Satyrnet.it

Menu

La Roma dei Misteri: Villa Manzoni


 

Villa Manzoni è un edificio in rovina, dall’aspetto poco rassicurante, situato nella parte iniziale della Via Cassia, poco prima della Tomba di Nerone (che poi in realtà non è la Tomba di Nerone, ma di un suo liberto, Vibio Mariano, anche se questa è un'altra storia…).

E’ uno dei tanti palazzi architettonicamente importanti che però, purtroppo, sono abbandonati all’incuria e all’abbandono più totali.

Fin qui, direte voi, tutto normale: e se invece vi dicessi che la villa è infestata da presenze non meglio definite?

Così racconta chi, con grande coraggio, ha deciso di passarvi un po’ di tempo.
Superata la cancellata cigolante dal lucchetto arrugginito (proprio come nei classici film dell’orrore), ci si trova nel giardino (o meglio giungla, date le sue condizioni) antistante l’edificio.

Il palazzo ha varie entrate, alcune canoniche, altre non proprio. Ad esempio, nella parte sinistra c’è un buco nel muro, sotto il livello del terreno, in cui si può accedere con non poca fatica.

La scena che si presenta davanti è piuttosto inquietante: corridoi bui e pieni di calcinacci, pareti tappezzate da scritte del tipo”attenti l’occhio vi guardia” e disegni di figure femminili, più demoniache che umane.

D’altronde stiamo parlando di un luogo di ritrovo dei satanisti, che talvolta lasciano macabri resti dei loro riti.
Proseguendo nel corridoio principale, si arriva ad una scala a chiocciola, che è meglio non utilizzare se non si vuole far precipitare l’intero edificio.

C’è chi ha sentito (incluso il sottoscritto) provenire grida agghiaccianti dai piani superiori.

Ma c’è di peggio: qualche incauto visitatore è stato letteralmente preso a sassate.

Secondo alcuni, all’interno della casa ci sarebbe un cunicolo che metterebbe in contatto con le rovine della necropoli etrusca di Veio, poco distante da Villa Manzoni. Bisogna ricordare come quest’ultima sia di proprietà dei Conti Manzoni (sì proprio gli eredi del celeberrimo Alessandro), ma è ora in procinto di passare al Presidente americano George Bush!

Infatti il Carlyle Group, banca d’affari vicina al guerrafondaio di Washington, ha deciso di acquistare il terreno e così la famigerata Villa Manzoni.

Insomma, diciamo che la proprietà della casa resta in famiglia!
E’ necessario segnalare che la zona è proprietà privata (anzi credo proprio che il cancello non sia più aperto e che quindi l’unico modo per entrarci sia scavalcare il muro) e inoltre sia il giardino che la casa sono pieni di buche e poco sicuri.

Chi decide di entrare lo fa a proprio rischio e pericolo, sotto tutti i punti di vista.

admin

Categories:   Storia & Misteri

Comments

 

 

No, thanks!