Satyrnet.it

Lo sport nei cartoni animati (o anime)

Numerosi sono i cartoni animati (o anime) che hanno come tema centrale lo sport, fungendo così da fattore educativo oltre che di mero intrattenimento, anche se alcuni sono talmente drammatici che ti fanno piangere tutte le lacrime che hai in corpo.

Ho già parlato di Magico Dan il supercampione del Dodgeball, sulla pallavolo abbiamo sicuramente Mila e Shiro ma anche Mimì che in Italia sono state imparentate: dato lo strepitoso successo che ha ricevuto la magica Mimì con i suoi allenamenti drammatici segnati da catene e pallonate in faccia, gli adattatori italiani hanno pensato di legare le due serie facendole diventare cugine. Haikyu!! – L’asso del volley rappresenta invece il lato maschile dello stesso sport.

Per quanto riguarda il calcio, abbiamo il surreale Holly e Benji e il loro campo da calcio di “chilometri una trentina, costruito in cima a una collina”, poi approda in Italia, nel 1986, Palla al centro per Rudy, un altro anime incentrato sul calcio, i cui doppiatori italiani hanno inventato legami inesistenti, facendo provenire Rudy dalla St. Francis, la prima squadra del portiere Benji Price. Ma non ci scordiamo anche de i Superboys / Soccer Boy e I ragazzi del mundial serie TV a cartoni animati italo-giapponese prodotto in occasione del Mondiale di calcio del 1994.

Per la pesca abbiamo il mitico Sampei, pescatore dalle orecchie a sventola, lo unisco col golf, in quanto sport meno usuali e comuni: Tutti in campo con Lotti e la parola portafortuna del protagonista: Spaghetti, sillabato prima di ogni lancio. Forse aveva fame, chissà.

Prendi il mondo e vai, (che titolo poetico, in origine Touch) e Pat la ragazza del baseball, ma anche  Tommy e la stella dei Giants, Ace of Diamond e Mr Baseball.

Per il pugilato menzioniamo sicuramente Forza Sugar e Rocky Joe in cui la boxe è una forma di redenzione per un ragazzo che viene dalla periferia di Tokio che deve affrontare situazioni difficili come il riformatorio e la morte di un amico alla fine di un incontro. Per il judo sicuramente abbiamo Judo Boy che però lo utilizza come tecnica di combattimento nei vari scontri durante la ricerca dell’uomo che, anni prima, aveva assassinato il padre, Jenny la ragazza del judo e Ugo il re del Judo. Nella lotta inserirei anche l’Uomo Tigre, come wrestler. Jojo, Ken il guerriero, Dragon Ball per le arti marziali, ci infilo anche Ranma.

Il mio preferito era sicuramente Hilary, serie incentrata sulla ginnastica ritmica con la ragazza vero talento giapponese che parte dalla squadra delle scuole medie per arrivare alle Olimpiadi.

Per il tennis abbiamo Jenny la tennista. Jenny, la protagonista della serie, che dai tornei scolastici arriva alla ribalta mondiale nel giro di una manciata d’anni.

Gigi la Trottola Slam Dunk, le serie di cartoni animati che narrano le avventure di due, all’inizio improbabili, atleti nel campo da basket, sempre nello steso settore abbiamo anche Kuroko no Basket, Ahiru no Sora

Sulle corse automobilistiche abbiamo Grand Prix e A tutto gas.

Fateci sapere se ne conoscete altri!

 

Maria Merola

Maria Merola

Laureata in Beni Culturali, lavora nel campo del marketing e degli eventi. Ama Star Wars, il cosplay e tutto ciò che riguarda il mondo del fantastico, come rifugio dalla realtà quotidiana. In particolare è l'autrice del blog "La Terra in Mezzo" dedicato ai miti e alle leggende del suo Molise.

Aggiungi commento

Invia il tuo articolo

La nostra pagina facebook

Iscriviti alla Newsletter

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti