Narciso, sono una lettrice forse un po’ curiosa e impertinente, ma mi farebbe tanto piacere sapere cosa è solito fare dopo aver fatto all’amore". "Cancello le prove".
  • "Caro Dottor Narciso, secondo lei il prossimo Presidente Sud-Africano sarà bianco?". "Sì. Di paura".  
  • "Caro Dottor Narciso mi aiuti, sono cinque anni che mio marito non fa più all’amore con me. Quale potrebbe essere secondo lei un motivo plausibile?". "Ha perso il libretto delle istruzioni".
  • "Caro Dottor Narciso, si parla sempre più di trapianti. Ma dica la verità: lei si presterebbe a diventare donatore di fegato?". "Direi di no. Non ho abbastanza fegato".   
  • "Caro Dottor Narciso, perché l’acqua a 100° aumenta di volume?". "Perché suda".  
  • "Caro Dottor Narciso, vorrei tanto andare a giocare al Casinò di Montecarlo, sa mica quale documento serve per entrare nel paese?". "Sì. La carta di credito".  
  • "Caro Dottor Narciso, soffro di rinite. Cosa posso fare?". "Rinisca".   
  • "Caro Dottor Narciso, Lei parla sempre male delle donne, e io invece le scrivo solo per dirle che mia moglie è proprio un tesoro". "Allora la seppellisca".  
  • "Caro Dottor Narciso, sono una piemontese innamorata di questa meravigliosa regione. Dica la verità, ma lei  l’ha mai vista Asti?”. "Direi di no, sono Astigmatico".
admin

Categories:   Satyrate

Comments

 

 

No, thanks!