Satyrnet.it

Chi è Jinx “La Mina Vagante”?

Powder, anzi Jinx “La Mina Vagante” è un iconico personaggio del franchise di League of Legends, creato da Riot Games. Introdotta nel 2013 come “Campione” del videogioco, Jinx ha avuto un tale successo tale da farla diventare una vera e propria icona del gioco apparendo in ogni opera derivata, in particolare nella serie animata Arcane. Dal comportamento dicotomico, maniacale e  impulsivo, Jinx è descritta come una criminale dell’oscura città Zaun nonché la sorella minore di Vi, Guardiana della nemica Piltover. Abile con le armi da fuoco e da un’intelligenza “creativa” fuori dal comune, Jinx vive s enza pensare alle conseguenze delle sue azioni seminando il panico grazie al suo arsenale da lei stessa inventato, esplosivi e gadget high-tech.

Katie De Sousa è la straordinaria creatrice del personaggio. Proprio il suo talento la portò a condividere con il resto del team di sviluppo di Riot Games le prime idee del concept di una “criminale armata di pistola e treccia“. De Sousa, fan degli “Attack-Damage-Carry” (ADC), i personaggi che causano molti danni alla fine delle partite, voleva proporre una “una nuova villain donna completamente pazza che fosse al di là di qualsiasi sorta di riforma o redenzione“. Joker, Gollum e l’attrice Helena Bonham Carter sono stati le principali fonti d’ispirazione per il personaggio di Jinx. Il team di sviluppo, che soprannominò inizialmente il nuovo character con il nome in codice “Pyscho Arsenal”, volle distaccarsi esteticamente da altri personaggi femminili di LoL ed evitò perciò di “sessualizzarla” rendendola una donna esile e pallida che amava utilizzare armi sovradimensionate, creando un inedito contrasto.

Nel gioco League of Legends, secondo lo storyline di  Graham McNeill, Jinx un tempo era una giovane abitante di Zaun innocente e con grandi idee che tuttavia non è mai riuscita a integrarsi. Nasconde un passato oscuro e misterioso che la lega a Vi, dopo una non ben precisata tragedia infantile è diventata “maniacale e impulsiva” e crescendo “il suo talento unico per l’anarchia è diventato leggendario”.   Le armi principali di Jinx sono la sua pistola “Zapper”, delle granate esplosive chiamate “Flame Chompers”, una mitragliatrice automatica che ha soprannominato “Pow-Pow” e il suo iconico lanciarazzi personalizzato, “Fishbones”, così chiamato per via del design che ricorda uno squalo.

 

Nella serie Arcane viene rivelato che Jinx, un tempo nota come Powder, e Vi sono sorelle, rimaste orfane dopo una fallimentare ribellione degli abitanti di Zauncontro Piltover. Le sorelle vennero allevate dall’ex-capo dei ribelli, Vander, assieme ad altri due orfani: Mylo e Claggor.  All’inizio della serie Powder, Vi e i due fratelli adottivi tentano di svaligiare l’attico di uno scienziato piltoviano, Jayce, ma nel tentativo di rubare alcuni cristalli di arcane la bambina provoca accidentalmente un’esplosione  e, pur riuscendo a scappare facendo ritorno alla città sotterranea, il quartetto provoca involontariamente una caccia sfrenata al colpevole da parte delle autorità di Piltover  che spinge Vander a decidere di costituirsi per calmare le acque; approfittando della situazione tuttavia, l’ambizioso boss criminale Silco – un tempo amico fraterno dell’uomo – lo cattura e fa assassinare gli agenti cui si era consegnato, nel tentativo di fomentare una nuova ribellione. Vi, Mylo e Claggor si recano in soccorso del padre putativo e, pur di aiutarli, Powder fa detonare i cristalli di arcane causando un’esplosione nel quale periscono tutti tranne Vi. Furiosa e disperata, la sorella la colpisce e le grida che “porta sfortuna” (“jinx”) per poi allontanarsi in lacrime. Credendosi abbandonata, Powder cerca conforto tra le braccia di Silco.  Circa sette anni dopo, Powder, divenuta diciannovenne, ha adottato il nuovo nome di “Jinx”, è stata cresciuta come una figlia da Silco – ora a capo del sottosuolo – ed è il suo braccio destro nelle attività di contrabbando, specie della droga mutagena Shimmer, tuttavia è ancora tormentata dal ricordo della sorella e quando, vedendola in un’allucinazione, manda involontariamente a monte un lavoro, decide di rimediare assaltando l’Accademia di Piltover nel 200º Giorno del Progresso per rubare una gemma Hextech e consegnarla al “padre”, uccidendo sei agenti e spingendo la superstite, Caitlyn Kiramman, ad iniziare un’indagine personale liberando di prigione Vi – rinchiusa da anni – affinché la aiutasse. Le due sorelle si rincontrano ma Jinx si infuria quando vede Vi lavorare con un’agente e diviene gelosa di Caitlyn pensando d’essere stata “sostituita”, tenta pertanto di ucciderle entrambe sul ponte che congiunge le due città mentre lo attraversano per portare a Piltover prove incriminanti su Silco, ma viene ostacolata dall’ex-amico d’infanzia Ekko, leader dei ribelli noti come Firelights.[30] Ferita gravemente nello scontro, pur di salvarla Silco la porta da Singed, che la sottopone a un trattamento a base di Shimmer mutandone la fisionomia e devastandone ulteriormente la psiche.[31] Rimessasi, Jinx rapisce Vi, Caitlyn e Silco tentando grottescamente di capire se essere Powder o Jinx; sorella e padre adottivo si appellano ciascuno a un’identità diversa, provocandole un attacco psicotico a seguito del quale uccide involontariamente Silco. Addolorata, Jinx accetta la sua nuova identità e fa fuoco con un lanciarazzi sulla Consulta di Piltover, intenta a votare l’indipendenza di Zaun. 

Jinx è comparsa anche nei giochi spin-off di League of Legends: Teamfight Tactics, Legends of Runeterra e League of Legends: Wild Rift;  mentre per promuovere Arcane è stata aggiunta come personaggio giocabile in PUBG mobile, Fortnite e Among Us.

Jinx è spesso indicata come uno dei personaggi più iconici di League of Legends, ed è diventata uno dei più popolari soggetti di fanart e cosplay. La rappresentazione di Jinx in Arcane ha raccolto ampi consensi da pubblico e critica. I fan hanno lodato il trattamento serio della malattia mentale di Jinx da parte della serie tv per renderla un personaggio tragico, piuttosto che usarlo come stravaganza comica.

Redazione

Redazione

C'è un mondo intero, c'è cultura, c'è Sapere, ci sono decine di migliaia di appassionati che, come noi, vogliono crescere senza però abbandonare il
sorriso e la capacità di sognare.

Satyrnet.it vuole aiutare tutti gli appassionati che si definiscono "NERD"
a comunicare le proprie iniziative e i propri eventi: se volete inviare il
vostro contenuto per una pronta condivisione sul nostro network, l'indirizzo è press@satyrnet.it !
Aspettiamo le vostre idee!

Aggiungi commento

Invia il tuo articolo

La nostra pagina facebook

Iscriviti alla Newsletter

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti