Satyrnet.it

Menu

Isaiah Bradley e i Supersoldati dei fumetti Marvel

I fan del Marvel Cinematic Universe hanno fatto recentemente conoscenza con Isaiah Bradley, di Flag-Smasher e di tanti nuovi, apparenti “supersoldati” che daranno filo da torcere a Falcon e Winter Soldier. Senza fare spoiler, vogliamo fornire un piccolo approfondimento ai nostri lettori su questi particolari superuomini che hanno acquisito in decenni di fumetti Marvel il famigerato “siero del supersoldato”, lo speciale composto chimico dal dottor Abraham Erskine che “ha dato i natali” a Capitan American sin dalla sua prima apparizione cartacea nel marzo del 1941.

Creato durante la seconda guerra mondiale la formula del dott. Erskine consente di incrementare tutte le capacità fisiche e mentali di un essere umano portandole all’apice della perfezione: Capitan America fu il primo e, apparentemente ultimo, a usufruire del siero originale prima dell’assassino del suo creatore. Ma nei decenni degli albi Marvel molti altri personaggi hanno beneficiato di tale formula e delle sue varianti tra cui, appunto, Isaiah Bradley, Josiah X, Protocidio, Union Jack, Sentry, Luke Cage e Patriot con vistosi effetti collaterali rispetto a Steve Rogers. Per ulteriore vostro approfondimento vi consigliamo di leggere il nostro articolo riguardante i “vari Capitan America” che si sono susseguiti in questi decenni. In questo speciale, vogliamo ribadirlo, cercheremo dunque di darvi un’idea di quanto avvenuto nei fumetti “saltando a piè pari” quanto invece si è visto nella saga cinematografica, in cui questo siero, e soprattutto le sue varianti, hanno dato origine a eroi quali lo stesso Hulk e alla sua nemesi Abominio, lo stesso Winter Soldier (che ha assassinato i genitori di Tony Stark proprio nel tentativo dell’Hydra di rubarne una variante) e, nella serie tv Agents of S.H.I.E.L.D. dove una branca dell’HYDRA ha sviluppato un siero chiamato Centipede mescolando tecnologia aliena, radiazioni gamma, virus Extremis e, appunto, il siero del supersoldato.

Come abbiamo anticipato, il siero del supersoldato originale viene ideato e realizzato durante la seconda guerra mondiale dal biochimico Abraham Erskine, nell’ambito della “Operazione Rinascita” che avrebbe cambiato le sorti del conflitto creando un esercito di “supersoldati” supervisionato dal generale Chester Phillips. La prima versione della formula, in gran segreto e in un versione ancora non perfezionata, fu testata, con esito nefasto, sulla recluta Clinton McIntyre. Solo dopo, il siero, perfezionato, fu testato con successo sul sul giovane volontario civile Steve Rogers, trasformando il suo corpo gracile e debole in una macchina da guerra perfetta facendo acquisire Steve forza, resistenza, velocità, agilità, sensi, riflessi e intelligenza ai limiti delle possibilità umane. Steve, immune ai veleni e alle malattie, con una capacità superiore di auto-guarirsi, da quel momento smise di invecchiare. Opportunatamente addestrato il volontario “superuomo” divenne il “simbolo a stelle strisce” per dare battaglia alla Germania e, al contempo, diventare un’icona motivazionale per le truppe sul fronte: Capitan America. Una spia nazista, timorosa che Steve potesse essere “il primo” di un nuovo esercito statunitense contro il Fuhrer, assassinò il professor Eriskine che, per ragioni di sicurezza non aveva mai riportato i suoi studi in nessun documento ufficiale: il “siero del supersoldato” era così andato perduto e l’Operazione Rinascita viene ufficialmente chiusa.

Poco prima della fine del conflitto, nel 1943, il colonnello Walker Price e il dottor Wilfred Nagel decisero di dar nuova vita al programma “Rinascita” reclutando un plotone di 300 soldati afroamericani dichiarati morti sul campo per testare su di loro una nuova formula del siero. La maggior parte dei soldati non sopravvisse all’iniezione ma i pochi reduci svilupparono poteri simili a quelle di Cap pur con effetti collaterali e evidenti malformazioni fisiche e problemi pischiatrici. Tra questi vi è, appunto, Isaiah Bradley, unico a tornare in patria dopo una missione suicida in Germania: egli aveva deciso di indossare l’uniforme di Steve Rogers per raggiungere il suo obiettivo di impedire al Reich di creare la propria formula di supersoldati e, per questo, tornato in patria fu accusato di tradimento e tenuto in isolamento per 17 anni. Una prigionia lunga e difficile in cui il suo stato mentale ne risentì notevolmente anche, purtroppo, grazie ad alcuni effetti collaterali del siero che provocarono in lui la sterilità e una forma di autismo. L’esercito però riuscì a duplicare i poteri di Isaiah prelevandogli dei campioni di sperma  e fecondando uno degli ovuli prelevati da sua moglie Faith, portando alla luce l’erede Josiah X. Faith, scoperto l’uso bellico che vuole farne il governo, fugge portandolo con sé.

Apriamo una parentesi più recente sul nipote di Isaiah, Eliah Bradley che molti neo.appasionati hanno iniziato a conoscere con la serie Disney+ “The Falcon & The Winter Soldier”. L’Eliah dei fumetti, cresciuto con il mito del nonno, decise di unirsi ai Giovani Vendicatori sotto l’identità di Patriot, per onorarne il passato e le gesta. Per acquisire i suoi superpoteri, il giovane aveva usato un “ormone di crescita mutante” una versione del siero estremamente instabile. Ferito durante una battaglia tra Kree e Skrull il nonno lo salvò con una trasfusione di sangue, che fece acquisire a Eliah le qualità del supersoldato.

Tornando alla Seconda Guerra mondiale, lo scienziato tedesco Eric Schmitt crea il suo serio “europeo” ma venne arrestato da Teschio Rosso per le sue origine semite. Prima di essere internato, riesce a consegnare la sua formula a Brian Falsworth che diventa il Distruttore per combattere contro l’Asse; intanto gli scienziati tedeschi non rimasero con le mani in mano e crearono Master Man, unico “supersoldato” nelle fila del Fuhrer.

Cambia il decennio, come abbiamo visto nell’articolo su “vari Capitan America dei fumetti”, William Burnside un anonimo professore di storia ossessionato da Steve Rogers ritrova gli appunti di Erskine, e, sintetizzato un nuovo serio (e dopo una serie di interventi di chirurgia estetica), si trasforma nel Capitan America della “Guerra Fredda”. La formula si rivelò non esatta e causò al nuovo Cap seri disturbi psichiatrici. Qualche anno dopo è il turno del Dipartimento K di replicare e potenziare il siero del supersoldato: Bob Reynolds, credendo si tratti di una nuova droga allucinogena si introduce nel laboratorio del dottor Cornelius Worth e ne assume una dose trasformandosi nel superuomo Sentry.

Poco dopo il conflitto in Vietnam l’agente Frank Simpson (alias Nuke) viene inserito nel programma Arma VII che, nel tentativo di renderlo un supersoldato, gli impianta uno strato anti-proiettili sotto pelle e un secondo cuore.

Il dottor Noah Burstein, figlio di uno scienziato nazista incaricato di replicare il lavoro di Erskine, per riscattare il nome della sua famiglia continua le ricerche del padre mettendosi al servizio del governo statunitense, sviluppando un trattamento che fornisce poteri sovrumani all’agente della CIA Mitchell Tanner (alias Warhawk). Lo scienziato recluta, per portare avanti un esperimento il cui obiettivo è quello di rallentare l’invecchiamento, dei detenuti dal carcere di Seagate promettendo in cambio la libertà ma, durante il primo esperimento, un secondino razzista sabota le macchine nella speranza di uccidere il giovane detenuto di colore collegatovi che sopravvive ottenendo forza sovrumana e invulnerabilità, una volta evaso cambierà nome in Luke Cage.

Il “Processo Power Man” si rivela impossibile da replicare anche per lo stesso Burstein e, nel momento in cui il criminale Bushmaster lo costringe a svolgere lo stesso esperimento su di lui, subisce un effetto collaterale che lo trasforma in una statua. La marina militare statunitense però, basandosi su una delle sostanze alla base del processo (l’acetovaxidol), tenta di creare una sua versione di Capitan America somministrandola ad un Navy SEAL ribattezzato “Anti-Cap” che si trasforma però in un pericoloso psicopatico.

Alcuni discendenti di Erskine hanno inoltre perfezionato una sua formula volta all’ottenimento di un supersoldato applicando un rigido regime d’alimentazione a partire dall’infanzia. I risultati di tale processo si sono concretizzati nel pronipote dello scienziato, Michael van Patrick (MVP), dotato di incredibili capacità fisiche.

Abbiamo già parlato del giovane Eli Bradley (Patriot), durante la sua saga, il dottor Jacob Paxton-Erskine, nipote del creatore del siero, si basa sugli appunti del nonno per cercare una cura al cancro. Tempo dopo, il caporale della US Army Todd Ziller si offre volontario per un nuovo processo volto a creare un supersoldato con la somministrazione di un composto ottenuto miscelando raggi gamma, Ormone Mutante della Crescita, Particelle Pym e Siero di Lizard, trasformandosi in un gigantesco rettile ribattezzato “American Kaiju”.

Nella timeline di Terra 1287 il siero del supersoldato è stato sviluppato da un conglomerato di divisioni scientifiche governative formato da scienziati di tutto il mondo ed è in grado di conferire poteri sovrumani a chiunque lo ingerisca, peccato che, nel giro di pochi giorni, l’elevato stress cellulare finiva per uccidere il soggetto provocando una violenta esplosione.

Nell’universo Ultimate il siero del supersoldato ha un ruolo centrale: la maggior parte dei personaggi deve i propri poteri a una variante della formula. Erskine utilizza il giovane Nick Fury come prima cavia per poi sperimentare la versione definitiva su Steve Rogers (Capitan America), entrambi ottengono capacità superumane; dopo l’omicidio dello scienziato la formula viene persa e ogni successivo tentativo di riproduzione si conclude con la morte del soggetto. Per riprodurre la sostanza, il governo statunitense compie esperimenti su vari soggetti tra cui Frank Simpson (Nuke) che grazie ad alcuni impianti cibernetici nel suo organismo non ha crisi di rigetto ma che diserterà poiché disgustato dalle azioni degli Stati Uniti durante la guerra del Vietnam. L’esercito tiene inoltre segregato il figlio di Capitan America, che in seguito fugge divenendo il Teschio Rosso mentre, in risposta agli esperimenti americani, l’organizzazione canadese nota come Programma Arma X finisce per alterare geneticamente un vasto numero di persone dando origine alla razza mutante. Hulk è stato creato accidentalmente da Banner testando su se stesso una sua variante del siero del supersoldato, il primo martello e la cintura utilizzati da Thor fanno parte del programma per il supersoldato norvegese, Peter Parker (Spider-Man) ha ottenuto i suoi poteri dopo essere stato morso da un ragno in cui è stato iniettato il siero di Oz, una variante del siero del supersoldato realizzata da Norman Osborn, che lo se somministrerà trasformandosi in Goblin, mentre suo figlio diviene Hobgoblin. Anche altri avversari o comprimari ottengono superpoteri con l’esposizione all’Oz. Abdul Al-Raham, il Colonnello dei Liberatori è la versione araba del supersoldato e il solo individuo su cui il siero abbia avuto lo stesso effetto riscontrato in Steve Rogers. In generale la Terra dell’universo Ultimate è alla continua ricerca del siero definitivo, tant’è che numerose basi scientifiche dello S.H.I.E.L.D. si occupano quotidianamente del suo perfezionamento.

Gianluca Falletta

Categories:   Approfondimenti, Books + Comics

Comments

 

 

No, thanks!