Satyrnet.it

“Leo da Vinci” di Gruppo Alcuni

Leo da Vinci è una serie animata italiana realizzata in computer grafica, creata da Sergio Manfio, frutto di una grande coproduzione internazionale, che vede affiancate Gruppo Alcuni con Rai Ragazzi e l’emittente pubblica tedesca HR, l’indiana Cosmos Maya e la società franco-americana All Rights Entertainment. “Leo da Vinci” è realizzato con il contributo della Regione del Veneto – POR FESR 2014-2020 – Azione 3.3.2 e di Trentino Film Commission. La serie è composta da 52 episodi da 13 minuti ciascuno è uno spin-off del film Leo da Vinci – Missione Monna Lisa.

Il regista Sergio Manfio ha commentato:

Leo e i suoi amici, curiosi come non mai, si tuffano con entusiasmo in ogni avventura che vede coinvolta la famiglia de’ Medici, perché sono diventati grandi amici di Lorenzo e di sua sorella Bianca. Pur con l’esigenza di creare degli episodi curiosi, divertenti e imprevedibili, si è cercato di rimanere il più possibile aderenti alla realtà dell’epoca. Non ci sono cose inventate di sana pianta, solo trasposizioni in chiave ‘leggermente fantastica’ di quanto è realmente accaduto a Firenze in quel periodo”. 

Gli sceneggiatori hanno ricreato un ambiente verosimile (interessanti sono le scene che si svolgono all’interno della bottega del Verrocchio), ma hanno realizzato una serie molto moderna, piena di avventura, azione e comicità. Particolare attenzione è stata data ai cattivi: un gruppo di terribili pirati che, guidati dal cospiratore, cercano in tutti i modi di cacciare da Firenze i Medici.

Ruolo importante nella serie rivestono le invenzioni di Leo che, pur non essendo mai state create dal genio vinciano, sono estremamente “verosimili”. Esilaranti i momenti in cui Leo costringe Lollo a collaudare le sue invenzioni; test che inevitabilmente si concludono con Leo che dice al suo amico (schiantato al suolo… o peggio) “forse devo perfezionarla…”.

Nella serie hanno un ruolo determinante i personaggi di Lisa e Bianca. La prima è una ragazza forte e assai moderna. È grazie a lei che Leo abbandona il suo confortevole laboratorio per lanciarsi – con lei e per lei – nelle spericolate avventure in difesa dei Medici. Bianca è la sorella minore di Lorenzo (nella realtà storica Bianca è invece la sorella maggiore), ed è la figura che fa da “trait d’union” tra i nostri eroi e la famiglia fiorentina. Molto ben scritte sono le scene in cui Lollo, teneramente, “fa la corte” a Bianca.

Ogni puntata consente di vedere il giovane genio all’opera, mentre si destreggia a trovare una soluzione particolare ed ogni volta diversa per avere la meglio su Gottardo, il suo acerrimo nemico, prepotente figlio del signorotto locale e suo sleale rivale in amore. Entrambi i giovani si contendono infatti le grazie di una ironica e sfuggente Gioconda. Anche i personaggi secondari emozionano e sono dipinti con sapiente maestria dai professionisti di Gruppo Alcuni: l’affascinante Laura è perennemente in bilico tra l’eroe positivo e quello negativo. Lorenzo, il migliore amico di Leonardo, costituisce invece la tipologia dell’amico fedele e un po’ impacciato che non tradirebbe il compagno per nulla al mondo.
 
Ma non possiamo dimenticare i Brandi, tre bizzarri e inseparabili fratelli che formano un tutt’uno e sembrano condividere anche lo stesso cervello; Tiglio, un robot costruito in modo artigianale che si esprime con lo slang del rapper; un trio di galli e pollastri canterini; un gatto sarcastico e pungente; un cavallo parlante ed una strega malefica, a cui naturalmente non potevano mancare ghigno sinistro e porro sulla punta del naso. L’ironia dei dialoghi, gli ingegnosi espedienti narrativi, l’azione e la suspense tengono gli spettatori con il fiato sospeso e rendono imperdibili le puntate che saranno pronte per la messa in onda nella primavera del 2008.
 
Dopo il successo di Cuccioli (che è giunta ormai alla terza e nuovissima serie, in vendita al MIPTV) e di Eppur si Muove (strabiliante serie che unisce live action e animazione 2D), ancora una volta lo studio italiano punta tutto sul cartone animato di qualità e di intrattenimento per i ragazzini ma anche per il resto della famiglia, proponendo modelli sani e non violenti, mantenendo veloce e coinvolgente il ritmo dell’animazione.
 
Del resto veloci sono anche i professionisti che da Gruppo Alcuni stanno sfornando ogni anno diverse ore di animazione, producendo in contemporanea anche più di una serie. Gli studi italiani stanno infatti pre-producendo la serie “Lello & Lella”, presentata allo scorso Cartoon Forum di Pau, stanno progettando il lungometraggio dei fortunatissimi Cuccioli, “I Cuccioli e il Codice di Marco Polo” (in uscita nelle sale cinematografiche italiane per Pasqua 2009) e hanno addirittura in cantiere una nuovissima serie, “Slash”, di cui per il momento si vuole svelare molto, se non che si tratta di un’avventura legata al mondo della magia, del mistero e del web… Ma come è possibile che una giovane realtà si posizioni in relativamente pochi anni al top delle aziende italiane produttrici di cartoon? Sergio e Francesco Manfio ci spiegano che le idee originali, il lavoro duro e la stima e la fiducia conquistate in Rai hanno permesso di arrivare ai massimi livelli.
 
Enrico Ruocco

Enrico Ruocco

Figlio della GOLDRAKE generation, l’amore che avevo da bambino per il fumetto è stato prima stritolato dall’invasione degli ANIME, poi dall’avvento dei Blockbuster e annientato completamente dai giochi prima per PC e poi per CONSOLE.
In seguito con l’arrivo del nuovo millennio, il tanto temuto millennium bug , ha fatto riaffiorare in me una passione sopita soprattutto grazie ad INTERNET.
Era il 2000 quando finalmente in Italia internet diventava sempre più commerciale, ed io decisi di iniziare la mia avventura sul web creando il mio sito TUTTOCARTONI. Sito nato da una piccola ricerca fatta fra quello che “tirava” sul web e le mie passioni. Sappiamo bene cosa tira di più sul web … sinceramente non lo ritenni adatto a me, poi c’era lo sport, altra mia passione ma campo altamente minato. Infine c’erano i cartoon e i fumetti…beh qua mi sentivo preparato e soprattutto pensavo di trovare un mondo PACIFICO…
Man mano che passava il tempo l’interesse si spostava sempre più verso il fumetto, ed oggi, nel 2017, guardandomi indietro e senza vantarmi troppo posso considerarmi un blogger affermato e conosciuto, uno dei padri degli eventi salernitani dedicati al mondo del fumetto ma soprattutto lettore di COMICS di ogni genere.

Aggiungi commento

Nerd Artists Collective

La nostra pagina facebook

Iscriviti alla Newsletter

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti