Satyrnet.it

Indiana Jones and the Dial of Destiny

Harrison Ford torna nel ruolo del leggendario eroe archeologo in “Indiana Jones and the Dial of Destiny”, quinto capitolo dell’iconico franchise. Insieme a Ford, il cast include Phoebe Waller-Bridge (Fleabag), Mads Mikkelsen (Animali Fantastici – I segreti di Silente), Antonio Banderas (Dolor y gloria), Boyd Holbrook (Logan – The Wolverine), Shaunette Renee Wilson (Black Panther), Thomas Kretschmann (Das Boot) e Toby Jones (Jurassic World – Il regno distrutto). Il film è diretto da James Mangold (Le Mans ‘66 – La grande sfida) e prodotto da Kathleen Kenned, Frank Marshall e Simon Emanuel, mentre Steven Spielberg è il produttore esecutivo. Il film è stato girato anche in Italia, nelle splendide cornici dei monumenti e delle viuzze di alcune città Siciliane.

Nel 1969, l’archeologo Henry Jones Jones vive nel periodo della guerra fredda con le potenze dei due blocchi intente alla corsa allo spazio. L’ormai anziano Indiana Jones, nutre seri dubbi sul governo degli Stati Uniti che ha reclutato scienziati Nazisti, gli ex nemici della seconda guerra mondiale, nel disperato tentativo di primeggiare contro l’Unione Sovietica nella competizione per arrivare sulla Luna. La sua figlioccia, Helena, lo accompagna nel suo viaggio alla scoperta della verità. Nel frattempo, Voller, un membro dell’ente Spaziale Americano ed ex nazista, coinvolto nel programma di sbarco sulla luna, ha un piano segreto rendere il mondo un posto migliore come meglio crede.

Harrison Ford ha dichiarato:.

Il tempo è l’acqua da cui questo pesce è fuori. È un periodo di cultura pop, l’uomo sulla luna, la musica. Tutto è cambiato, e non ultimo lui è alla fine della sua carriera accademica, il che lo lascia completamente aperto a tante nuove possibilità, ma anche a nuove disavventure“.

La prima immagine della nuova pellicola è stata presentata alla Star Wars Celebration ad Anaheim in occasione del 90° compleanno al compositore cinque volte vincitore dell’Academy Award John Williams. In quell’occasione  Harrison Ford e i filmmaker del nuovo quinto capitolo di Indiana Jones, James Mangold, Kathleen Kennedy e Frank Marshall, hannno entusiasmato i fan con una prima immagine del film che arriverà a giugno 2023 nelle sale italiane. Come per tutti e quattro i precedenti capitoli di Indiana Jones, Williams ha compostola colonna sonora del nuovo film.

Alan Horn di The Walt Disney Studios, ha dichiarato:

“Indiana Jones è uno dei più grandi eroi della storia del cinema, e non vediamo l’ora di riportarlo sullo schermo … è raro avere una tale combinazione perfetta di regista, produttori, l’attore e il ruolo, e non potremmo essere più felici di intraprendere questa avventura con Harrison e Steven.”

Henry Walton Jones, Jr., meglio noto come Indiana Jones, ideato da George Lucas, è stato il protagonista di una serie di quattro film d’avventura scritti da Lucas e diretti da Steven Spielberg e di una serie televisiva. Il suo ruolo è stato interpretato sul grande schermo dall’attore statunitense Harrison Ford.  Nel giugno 2003 Indiana Jones occupa il 2º posto nella classifica dei 50 migliori eroi cinematografici secondo l’American Film Institute. Il 9 giugno 2020, secondo un sondaggio indetto dalla rivista Empire, è stato eletto come il più grande eroe cinematografico di tutti i tempi. I reperti a cui Indiana Jones dà la caccia nei film sono in realtà oggetti mitici, la cui importanza trascende il valore archeologico: l’Arca dell’Alleanza ne I predatori dell’arca perduta; la pietra sacra Sivalingam in Indiana Jones e il tempio maledetto; il Sacro Graal in Indiana Jones e l’ultima crociata; la mitica città di El Dorado in Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo.

In un’intervista alla BBC del 2013, lo stesso Harrison Ford aveva comunicato che era giusto per lui tornare ad interpretare l’archeologo/avventuriero più famoso del cinema:

“Abbiamo visto il personaggio svilupparsi e crescere in un periodo di tempo molto lungo ed è OK per lui tornare di nuovo con un grande film intorno a lui” … per me, la cosa interessante del personaggio è che ha prevalso su ogni avversità, che ha avuto coraggio, che aveva intelligenza, che era spaventato e che è ancora riuscito a sopravvivere. Quindi posso farlo.”

 

Il magazine Den of Geek ha avuto la possibilità di parlare con il produttore Frank Marshall sullo sviluppo di il film, a partire dalla sceneggiatura, lo status di Ford  e ciò che Mangold potenzialmente regalerà al franchise:

“Stiamo lavorando alla sceneggiatura … ci sarà solo un Indiana Jones, e questo è Harrison Ford!”.

Ricordiamo che in Indy vive un’icona tutta italiana: la sua avventurosa vita può trovare un riferimento nella vita e nella figura di Giovanni Battista Belzoni, avventuroso archeologo italiano del XVIII secolo; George Lucas definì Belzoni «un archeologo eccezionale ma dotato di un carattere forte e rude».

 

Redazione

Redazione

C'è un mondo intero, c'è cultura, c'è Sapere, ci sono decine di migliaia di appassionati che, come noi, vogliono crescere senza però abbandonare il
sorriso e la capacità di sognare.

Satyrnet.it vuole aiutare tutti gli appassionati che si definiscono "NERD"
a comunicare le proprie iniziative e i propri eventi: se volete inviare il
vostro contenuto per una pronta condivisione sul nostro network, l'indirizzo è press@satyrnet.it !
Aspettiamo le vostre idee!

Aggiungi commento

Nerd Artists Collective

La nostra pagina facebook

Iscriviti per: Satyrnet

* = campo richiesto!

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti per: Satyrnet

* = campo richiesto!