Satyrnet.it

L’archeologia al cinema: arriva il saggio “L’archeologo sul grande schermo”

Quando all’alba degli anni Ottanta apparve per la prima volta al cinema Indiana Jones, l’archeologia trovò subito la sua icona perfetta. Scopritori impavidi, mummie e misteri hanno rappresentato un filone talmente fortunato da essere replicato sino ad oggi attraverso numerose pellicole: da La mummia Stargate, passando per Lara Croft e Il mistero dei templari. Se da un lato questi film hanno contribuito a conferire grande popolarità alla figura dell’archeologo, dall’altro ne hanno veicolato alcune storture e condizionamenti. 

Il volume «L’archeologo sul grande schermo», pubblicato da Edizioni NPE, conduce un’analisi attenta del fenomeno toccando sia la storia del cinema tout court che quella dell’archeologia. Un approfondimento a cura di Francesco Bellu, archeologo anch’esso, che passa in rassegna tutte le opere di genere all’interno di un discorso prima cinematografico e poi di rilettura culturale. Il saggio contiene anche un elenco completo, in ordine cronologico, di tutti i film realizzati sul tema: dal cinema muto dei primi del Novecento fino alle ultimissime uscite. In libreria dal 18 novembre.

Maria Merola

Maria Merola

Laureata in Beni Culturali, lavora nel campo del marketing e degli eventi. Ama Star Wars, il cosplay e tutto ciò che riguarda il mondo del fantastico, come rifugio dalla realtà quotidiana. In particolare è l'autrice del blog "La Terra in Mezzo" dedicato ai miti e alle leggende del suo Molise.

Aggiungi commento

Nerd Artists Collective

La nostra pagina facebook

Iscriviti per: Satyrnet

* = campo richiesto!

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti

[mc4wp_form id=”119273″]